Gli Esperti Rispondono 22 giugno 2016

Le compagnie assicurative di un paese dell’Ue possono operare liberamente anche in altri paesi del continente?

.

Sì, secondo due tipologie: la libera prestazione di servizi (Lps) e la libertà di stabilimento. La Lps è l’attività esercitata in Italia da una compagnia assicurativa senza disporre di una stabile organizzazione, e sarà soggetta all’authority del paese in cui ha la sede sociale. Il principio della vigilanza del paese d’origine, vale anche per le compagnie presenti in Italia in regime di libertà di stabilimento. In questo caso le compagnie estere hanno una sede secondaria stabile nel paese ospitante con a capo un rappresentante generale.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila