Lavoro 9 Gennaio 2023 12:08

Quota A, con domiciliazione bancaria rate più leggere per i professionisti

Entro il 15 marzo è possibile attivare l’opzione e aumentare il numero di rate

Quota A, con domiciliazione bancaria rate più leggere per i professionisti

Meno pensieri ed esborsi più leggeri. Per i professionisti che pagano i contributi di Quota A da oggi c’è ancora un motivo in più per scegliere l’addebito diretto con domiciliazione bancaria, che diventa ulteriormente conveniente.

I vantaggi della domiciliazione bancaria

Oltre al vantaggio di evitare le file in banca e di non rischiare di dimenticare le scadenze, è solo scegliendo questa modalità che, come si legge sul sito Enpam, sarà possibile alleggerire le singole rate. Per il 2023, infatti, queste potranno passare da quattro a otto, mentre per chi rimarrà con il bollettino il pagamento avverrà in un’unica soluzione. Il termine per attivare la domiciliazione bancaria e/o cambiare il numero di rate scade il 15 marzo 2023. Enpam ricorda inoltre che una volta optato per l’addebito diretto dei contributi di Quota A, questo scatterà in automatico anche per gli eventuali contributi di Quota B 2023 dovuti sul reddito libero professionale prodotto nel 2022.

Più rate, più piccole

Con l’attivazione della domiciliazione si potrà quindi scegliere di pagare la Quota A:

  • in otto rate senza interessi, con scadenze il 30 aprile, 31 maggio, 30 giugno, 31 luglio, 31 agosto, 30 settembre, 31 ottobre, 30 novembre
  • in quattro rate senza interessi, con scadenze il 30 aprile, 30 giugno, 30 settembre, 30 novembre
  • in un’unica soluzione con scadenza il 30 aprile.

Come chiedere l’addebito diretto

Il piano di ammortamento scelto va indicato quando si richiede la domiciliazione attraverso l’apposita area riservata sul sito Enpam. All’avvicinarsi delle scadenze di pagamento, Enpam provvederà ad inviare via mail all’iscritto il riepilogo dei contributi dovuti ed il piano di rateizzazione scelto all’attivazione dell’addebito diretto. I contributi saranno quindi addebitati sul conto corrente nel giorno della scadenza, se il termine cade di sabato o in un giorno festivo, il primo giorno utile successivo.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Mieloma multiplo. Aspettativa di vita in aumento e cure sul territorio, il paradigma di un modello da applicare per la prossimità delle cure

Il mieloma multiplo rappresenta, tra le patologie onco-ematologiche, un caso studio per l’arrivo delle future terapie innovative, dato anche che i centri ospedalieri di riferimento iniziano a no...
Salute

Parkinson, la neurologa Brotini: “Grazie alla ricerca, siamo di fronte a una nuova alba”

“Molte molecole sono in fase di studio e vorrei che tutti i pazienti e i loro caregiver guardassero la malattia di Parkinson come fossero di fronte all’alba e non di fronte ad un tramonto&...
di V.A.
Advocacy e Associazioni

Oncologia, Iannelli (FAVO): “Anche i malati di cancro finiscono in lista di attesa”

Il Segretario Generale Favo: “Da qualche anno le attese per i malati oncologici sono sempre più lunghe. E la colpa non è della pandemia: quelli con cui i pazienti oncologici si sco...