Lavoro 4 Novembre 2014

Rimborsi da record: altri 10 milioni ai medici specialisti, stavolta a Palermo

I camici bianchi tutelati da Consulcesi si sono visti riconoscere già oltre 362 milioni. Il presidente dell’OMCeO palermitano Salvatore Amato: “Medici e avvocati a braccetto”

Immagine articolo

Continuano a piovere sentenze, e rimborsi, a favore dei medici specialisti. Rimborsi che di recente hanno raggiunto cifre record, come è accaduto nei giorni scorsi a Palermo: nella sede dell’OMCeO, infatti, sono stati consegnati altri assegni per un valore complessivo di oltre 10 milioni di euro.

E’ l’effetto dell’ennesima sentenza che ha condannato lo Stato italiano per non essersi adeguato ad una direttiva europea.

Gli assegni di rimborso sono andati ai camici bianchi tutelati da Consulcesi, che si è vista già riconoscere dai Tribunali di tutta Italia, ad oggi, più di 362 milioni. E dagli avvocati proprio a Palermo, si è appreso che ora l’iter per liquidare i medici parte direttamente, non appena arriva la notifica della sentenza: una chiara presa d’atto da parte dello Stato che rende chiaro come, su questa questione, la soluzione definitiva sia sempre più vicina.

“Finalmente i medici ottengono, in modo tangibile, il riconoscimento di un diritto per troppo tempo ignorato – sono le parole di Salvatore Amato, presidente dell’OMCeO di Palermo. “Medici e avvocati – aggiunge Amato – possono lavorare di concerto affinché anche altri diritti, di cui si parla ancora poco, si facciano valere”.

Entusiasmo anche da parte di Massimo Tortorella, presidente Consulcesi SA: “Sono diritti e servizi che, grazie a Consulcesi, i professionisti della sanità ottengono davvero. Siamo felici di essere nella “casa” che li rappresenta, nel principale Ordine della Sicilia e uno dei più importanti in Italia”.

Gli fa eco l’avvocato Sara Saurini, Responsabile dell’Area Legale Consulcesi: “La nostra missione è occuparci dei professionisti della sanità a tutto tondo, non solo attraverso la tutela legale ma anche con tanti altri servizi e soluzioni per la professione, come la Formazione a Distanza o le convenzioni assicurative, che rappresentano proprio la chiave per ristabilire un equilibrio tra medici e avvocati. Consulcesi è una grande realtà che in quest’occasione, ancora una volta, ha dimostrato di star vicino ai medici”.

Per informazioni è disponibile il numero verde 800.122.777 ed il sito www.consulcesi.it

Articoli correlati
Ex specializzandi, Foad Aodi(Amsi): «Resa giustizia a tanti medici che lottano per i loro diritti»
«Perché i medici – spiega il presidente dell’associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi), Foad Aodi - tante volte ultimamente vedono i loro diritti e anche la loro professione a rischio, tra aggressioni e denunce»
Ex specializzandi, OMCeO Roma plaude a nuovi rimborsi. Magi: «Diritti riconosciuti sono buona notizia. Ora serve alleanza medici-pazienti»
Il Presidente dell’Ordine dei medici più grande d’Europa ha partecipato alla cerimonia di consegna dei risarcimenti ai camici bianchi ex specializzandi tutelati da Consulcesi. «Oggi è una bella giornata. I singoli cittadini da soli sono sempre la parte più debole, per questo difenderli è importante. Ora bisogna fare in modo che cittadini e medici ritornino ad avere quel rapporto che avevano una volta»
Medicina Generale, Sabatini (FIMMG): «Borse dimezzate rispetto a specializzandi. Serve equiparare»
In concomitanza con la sentenza di appello che conferma il diritto degli ex specializzandi alla giusta remunerazione, i medici di famiglia lamentano un borsa di formazione dimezzata rispetto ai colleghi specialisti
di Giovanni Cedrone e Diana Romersi
Ex specializzandi, a Roma l’Appello dà ragione ai camici bianchi. L’avvocato Marco Tortorella: «300mila medici abbandonati dallo Stato, ora giustizia»
L’ultima sentenza della Corte di Appello di Roma ha portato all’assegnazione di rimborsi per 12 milioni di euro per i camici bianchi tutelati dal network legale Consulcesi. «Lo Stato è obbligato al risarcimento perché ha violato la giurisprudenza dell'Unione europea e dell'Italia», sottolinea l’avvocato. La materia è anche oggetto di un Master alla Luiss
Ex specializzandi, lo Stato paga altri 12 milioni di euro a 400 medici. Il Lazio è la Regione più rimborsata
Antonio Magi (Presidente OMCeO Roma): «Importante il lavoro di Consulcesi Group a tutela dei diritti dei medici ex specializzandi. In un momento particolarmente difficile per la professione conforta sapere che ci sono professionisti in grado di far rispettare le leggi e i regolamenti posti in essere in ambito Ue». Andrea Tortorella (AD Consulcesi): «Continuiamo nel nostro lavoro a tutela dei medici con nuove soluzioni e servizi esclusivi sulla nostra rinnovata piattaforma web e con l’innovazione della tecnologia Blockchain anche gli operatori sanitari italiani potranno certificare la loro formazione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Lavoro

Ex specializzandi, a Roma l’Appello dà ragione ai camici bianchi. L’avvocato Marco Tortorella: «300mila medici abbandonati dallo Stato, ora giustizia»

L’ultima sentenza della Corte di Appello di Roma ha portato all’assegnazione di rimborsi per 12 milioni di euro per i camici bianchi tutelati dal network legale Consulcesi. «Lo Stato è obbligato...
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano