Lavoro 14 Marzo 2019

ACN e Contrattazione nazionale, SMI: «La SISAC vuol fare saltare il banco? Intervenga il Ministro Grillo»

Secondo il Sindacato Medici Italiani la Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati starebbe portando avanti «il progetto del regionalismo differenziato, a scapito della medicina generale non chiarendo quali siano gli stanziamenti per gli accordi regionali».

«Oggi presso la SISAC (Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati) si è tenuta la seconda riunione per mettere a punto l’Accordo Collettivo Nazionale per la Medicina Generale. Presenti per lo SMI Luigi De Lucia, vice segretario nazionale vicario, Enzo Scafuro, Responsabile Area Convenzionata e Gian Massimo Gioria, responsabile Assistenza Primaria». Così lo SMI (Sindacato Medici Italiani) in una nota.

«Vi è stato il tentativo di mortificare economicamente la classe medica – continua il comunicato – non essendo stato chiarito quante sia il riparto delle risorse nazionali e regionali messe a disposizione per la stipula dell’accordo. La SISAC sta portando avanti il progetto del regionalismo differenziato, così come voluto dalle regioni Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna a scapito della medicina generale non chiarendo quali siano gli stanziamenti per gli accordi regionali».

«Lo SMI chiede l’intervento del ministro della Salute, Giulia Grillo, perché sommando le questioni inerenti la carenza dei medici, quella dei prepensionamenti a questo pessimo accordo collettivo nazionale per i MMG, si correrà il rischio di assestare un colpo mortale all’assistenza primaria nel nostro Paese. La trattativa è stata sospesa in base alle indicazioni delle organizzazioni sindacali presenti», conclude la nota dello SMI.

 

Articoli correlati
Decreto Liquidità, Onotri (SMI): «Non si chiedano ulteriori sacrifici ai medici di MMG»
Il Sindacato Medici Italiani è contrario a due norme contenute nell’articolo 38 del DL 23 dell’8 aprile 2020: «Abbiamo sacrificato circa il 30% del nostro stipendio, vanificando di fatto l’incremento contrattuale che tra l’altro dopo 6 mesi ci verrà tolto. Non si possono chiedere ancora altri sacrifici»
Onotri (SMI): «È ora di pensare ad una dipendenza atipica per i medici del territorio»
Il contributo di Pina Onotri, Segretario generale del Sindacato Medici Italiani
di Pina Onotri, Segretario generale SMI
SMI: «Provvediamo in autonomia per i DPI ai medici»
«Per i dispositivi di protezione individuali, grazie alla sottoscrizione di migliaia di cittadini stiamo acquistando mascherine e facendo costruire visiere di protezione per i medici» così una nota della Segreteria Nazionale del Sindacato Medici Italiani annuncia che presto saranno a disposizione centinaia di visiere che saranno donate a medici. LEGGI ANCHE: IL SACRIFICIO EMOTIVO DEI SANITARI, […]
Smi: «Domani primo maggio un minuto di silenzio per i medici e sanitari deceduti»
«Unisciti a noi: di cuore, di testa, di esperienza, di ideali. Venerdì 1maggio pensa a chi è tornato dalla serenità pacata della pensione per mettersi a disposizione degli ammalati e non ce l’ha fatta, a chi si è pagato da solo mascherine e guanti, a chi sapendo di esporsi a rischi ha mantenuto il suo […]
Medici contagiati, SMI: «Diffidiamo gli assessori regionali e i direttori generali delle ASL»
Oltre 70 i medici di medicina generale contagiati e posti in quarantena. Il segretario generale del Sindacati medici italiani Pina Onotri: «I direttori generali delle ASL devono garantire le tutele previste dalla legge sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, altrimenti sono inadempienti e perseguibili per legge»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 29 maggio, sono 5.814.885 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 360.412 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA   Bollettino delle ore 18:00 del 29 ma...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco