Lavoro 23 Maggio 2022 15:11

Prima casa e studio professionale, ecco i mutui agevolati di Enpam per gli under 40

Semaforo verde al bando 2022, tasso di interesse inferiore al 2%. C’è tempo fino a settembre

Prima casa e studio professionale, ecco i mutui agevolati di Enpam per gli under 40

L’acquisto della propria abitazione o del proprio studio professionale rappresentano pietre miliari nel proprio percorso di vita personale e lavorativo. Si tratta di traguardi e contemporaneamente di punti di partenza che però, al giorno d’oggi, richiedono sacrifici non indifferenti e a volte, purtroppo, insostenibili.

Il Bando Enpam 2022 per i mutui immobiliari

Motivo per cui la fondazione Enpam ha deciso anche quest’anno di supportare in tal senso i giovani iscritti, dando il via libera al nuovo bando 2022 relativo ai mutui immobiliari. Un’iniziativa che nasce con l’intento di supportare tutti quei giovani medici e odontoiatri, che per ragioni economiche e per mancanza di garanzie sono esclusi dal normale circuito bancario, fissando per loro un tasso di interesse migliore, nella maggior parte dei casi, rispetto a quello praticato dalle principali banche. Il nuovo bando si rivolge infatti ai camici bianchi under 40 e prevede un tasso di interesse fisso annuo dell’1,95 per cento.

Gli utilizzi del mutuo

Gli iscritti possono utilizzare i prestiti per varie finalità, tra cui: l’acquisto della prima casa o di uno studio professionale, l’esecuzione di lavori di manutenzione dell’abitazione di proprietà o dell’immobile utilizzato per l’attività lavorativa, oppure la sostituzione di un mutuo ipotecario esistente contratto in precedenza.

I requisiti di accesso al Bando

Possono partecipare al bando i medici e gli odontoiatri con un’età non superiore a 40 anni. La domanda per un mutuo ipotecario finalizzato al solo acquisto di uno studio professionale può essere presentata anche da iscritti riuniti in associazione o in società di professionisti. In ogni caso, è necessario che tutti gli iscritti richiedenti non abbiano in corso alcun finanziamento o mutuo erogato dalla Fondazione a proprio favore, compresa la rateizzazione dei contributi previdenziali pregressi non versati.

Inoltre, i richiedenti devono avere almeno un anno di anzianità minima d’iscrizione ed effettiva contribuzione ed essere in regola con gli adempimenti in materia di iscrizione e contribuzione. Infine, per avere accesso al bando, è necessario dimostrare di avere un reddito lordo annuo medio degli ultimi tre anni non inferiore a 33.512,70 euro.

Le modalità di presentazione della domanda

Per presentare la richiesta di mutuo è necessario accedere all’area riservata del sito della Fondazione. C’è tempo fino alle ore 12.00 del 9 settembre 2022. Le richieste ritenute idonee saranno accettate secondo l’ordine cronologico di presentazione e fino all’esaurimento dei fondi stanziati. L’interessato riceverà tramite mail una comunicazione dell’esito della domanda di mutuo entro 60 giorni dalla data della sua presentazione.

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Il mutuo fa paura? Il bando per i giovani medici under 40
Tassi fissi e rate più basse, c'è tempo fino al 9 settembre
Necessità di mutui o prestiti? Niente paura, con il credito agevolato di Enpam
Soluzioni per acquisto prima casa e studio professionale, e tante opzioni per prestiti e mutui in convenzione
Enpam: via al bando 2021 per i mutui della prima casa
Ecco i requisiti del nuovo bando Enpam 2021 per la concessione di mutui ipotecari ai propri iscritti
Il cliente chiede alla banca i documenti sul suo mutuo? Ecco come gli istituti (illegittimamente) aumentano i costi
10, 20, addirittura 30 euro per ogni foglio. Secondo un recente articolo di approfondimento pubblicato da Plus24 – Il Sole 24 Ore – sono questi i costi che le banche applicano ai documenti, spesso voluminosi, richiesti dai clienti per fare luce sulla loro situazione. I noti casi di anatocismo, usura bancaria e pubblicità ingannevole, infatti, […]
Mutui, con i tassi negativi si rimborsano i clienti? Le banche fanno finta di niente e scattano i ricorsi
Tassi di interesse ancora in picchiata, ma i mutui sono più leggeri? È la domanda che ora deve necessariamente porsi chi ha optato per un finanziamento a tasso variabile per acquistare casa. La nuova manovra della BCE (la Banca Centrale Europea) ha infatti prodotto una ulteriore riduzione dell’Euribor, sceso da -0,3% a -0,4%. L’Euribor insieme […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 1 dicembre 2022, sono 643.396.783 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.635.192 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa