Gli Esperti Rispondono 10 Ottobre 2017

IRAP: è dovuta con due segretarie?

La Cassazione torna a pronunciarsi, con la sentenza n. 23466 del 6 ottobre 2017, sull’IRAP dovuta dal medico nel caso abbia alle dipendenze due segretarie. La Corte ha ribadito che in materia di IRAP del medico convenzionato, l’IRAP non è dovuta se i dipendenti che svolgono mansioni di segreteria a tempo parziale sono due. La […]

La Cassazione torna a pronunciarsi, con la sentenza n. 23466 del 6 ottobre 2017, sull’IRAP dovuta dal medico nel caso abbia alle dipendenze due segretarie.

La Corte ha ribadito che in materia di IRAP del medico convenzionato, l’IRAP non è dovuta se i dipendenti che svolgono mansioni di segreteria a tempo parziale sono due. La Corte ha già, infatti, affermato in diverse pronunce la tendenziale equivalenza di due unità lavorative part time a una sola unità lavorativa a tempo pieno, fatta salva la verifica in concreto.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone