Lavoro 14 Marzo 2022 13:18

Fnomceo in lutto: scomparso Dario Chiriacò. Fino al 2020 presidente dell’Ordine dei medici reatini

Per la Federazione era Coordinatore del GDL sulle Medicine non convenzionali. Anelli: «Uomo buono, mite, collaboratore competente e umile servitore della professione»

Fnomceo in lutto: scomparso Dario Chiriacò. Fino al 2020 presidente dell’Ordine dei medici reatini

Dario Chiriacò è scomparso per un’improvvisa malattia a 74 anni. Dal 1999 al 2020 è stato presidente dell’Ordine dei medici di Rieti ed era Coordinatore del Gruppo di lavoro della Fnomceo, la Federazione degli Ordini dei Medici, sulle Medicine non Convenzionali. La camera ardente sarà allestita presso l’Hospice San Francesco in Via Tavola d’Argento 19 a Rieti. Le esequie, in forma religiosa, saranno celebrate martedì̀ 15 marzo alle ore 15.00 presso la Cattedrale di Santa Maria in piazza Cesare Battisti a Rieti.

Anelli: «Uomo buono, mite, collaboratore competente e umile servitore della professione»

«È veramente una triste notizia – commenta il Presidente della Fnomceo, Filippo Anelli -. Dario era un uomo buono, mite, collaboratore competente e umile servitore della professione. Abbiamo affrontato insieme, con grande moderazione e saggezza, momenti difficili e argomenti che sono diventati divisivi in alcuni frangenti storici per la professione. Riusciva sempre a trovare un punto di equilibrio tra le diverse visioni».

Tittoni: «Una azione assidua e determinante ne ha fatto un punto di riferimento per tutto il settore sanitario»

Il Presidente in carica dell’Ordine di Rieti, Enrico Tittoni, lo ha ricordato così: «Una grande personalità e professionalità nel rappresentare l’istituzione ordinistica con una visione lungimirante. Nell’interesse di tutte le componenti del mondo medico e con incessante impegno e dedizione. Una azione assidua e determinante che ne ha fatto un importante punto di riferimento per tutto il settore sanitario del territorio provinciale e nazionale per moltissimi anni».

«Pronto a impegnarsi in prima persona a tutela della categoria e per il benessere dei pazienti»

«Ai colleghi – aggiunge – rimane il ricordo della sua grande dedizione al lavoro e della sua notevole capacità nell’affrontare i temi professionali e umani durante i numerosi mandati ricevuti negli ultimi decenni, sempre disponibile all’ascolto e a impegnarsi in prima persona a tutela della categoria e del benessere dei pazienti. Alla famiglia l’Ordine dei Medici di Rieti esprime con affetto la propria vicinanza e partecipazione al grave lutto» conclude.

 

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
Medici contro l’ipotesi di usare gli infermieri come «supplenti» degli mmg
La Fnomceo e la Cimo-Fesmed rispondono all'assessore della Lombardia Letizia Moratti, secondo la quale gli infermieri potrebbe sostituire e contribuire alla carenza di medici di famiglia
di Redazione
Quarta dose al palo, Anelli (Fnomceo): «Medico torni a essere punto di riferimento»
La quarta dose stenta a decollare. Per il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli, solo restituendo al medico le sue competenze è possibile rilanciare il secondo richiamo
di Valentina Arcovio
«Il decreto specializzandi è una soluzione tampone. No al task shifting». Intervista a Filippo Anelli
Il presidente della FNOMCeO: «Chiediamo una ristrutturazione della formazione specialistica: va esercitata all’interno degli ospedali. Il task shifting può essere adottato solo nei Paesi del terzo mondo o nei teatri di guerra. Il tempo della comunicazione fra il medico e paziente, così come per legge, è tempo di cura»
Nasce tavolo permanente FNO TSRM e PSTRP-FNOMCeO, Anelli: «Confronto progettuale tra Federazioni»
Un luogo di confronto, un percorso condiviso per garantire e tutelare la salute pubblica, gli assistiti e i professionisti sanitari
La “Questione Medica”, Speranza e Fedriga all’ascolto di ordini e sindacati
L'evento Fnomceo ha visto la presenza di tutte le sigle sindacali, federazioni, Enpam e società scientifiche. Sono 20 i punti esposti da risolvere con urgenza per tornare a permettere al personale medico di amare la propria professione. La soluzione di Speranza vede un approccio straordinario verso gli specializzandi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...