Gli Esperti Rispondono 4 Febbraio 2019

Mi sono specializzato nel 2000 ma dopo una sentenza negativa non ho fatto ricorso. Posso avviare un nuovo giudizio?

Mi sono specializzato nel 2000 e rientrerei nel novero di quelli da risarcire. Ho avuto in prima istanza una sentenza negativa assolutamente errata da parte del tribunale del lavoro, alla quale però non ho fatto ricorso. Stante l’attuale situazione che dà ragione agli ex specializzandi, tale sentenza lede i miei diritti. Posso ancora rientrare nel […]

Mi sono specializzato nel 2000 e rientrerei nel novero di quelli da risarcire. Ho avuto in prima istanza una sentenza negativa assolutamente errata da parte del tribunale del lavoro, alla quale però non ho fatto ricorso. Stante l’attuale situazione che dà ragione agli ex specializzandi, tale sentenza lede i miei diritti. Posso ancora rientrare nel novero degli aventi diritto a risarcimento o la mia mancata opposizione alla prima sentenza fa decadere ogni mia aspettativa? 

Non è possibile avviare un nuovo giudizio per richiedere le somme poiché la legge lo vieta espressamente. Nel suo caso avrebbe dovuto appellare la sentenza di primo grado non favorevole per poter tutelare i suoi diritti. Purtroppo, talvolta le lungaggini e le complessità dei giudizi scoraggiano i cittadini a continuare le cause, ma invece, ove vi siano i presupposti, è fondamentale appellare le sentenze negative per far valere i propri diritti.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Contratto medici e unificazione fondi: ecco cosa sta succedendo all’Aran

Il nuovo pomo della discordia è l’unificazione dei fondi della dirigenza medica, sanitaria non medica e delle professioni sanitarie. Palermo (Anaao-Assomed): «A guadagnarci sono i medici». Quici ...
Salute

Boom di denunce per “malpractice”, i chirurghi non ci stanno: «Nessuno vuole fare più questo mestiere»

Dei 35mila procedimenti che si aprono ogni anno oltre il 90% si risolvono in un nulla di fatto. Il Presidente del Collegio Italiano dei Chirurghi (CIC), Filippo La Torre: «Serve legge che regoli la m...