Lavoro 19 Febbraio 2021 16:49

Giornata personale sanitario, la cerimonia dell’Ordine dei Medici di Roma

Una targa con il Giuramento d’Ippocrate e un ulivo i simboli scelti per ricordare i medici deceduti a causa del Covid-19

Una targa con un testo tratto dal Giuramento d’Ippocrate per ricordare l’impegno di tanti medici e odontoiatri che nel corso della pandemia hanno onorato il Codice deontologico sino all’estremo sacrificio è stata scoperta oggi all’esterno della sede dell’Ordine dei Medici di Roma.

Un tributo voluto dal Presidente dell’Ordine Antonio Magi in occasione della Giornata nazionale delle professioni sanitarie che si celebra il 20 febbraio, giorno dell’anniversario della scoperta del primo caso di Covid a Codogno, assurto a solennità civile dopo l’approvazione di una legge ad hoc in Parlamento. Per ricordare tutti questi colleghi l’Ordine di Roma ha deciso di piantare anche un ulivo, pianta dall’alto valore simbolico di pace e rinascita.

La cerimonia

Alla cerimonia diverse le autorità presenti: da monsignor Paolo Ricciardi, Vescovo responsabile per la pastorale della diocesi di Roma, a Pierpaolo Sileri, Vice Ministro uscente della Salute, dal Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici Filippo Anelli all’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato.

I medici caduti per il Covid-19

In Italia sono più di 310 i camici bianchi che hanno perso la vita nel corso dell’ultimo anno a causa del Covid, un triste elenco che non ha risparmiato Roma e il Lazio. «Abbiamo avuto 19 colleghi che sono deceduti per il Covid. Nel Lazio poi ce ne sono altri tre: uno a Viterbo, uno a Frosinone e uno a Latina. Sei di questi sono liberi professionisti, una buona parte sono medici ci medicina generale, ospedalieri e specialisti» ha spiegato Magi a margine della cerimonia.

La campagna vaccinale

La cerimonia è stata anche l’occasione per fare il punto sulla campagna vaccinale che procede anche nel Lazio. «Siamo già nella fase degli over 80, ne abbiamo già vaccinati 65mila» ha spiegato l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato che, a chi auspica una maggiore velocità, ricorda il limite imposto dall’esiguità delle dosi a disposizione: «Al momento possiamo fare 30mila dosi al giorno ma ne abbiamo a disposizione meno di 10mila. Speriamo che presto si possano produrre i vaccini sul suolo italiano».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
OMCeO Roma, Luisa Regimenti nominata presidente della Consulta medico-legale dell’Ordine
«Sarà un punto di riferimento per i professionisti del settore, che operano con grande attenzione e impegno nell’attuale complessità dell’emergenza pandemica» sottolinea Luisa Regimenti
La celebrazione delle professioni sanitarie ai tempi del Covid e la Costituzione Etica della FNO TSRM PSTRP
«La Costituzione Etica della Federazione ha un preciso messaggio da comunicare: il coronavirus si combatte con il coinvolgimento di tutte le professioni sanitarie» spiega l'avvocato Laila Perciballi, referente della Federazione TSRM PSTRP
Codogno un anno dopo: una targa in ricordo dei 326 medici vittime del Covid
All’ospedale dove venne riconosciuto il primo caso italiano, una cerimonia per ricordare chi non c’è più e ringraziare coloro che con dedizione ogni giorno si adoperano per salvare vite
di Federica Bosco
Giornata del personale sanitario, il racconto dell’omaggio italiano
Segui la diretta dell'evento organizzato dalla FNOMCeO (Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri) per ricordare i medici e gli odontoiatri che hanno sacrificato la propria vita per combattere il Covid-19
L’Enpam si illumina del Tricolore per ricordare medici e dentisti morti per Covid
Le iniziative dell'ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri in occasione della Giornata del personale sanitario
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 9 aprile, sono 133.963.482 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.902.328 i decessi. Ad oggi, oltre 710,84 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata d...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...