Lavoro 19 Febbraio 2021 16:49

Giornata personale sanitario, la cerimonia dell’Ordine dei Medici di Roma

Una targa con il Giuramento d’Ippocrate e un ulivo i simboli scelti per ricordare i medici deceduti a causa del Covid-19

Una targa con un testo tratto dal Giuramento d’Ippocrate per ricordare l’impegno di tanti medici e odontoiatri che nel corso della pandemia hanno onorato il Codice deontologico sino all’estremo sacrificio è stata scoperta oggi all’esterno della sede dell’Ordine dei Medici di Roma.

Un tributo voluto dal Presidente dell’Ordine Antonio Magi in occasione della Giornata nazionale delle professioni sanitarie che si celebra il 20 febbraio, giorno dell’anniversario della scoperta del primo caso di Covid a Codogno, assurto a solennità civile dopo l’approvazione di una legge ad hoc in Parlamento. Per ricordare tutti questi colleghi l’Ordine di Roma ha deciso di piantare anche un ulivo, pianta dall’alto valore simbolico di pace e rinascita.

La cerimonia

Alla cerimonia diverse le autorità presenti: da monsignor Paolo Ricciardi, Vescovo responsabile per la pastorale della diocesi di Roma, a Pierpaolo Sileri, Vice Ministro uscente della Salute, dal Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici Filippo Anelli all’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato.

I medici caduti per il Covid-19

In Italia sono più di 310 i camici bianchi che hanno perso la vita nel corso dell’ultimo anno a causa del Covid, un triste elenco che non ha risparmiato Roma e il Lazio. «Abbiamo avuto 19 colleghi che sono deceduti per il Covid. Nel Lazio poi ce ne sono altri tre: uno a Viterbo, uno a Frosinone e uno a Latina. Sei di questi sono liberi professionisti, una buona parte sono medici ci medicina generale, ospedalieri e specialisti» ha spiegato Magi a margine della cerimonia.

La campagna vaccinale

La cerimonia è stata anche l’occasione per fare il punto sulla campagna vaccinale che procede anche nel Lazio. «Siamo già nella fase degli over 80, ne abbiamo già vaccinati 65mila» ha spiegato l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato che, a chi auspica una maggiore velocità, ricorda il limite imposto dall’esiguità delle dosi a disposizione: «Al momento possiamo fare 30mila dosi al giorno ma ne abbiamo a disposizione meno di 10mila. Speriamo che presto si possano produrre i vaccini sul suolo italiano».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Rendere il territorio a misura di paziente cronico, la sfida di Sicop e Sumai. Magi: «Lavoro in équipe cruciale»
Al convegno dal titolo "Le nuove sfide del territorio nell'endemia post-Covid" anche il segretario FIMMG Silvestro Scotti, il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri e il Sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato che spiega: «Il nuovo modello organizzativo dove coinvolgere gli specialisti ambulatoriali interni, i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, le farmacie pubbliche e private convenzionate»
Intesa tra Ordine TSRM PSTRP e OMCeO Roma: «Subito un tavolo in Regione con le professioni sanitarie»
Al centro dell’incontro tra le due delegazioni i tanti temi che caratterizzano l’attuale dibattito sanitario: dalla riforma dell’assistenza sanitaria territoriale alla carenza dei professionisti
Omceo Roma, approvato il conto consuntivo 2021 e bilancio preventivo 2022
L’Assemblea dell’Ordine ha approvato ad ampia maggioranza il conto consuntivo 2021 e il bilancio preventivo 2022
1.200 mmg in meno in 3 anni, De Lillo (OMCeO Roma) lancia l’allarme e chiede al Lazio la graduatoria 2021
Il vicepresidente dell'Omceo Roma lancia quindi un appello alla Regione: «Noi chiediamo all'assessorato di pubblicare la graduatoria del bando 2021, per capire quanti colleghi possono essere sul campo nel concreto»
Giornata del personale sanitario, Fnomceo omaggia Gino Strada. Anelli: «L’indifferenza virus peggiore del Covid»
Speranza alla seconda Giornata nazionale del personale sanitario, sociosanitario, sociassistenziale e del volontariato. «Il paese ha retto la pandemia grazie a uno straordinario SSN. I vaccini ci mettono nelle condizioni di piegare la curva senza ricorrere a chiusure generalizzate»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Anziani, il ‘Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza’ al Premier: “Riformare i servizi domiciliari e riqualificare le strutture residenziali”

Le 60 organizzazioni che hanno sottoscritto il 'Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza' in una lettera aperta al Premier Meloni: “Lo schema di decreto legislativo recante disposizi...
Advocacy e Associazioni

Cancro delle ovaie: e se fosse possibile diagnosticarlo con un test delle urine? Nuove speranze per la diagnosi precoce

Cafasso (ALTo): “La sopravvivenza a cinque anni delle pazienti che scoprono la malattia ad un primo stadio si aggira intorno al 85-90%, percentuale che si riduce drasticamente al 17% nel quarto ...
Salute

In Italia l’obesità uccide 4 volte in più degli incidenti d’auto

Nel nostro paese l'obesità è in aumento esponenziale e sempre più "killer", con un numero di morti all'anno 4 volte superiore a quello degli incidenti d'auto, e una previsione, en...