Gli Esperti Rispondono 25 luglio 2016

Chi dovrebbe mettere on line a disposizione della consultazione pubblica i crediti ECM da me conseguiti?

Sono un medico specializzato in anestesia e rianimazione e ho lavorato fino al dicembre 2011 come dipendente ospedaliero a tempo pieno. Nel corso della mia attività ho partecipato a circa 200 corsi e congressi nazionali e internazionali anche come relatore e membro di segreteria scientifica e organizzativa. Ho pubblicato 75 lavori scientifici su riviste nazionali […]

Sono un medico specializzato in anestesia e rianimazione e ho lavorato fino al dicembre 2011 come dipendente ospedaliero a tempo pieno. Nel corso della mia attività ho partecipato a circa 200 corsi e congressi nazionali e internazionali anche come relatore e membro di segreteria scientifica e organizzativa. Ho pubblicato 75 lavori scientifici su riviste nazionali e internazionali o presentati a corsi e congressi. Ho conseguito una seconda specializzazione in tossicologia medica. Sono stato professore a contratto per insegnamento alla scuola di specializzazione in tossicologia medica e ho partecipato alla docenza in anestesia e rianimazione durante 9 anni trascorsi presso l’istituto di anestesia e rianimazione quando esercitavo la mia professione presso la neurochirurgia dell’azienda ospedaliera di Padova. Una volta andato in pensione ho iniziato attività libero professionale presso una casa di cura convenzionata dove tutt’ora lavoro un paio di giorni la settimana. A parte il triennio 2011-2013 che definirei di transizione, non sapendo se avrei continuato o meno la mia attività, durante il quale ho accumulato ECM in quantità sicuramente al di sotto di quanto richiesto, attualmente mi sto avviando a conseguire per il triennio 2014-2016, grazie ai corsi promossi dal nostro sindacato e ai corsi FAD, se non 150 almeno 148 crediti ECM. Ho scaricato dai siti internet i certificati attestanti i crediti ottenuti. Quello che mi chiedo è: chi dovrebbe mettere on line a disposizione della consultazione pubblica i crediti ECM da me conseguiti?

Un sistema esiste ed è quello di My ECM – Agenas. Registrandosi sul portale può verificare tutta la sua situazione, ma al momento potrebbe vedere solo gli ECM del 2015 perché Agenas inserisce i crediti formativi 90 giorni dopo la scadenza (non del completamento) del corso FAD. Ciò significa che se un corso scade ad esempio il 15 maggio 2016 i Provider hanno a disposizione 90 giorni, trascorsa la scadenza, per pagare e rapportare il corso che verrà successivamente lavorato da Agenas-Cogeaps nei mesi seguenti.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

E-fattura, Marino (OMCeO Roma): «Dal 2019 cambia tutto, professionisti sanitari si attivino o rischio sanzioni»

«Per attivare la procedura occorre il ‘sistema d’interscambio’: ecco come funziona» così Emanuela Marino dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’OMCeO Roma parla delle novità in mate...
Salute

Liste d’attesa, Aceti (Cittadinanzattiva): «Prima voce di segnalazione per malcontento cittadini. Ecco cosa cambia con Piano Nazionale»

«50 milioni per abbattimento e interventi regionali. Ridiamo le gambe al SSN per tornare in piedi» Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva
di Giovanni Cedrone e Serena Santi
Formazione

Rivalidazione, controlli, autoformazione e crediti FAD: tutte le novità ECM in arrivo entro la fine dell’anno

Si avvicina infatti la scadenza del secondo segmento del triennio formativo 2017-2019: la verifica dei crediti ECM raccolti dai medici per il triennio 2014-2016 comincerà con l’inizio del 2019. Ane...