Gli Esperti Rispondono 8 Marzo 2016

Il mondo delle assicurazioni

L’importanza di una copertura efficace anche dopo il pensionamento
 

di Assicurazione

Sono un medico  cardiologo interventista del SSN ; il prossimo giugno andrò in pensione per vecchiaia. Sono un po’ preoccupato, pur non avendo sentore di alcun fatto a rischio, di essere coinvolto nel futuro in richieste di risarcimento  per fatti anche molto “antichi”. Ho notato infatti che molto spesso le richieste di risarcimento arrivano dopo molti anni dalla data dell’evento. Io sono assicurato con una vecchia polizza stipulata nel 2005 nella quale non si fa cenno a questo tipo di copertura successiva al pensionamento. Cosa mi suggerisce di fare per risolvere questo problema che, non lo nego, mi sta creando un po’ di ansia?

Mi spiace confermarle che la sua polizza è veramente superata ! In effetti attualmente tutte le polizze di responsabilità sanitaria, con modalità e  costi diversi, prevedono la accensione della copertura ultrattiva, quella cioè che prosegue in caso di interruzione volontaria o per pensionamento della propria attività professionale. In primo luogo le ricordo che lei, in quanto pubblico dipendente risponde limitatamente ai casi di sua colpa grave accertata e per i quali i termini di prescrizione sono di anni 5. Pertanto Lei, per essere completamento sereno, deve fornirsi di una copertura postuma ( cioè con effetto successivo al pensionamento) di 5 anni.

Ciò premesso, le soluzioni che le propongo sono le seguenti: 1)Attivarsi presso la sua compagnia affinchè inserisca nella polizza la garanzia Postuma per anni 5. Credo che, a prescindere dal costo, la compagnia non possa sottrarsi alla sua richiesta in considerazione del fatto che la garanzia è compresa nelle nuove versioni  di tutte  polizze oggi disponibile nel mercato. 2) Rivolgersi, nel caso la prima alternativa non fosse praticabile, ad un altro assicuratore ed acquistare una polizza che preveda la garanzia postuma. Su questo punto, se lei ha sempre operato presso il SSN senza alcune attività libero professionale, le suggerisco di acquistare una polizza limitata alla colpa grave che di norma prevede sempre la garanzia postuma gratuita per 5 anni. Questa polizza ha un costo relativamente modesto ed ha tutto quello che le serve. Concludo suggerendo a tutti i medici che si apprestano a varcare la soglia della pensione  di prestare attenzione per tempo a questo tema. Cioè, insieme alla pratica della pensione, leggete attentamente la clausola  della vostra polizza relativa alla Postuma e quindi attivatevi presso la vostra compagnia al fine di conservare la piena  efficacia della garanzia.

Ennio Profeta – consulente SanitAssicura 

Articoli correlati
“Sicurezza delle cure e tutela dei diritti”, appuntamento alla Sapienza. Fineschi (Medicina legale): «Focus su novità legge Gelli»
«Vogliamo dimostrare, dati alla mano, che le strutture che si organizzano con il rischio clinico sono le più virtuose» spiega Vittorio Fineschi, Professore Ordinario di Medicina Legale alla Sapienza di Roma e Responsabile scientifico del convegno insieme alla professoressa Paola Frati
Responsabilità sanitaria, Fnopo: «Giornata storica la firma dell’Accordo con il Consiglio Superiore Magistratura e il Consiglio Nazionale Forense»
«La firma dell’accordo con il CSM e il CNF è un risultato che potremmo definire quasi storico – commentano i vertici FNOPO - . Sono stati mesi di confronto attento e incessante che ha avuto sempre un solo obiettivo: garantire al sistema giudiziario, ai professionisti coinvolti in contenziosi e ai cittadini che reputano di aver subìto un danno, la migliore assistenza di qualità e imparzialità»
Responsabilità medica, la FNOPI lancia la polizza assicurativa per gli infermieri con Unipol Sai
La polizza si caratterizza per un massimale di 5 milioni di euro, il prezzo annuale attualmente più basso sul mercato (22 euro) per coprire responsabilità civile professionale, responsabilità patrimoniale, responsabilità civile per colpa grave e per danno erariale
Legge Gelli, Giorgio Moroni (Aon): «Nodo assicurazioni? I premi stanno diminuendo, ma aspettiamo decreti attuativi»
«La legge agevola il ritorno degli assicuratori in Italia ma questo è fortemente legato all’approvazione dei decreti attuativi». Il parere dell’esperto Giorgio Moroni di Aon, una delle aziende leader nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa
I danni coperti da una polizza di responsabilità professionale
___
di Ennio Profeta - consulente SanitAssicura
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Lavoro

Ex specializzandi, a Roma l’Appello dà ragione ai camici bianchi. L’avvocato Marco Tortorella: «300mila medici abbandonati dallo Stato, ora giustizia»

L’ultima sentenza della Corte di Appello di Roma ha portato all’assegnazione di rimborsi per 12 milioni di euro per i camici bianchi tutelati dal network legale Consulcesi. «Lo Stato è obbligato...
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...