Gli Esperti Rispondono 13 Febbraio 2018 10:36

La struttura sanitaria risponde civilmente anche rispetto alle prestazioni sanitarie svolte in regime di libera professione intramuraria?

La risposta è affermativa poiché la struttura sanitaria risponde anche per le prestazioni sanitarie svolte in regime di libera professione intramuraria, nell’ambito di attività di sperimentazione e di ricerca clinica, in regime di convenzione con il Servizio sanitario nazionale ed anche attraverso la telemedicina.   SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK

La risposta è affermativa poiché la struttura sanitaria risponde anche per le prestazioni sanitarie svolte in regime di libera professione intramuraria, nell’ambito di attività di sperimentazione e di ricerca clinica, in regime di convenzione con il Servizio sanitario nazionale ed anche attraverso la telemedicina.

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il caldo è arrivato! Ecco i suggerimenti di AIFA per conservare e utilizzare correttamente i medicinali

Con il caldo, prima della partenza per le vacanze, è bene osservare alcune semplici accortezze
Salute

Gioco patologico, in uno studio la strategia di “autoesclusione fisica”

Il Dipartimento di Scienze cliniche e Medicina traslazionale dell'Università Tor Vergata ha presentato una misura preventiva mirata a proteggere i giocatori a rischio di sviluppare problemi leg...
Advocacy e Associazioni

“Una Vita Senza Inverno”: conoscere l’Anemia emolitica autoimmune da anticorpi freddi attraverso il vissuto dei pazienti  

Nato da una iniziativa di Sanofi in collaborazione FB&Associati, e con il contributo di Cittadinanzattiva e UNIAMO, oltre alle storie dei pazienti racconta anche quelle dei loro caregiver, mettendo in...
Salute

Cervello, le emozioni lo ‘accendono’ come il tatto o il movimento. Lo studio

Dagli scienziati dell'università Bicocca di Milano la prima dimostrazione della 'natura corporea' dei sentimenti, i ricercatori: "Le emozioni attivano regioni corticali che tipicamente rispondo...