Lavoro 24 Gennaio 2020

Servizio Sanitario Nazionale: la FNOMCeO apre il Cantiere per le riforme

«Un cantiere per ricostruire il nostro SSN lasciandone intatte le fondamenta: i principi cardine di universalità, uguaglianza ed equità – spiega il presidente della FNOMCeO, Filippo Anelli – una fucina di idee nella quale prenderanno forma proposte concrete su cui puntare, investendo risorse»

«Sfida accettata. A una settimana di distanza dall’invito, lanciato dal Ministro della Salute Roberto Speranza e rivolto alla Consulta permanente delle Professioni sanitarie e sociosanitarie, a partecipare attivamente al processo di rinnovamento del Servizio sanitario nazionale, il Comitato Centrale della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), riunito ieri a Roma, ha messo in piedi il Cantiere per le riforme». Così, in una nota, la FNOMCeO.

«Abbiamo voluto battezzarlo così perché sarà un vero e proprio cantiere per ricostruire il nostro Servizio Sanitario Nazionale, lasciandone intatte le fondamenta: i principi cardine di universalità, uguaglianza ed equità – spiega il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli -. E anche perché sarà un laboratorio, una fucina di idee nella quale prenderanno forma proposte concrete su cui puntare, investendo risorse».

«Tre le direttrici per la riforma indicate dallo stesso Ministro alle quali corrisponderanno altrettanti gruppi di lavoro, composti dai membri del Comitato: un nuovo modello di programmazione della spesa; il rapporto tra ospedale e territorio; la sanità digitale e i big data. Su queste macroaree, ciascun gruppo opererà affrontando tre tematiche: le professioni come strumento di cambiamento; il superamento delle disuguaglianze; la formazione come presupposto della qualità delle cure. A una ‘Cabina di regia’ – fa sapere la FNOMCeO – il compito di organizzare i lavori che costituiscono il naturale proseguimento degli Stati Generali della Professione».

«Il 2020 dovrà diventare l’anno delle riforme, e, a questo tavolo, i medici e gli odontoiatri vogliono esserci – afferma il Presidente della FNOMCeO, Filippo Anelli –. La volontà concreta del Ministro Roberto Speranza di avviare questo processo è un atto politico importante, di portata storica. Ancor più significativa è, per noi, l’intenzione di portare avanti il progetto insieme alle Professioni sanitarie, quali garanti dei diritti costituzionalmente protetti. Averci scelto come interlocutori vuol dire, infatti, dar voce e ruolo a un milione di professionisti, che costituiscono la vera ossatura del nostro sistema sanitario pubblico. Al Ministro va dunque tutto il nostro supporto».

«Numerosi sono i temi su cui confrontarsi: nuovi scenari investono infatti la sanità e la salute, sul versante tecnologico, demografico, sociale, su quello delle disuguaglianze e quello dei rapporti tra le Professioni – conclude -. Questi scenari corrispondono altrettante sfide che la Professione è pronta, per la sua parte, a cogliere e affrontare. Solo il confronto, la condivisione e l’approfondimento possono essere la chiave per una vera riforma che permetta di superare le criticità».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Professioni sanitarie, Conferenza Regioni approva documento sul riconoscimento delle competenze avanzate
Gli infermieri: «Un passo avanti importante con qualche ombra, che andrà ben declinato a livello locale». E i medici chiedono di poter contribuire
Salute, Samantha De Grenet e OMCeO Milano insieme nella promozione dello Sport
Samantha De Grenet è ufficialmente la madrina della squadra Basket Medici Milano Asd. «Sono orgogliosa di far parte di questo virtuoso progetto che promuove la solidarietà e il  benessere psico-fisico, che si può raggiungere attraverso la sana alimentazione e l’attività sportiva, come può essere il basket» afferma la Showgirl che ha infatti ricevuto presso l’Ordine […]
“No alla violenza sui camici bianchi”. Anelli (Fnomceo): «L’attività parlamentare vada di pari passo con quella delle Regioni»
«È proprio a livello regionale che potranno essere portati avanti quegli interventi a livello organizzativo e strutturale che sono rimasti in secondo piano nel Disegno di Legge - continua Filippo Anelli -. Penso all’installazione degli impianti di videosorveglianza e all’istituzione di presidi di pubblica sicurezza nei pronto soccorso»
Meyer, parte la campagna “Il Meyer diventa più  grande per i più piccoli”. Carlo Conti testimonial  
Una grande struttura immersa nel verde per accogliere i bambini che devono effettuare giornalmente visite e analisi specialistiche: si tratta del Parco della Salute dell’Ospedale Meyer di Firenze che ospiterà, oltre all’attività specialistica, anche il nuovo reparto di Psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza
Dl Milleproroghe, Claus (Federspecializzandi): «No a specializzandi assunti già dal 3° anno e a medici in pensione a 70 anni»
Il testo del decreto, in attesa dell’approvazione della Camera, prevede medici operativi oltre i 40 anni di attività e concorsi accessibili agli specializzandi dal terzo anno. Ferma contrarietà da FederSpecializzandi: vediamo perché con il presidente Mirko Claus
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Salute

Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003

Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale

Al 23 febbraio 2020 sono 78.914 i casi di Covid-19 confermati in tutto il mondo. I pazienti guariti e dimessi dagli ospedali sono 23.386 mentre i morti sono 2.467. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins ...