Gli Esperti Rispondono 4 Febbraio 2020

L’assicuratore deve essere coinvolto nella procedura per accertamento tecnico ai fini conciliativi, richiesta dal paziente?

L’assicuratore con cui il medico ha stipulato la polizza a copertura della responsabilità professionale deve essere coinvolto nella procedura per accertamento tecnico ai fini conciliativi, richiesta dal paziente che ritiene di aver subito un danno? L’art. 8, comma 4, della Legge n. 24/17 prevede come obbligatoria la partecipazione anche alle imprese assicurative, ricadendo su quest’ultimo […]

L’assicuratore con cui il medico ha stipulato la polizza a copertura della responsabilità professionale deve essere coinvolto nella procedura per accertamento tecnico ai fini conciliativi, richiesta dal paziente che ritiene di aver subito un danno?

L’art. 8, comma 4, della Legge n. 24/17 prevede come obbligatoria la partecipazione anche alle imprese assicurative, ricadendo su quest’ultimo l’obbligo di formulare l’offerta per il risarcimento del danno eventualmente accertato in sede di ATP, ovvero di comunicare i motivi per cui tale offerta venga rifiutata, senza che le stesse possano opporre la mancata emanazione dei decreti attuativi sul contenuto delle polizze previsti dall’art. 10, comma 6, della medesima legge (Tribunale Civile di Benevento, ord. del 24/10/2018).

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Salute

Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003

Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Diritto

Reperibilità notturna, Palermo (Anaao): «Se succede un “fattaccio” gli avvocati controllano se il medico ha riposato almeno 11 ore»

Il Segretario del sindacato spiega a Sanità Informazione i motivi alla base del ricorso alla Commissione europea: «Rischi enormi per la salute dei pazienti e per il professionista. Speriamo in pronu...