Lavoro 15 Luglio 2020

Medici fiscali fermi dal 10 marzo senza ammortizzatori sociali. La FNOMCeO scrive ai ministri Catalfo, Speranza e Dadone

La Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri chiede la riorganizzazione della medicina fiscale e di stabilizzazione del personale medico

Sono sospese dal 10 marzo le visite fiscali di controllo per malattia. Non sono ancora state riattivate, nonostante la ripresa delle attività lavorative. Questa situazione ha creato un grave disagio ai medici fiscali, che hanno visto azzerarsi i loro redditi senza poter usufruire, vista la natura atipica dei loro contratti, degli ammortizzatori sociali previsti per i lavoratori dipendenti. E senza potersi dedicare ad altre attività professionali, per via del rigido regime delle incompatibilità.

Per segnalare e risolvere questa situazione, questa mattina la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri ha scritto una lettera al Ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, al Ministro della Salute, Roberto Speranza, al Ministro della Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, e al Presidente dell’Inps, Pasquale Tridico.

La lettera si conclude reiterando, ancora una volta, una richiesta che la FNOMCeO perora da anni: quella di «portare a termine il processo di riorganizzazione della medicina fiscale e di stabilizzazione del personale medico impegnato in questa funzione, auspicato nel documento conclusivo dell’indagine conoscitiva sull’organizzazione dell’attività dei medici che svolgono gli accertamenti sanitari per verificare lo stato di salute del dipendente assente per malattia, approvato dalla Commissione Affari sociali nella seduta del 27 maggio 2014».

Leggi la lettera inviata dalla FNOMCeO

 

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
Vacanze di Natale, Fnomceo: «Non si ripetano gli errori dell’estate, siamo preoccupati»
Dal presidente Fnomceo Anelli: «I decessi e i contagi tra i medici hanno ricominciato a salire. Siamo tutti coinvolti in questa partita, solo impegnandoci nella stessa direzione possiamo abbassare la curva»
Covid, l’annuncio di Fnomceo: «Medici morti oltre soglia 200»
Si aggiungono due professionisti da Foggia e uno da Isernia. Anelli (Fnomceo): «La sicurezza è un diritto dei lavoratori»
Tar Lazio: «Visite domiciliari a malati Covid compito esclusivo delle Usca». Le reazioni
La sentenza accoglie in parte il ricorso di Smi: le visite domiciliari ai malati Covid non dovrebbero essere compito dei medici di famiglia. Appoggio anche da FNOMCeO, che ricorda i morti per mancanza di protezioni. Contraria l'Unità di Crisi Lazio
Elezioni Ordini delle professioni sanitarie: tra sospensioni e proroghe, regna il caos. Le reazioni delle Federazioni
Ordini di medici, infermieri, ostetriche, veterinari e tecnici sanitari stanno affrontando in modo diverso la raccomandazione arrivata dal Ministero della Salute di sospendere i procedimenti elettorali o di garantirli per via telematica. Ecco cosa sta succedendo
Fnomceo chiede il lockdown totale in tutto il Paese
La richiesta di lockdown generale arriva dal presidente Fnomceo Filippo Anelli. A cui si aggiunge la richiesta di sbloccare le graduatorie per risolvere la carenza di medici specialisti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 dicembre, sono 63.254.854 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.468.322 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 1 dicembre: ...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli