Lavoro 25 Maggio 2020 11:15

Covid e Cuore, Valente: «Pazienti cardiopatici tra i più colpiti da Covid-19. Ma non è l’unico motivo per tenersi aggiornati»

Serafina Valente, Segretario Generale dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri e tra i coordinatori del portale: «Molti pazienti con sindrome coronarica acuta arrivano tardi nella rete tempo-dipendente a causa della paura del contagio»

Tra i coordinatori del portale ‘Covid e Cuore’, un’iniziativa dell’IRCCS Multimedica di Milano realizzata con il contributo non condizionato di Daiichi Sankyo Italia, c’è la dottoressa Serafina Valente, Segretario Generale dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri e Direttore di Cardiologia dell’AOU Le Scotte di Siena. «L’obiettivo del portale – spiega Valente – è quello di supportare i cardiologi nel trattamento dei pazienti con Covid-19, una patologia a noi del tutto sconosciuta, ma che interessa i cardiologi per molteplici motivi: infatti, i pazienti cardiopatici e gli ipertesi sono particolarmente colpiti dal Covid-19, che tra l’altro può avere un interessamento cardiovascolare; inoltre, la pandemia è così estesa e diffusa da aver in qualche modo modificato anche l’attività dei pazienti non Covid, come per esempio quelli con sindrome coronarica acuta, che per paura degli ospedali e di essere contagiati arrivano con meno frequenza nella rete tempo-dipendente e quando vi arrivano sono ormai troppo gravi».

LEGGI ANCHE: COVID E CUORE, AMBROSIO: «WEBINAR E LETTERATURA SCIENTIFICA LE NOSTRE ARMI ANTI-CORONAVIRUS A SUPPORTO DEI COLLEGHI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Covid e gravidanza: l’infezione è più pericolosa nei nove mesi
I ginecologi Siru chiedono la vaccinazione per le future mamme
In Francia le scuole sono rimaste sempre aperte, ma i ragazzi lamentano: «Abbiamo perso persone care»
In Francia c'è stato un grande comandamento: tenere aperte le scuole più a lungo possibile. Non tutte le strutture hanno potuto rispettare i protocolli e molte sono diventate focolai. Alcuni ragazzi hanno perso parenti, come al Delacroix dove in 20 hanno subito un lutto per Covid
Covid: terapia domiciliare fondamentale, no a cortisone e antibiotici
Nel corso di formazione professionale ECM di Consulcesi “La gestione del paziente Covid-19 nel contesto domiciliare” tutte le informazioni più aggiornate con la consulenza di Emanuele Nicastri, direttore malattie infettive Istituto Spallanzani di Roma
Maltrattamenti su minori in aumento per effetto del Covid: dietro una denuncia, nove casi sommersi
Cesvi lancia l’allarme dopo un anno di pandemia: «Cresce il numero di abusi e violenze tra le mura domestiche. È necessario rafforzare le cure e ricostruire un sistema di servizi capace di metterle in atto»
di Federica Bosco
Igiene delle mani, l’OMS dedica la Giornata mondiale agli operatori sanitari: «Pochi secondi possono salvare vite»
Nei paesi a basso reddito solo 1 operatore sanitario su 10 pratica un'igiene delle mani adeguata. Cavallo (Assistenti sanitari): «Azione importante anche nell'atto della vaccinazione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 6 maggio, sono 155.216.499 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.242.360 i decessi. Ad oggi, oltre 1,20 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco