Lavoro 10 Giugno 2019

Congresso SMI, Pina Onotri: «Continua battaglia per la riforma della formazione in medicina generale»

Salgono a sette le donne presenti nell’ Esecutivo Nazionale con incarichi chiave e di responsabilità

Immagine articolo

Prima un bilancio del lavoro svolto, poi la discussione sulle nuove sfide, infine l’elezione di nuovi rappresentanti. Si è concluso a Tivoli il Congresso Nazionale Straordinario del Sindacato Medici Italiani che ha riunito più di duecento delegati medici della medicina pubblica, privata e in convenzione che hanno discusso gli ultimi cambiamenti in sanità.

«Il Sindacato Medici Italiani è in prima fila per affrontare le richieste dei medici italiani e dei cittadini a partire dal diritto all’universalità delle cure, dall’equità di accesso ai servizi sanitari, alla pari dignità per tutti nella malattia. Il congresso di Tivoli è servito a integrare il gruppo dirigente nazionale con innesti dalle professioni e dalle giovani generazioni; in particolare è con molto piacere che annunciamo l’elezione come nuovo componente della segreteria nazionale di Delia Epifani, Responsabile Area SMI Giovani. La sua designazione è avvenuta anche in funzione della battaglia che stiamo portando avanti per una riforma della formazione per la medicina generale, con l’istituzione di una scuola di specializzazione ad hoc», così in una dichiarazione di Pina Onotri, Segretario Generale dello SMI. Salgono a sette le donne presenti nell’ Esecutivo Nazionale con incarichi chiave e di responsabilità con l’elezione di Isabella Rizzi con l’incarico di Vicepresidente Nazionale Aggiunto.

LEGGI: REPERIBILITÀ, AGGRESSIONI, INCERTEZZA: LA DIFFICILE VITA DEL MEDICO FISCALE “RIDER” DELLA SANITÀ

«Nel nostro sindacato sono tantissimi medici in formazione e il loro numero è in costante aumento anche grazie alle numerose battaglie condotte in prima linea dallo SMI per il riconoscimento dei diritti di questa particolare categoria di medici, che sono diventati essenziali per assicurare l’assistenza sanitaria in numerose strutture pubbliche».

Completano la segreteria nazionale del sindacato del sindacato e gli organismi nazionali: Cosmo de Matteis, Presidente emerito; Mario Iovane, Segretario Nazionale Organizzativo; Donato Pulcini, Vice Segretario Nazionale Organizzativo; alla carica di Tesoriere nazionale è stato riconfermato Franco Fontana; Vice tesoriere è stato designato Carlo Tarabella.

«Il congresso ha deliberato di promuovere un’importante campagna di sensibilizzazione a difesa della sanità pubblica e per la tutela della professione medica», conclude Onotri.

Articoli correlati
Medicina generale, firmata preintesa per rinnovo ACN: si parte dallo sblocco degli arretrati e dagli incrementi stipendiali
Chiarite le norme per l’accesso agli incarichi dei medici in formazione. Il segretario FIMMG Scotti: «Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione per il risultato raggiunto». Onotri (SMI): «Finalmente i medici riescono a recuperare tutti gli arretrati della vacatio contrattuale e si aprono le porte ai giovani medici»
Lettera aperta ai sindaci: «Basta violenza sui medici e sul personale sanitario»
di Pina Onotri, segretario generale del Sindacato Medici Italiani
di Pina Onotri, segretario generale Sindacato Medici Italiani
Carenza medici, Veneto assume 500 neolaureati. FNOMCeO e sindacati all’attacco: «Così si svilisce professione e si abbassa la qualità delle cure»
La Giunta guidata da Luica Zaia ha deliberato l’assunzione di 500 giovani medici, laureati e abilitati, ma non ancora in possesso della specializzazione: sarà sufficiente la frequentazione di un corso. Anaao Assomed annuncia l’impugnazione del provvedimento. Anelli: «Con il pretesto dell’emergenza si mandano allo sbaraglio professionisti con minori competenze»
Medicina generale, firmata pre-intesa. Il 5 settembre si chiude l’ipotesi di ACN, convenzione entro fine anno
Scotti (Fimmg): «Verso il ritiro dello stato di agitazione. In tre anni 6mila giovani MMG nel territorio». Onotri (Smi): «La strada è lunga». Bonaccini (Regioni): «Ora spediti verso firma convenzione». Venturi (Comitato Settore): «Data applicazione a Decreto Semplificazione e Decreto Calabria»
Medicina Generale, il Ministro Grillo firma il decreto per lo scorrimento delle graduatorie
Il decreto permetterà di prorogare la validità delle graduatorie 2018-2021 del corso di formazione specifica in Medicina Generale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...