Formazione 1 Luglio 2020

Test Medicina, al via le iscrizioni. Ecco la suddivisione di posti per ateneo

Ci si può iscrivere al test di Medicina dal primo al 23 luglio. Sono 13.072 i posti disponibili (1.500 in più rispetto allo scorso anno)

Test Medicina, al via le iscrizioni. Ecco la suddivisione di posti per ateneo

Sono 13.072 i posti disponibili al corso di laurea magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia per l’anno accademico 2020/2021 (1.500 in più rispetto allo scorso anno). Per quanto riguarda Odontoiatria, i posti sono 1.231. Le iscrizioni al test di Medicina, destinate a candidati di Paesi Ue e non Ue residenti in Italia, iniziano oggi. Lo scrive nero su bianco il decreto ministeriale n. 243 del 30 giugno, chiarendo le disponibilità per singola Università italiana.

COME ISCRIVERSI AL TEST

Le aspiranti matricole potranno iscriversi al test d’ingresso a Medicina da oggi, 1° luglio, fino alle ore 15 del 23 luglio su Universitaly, seguendo le indicazioni presenti nel decreto Miur e nel bando di ciascun ateneo. «Il perfezionamento dell’iscrizione – precisa il ministero – avviene a seguito del pagamento del contributo per la partecipazione al test secondo le procedure indicate dall’università in cui il candidato sostiene la prova. La scadenza per il pagamento è fissata al 29 luglio 2020.

LEGGI ANCHE TEST MEDICINA 2020, ECCO DATE, SCADENZE E MATERIE. PER IL COVID-19, NOVITA’ SULLE SEDI IN CUI SI SVOLGERA’ LA PROVA

I POSTI DIVISI PER UNIVERSITÀ

Ogni università, si legge, dispone l’ammissione dei candidati in base alla graduatoria di merito unica nazionale, che dipenderà dal test di Medicina, nei limiti dei posti accessibili. Tra gli atenei con più disponibilità troviamo Milano con 400 posti, più 44 in lingua inglese e ancora 133 in “Bicocca” a Monza e 22 in lingua inglese a Bergamo. Anche nell’università di Roma “La Sapienza” 660 posti solo nei quattro policlinici, 38 in lingua inglese, 45 all’High Technology, 145 al Polo pontino e 180 a Sant’Andrea. A cui si aggiungono i 220 di Tor Vergata, più 25 in inglese. Tanti anche a Napoli: 550 al “Vanvitelli” (300 a Napoli e 150 a Caserta), con 40 in inglese. Si aggiungono alla “Federico II”, 557 in italiano e 15 in inglese.

ECCO LA SUDDIVISIONE DI POSTI PER ATENEO

IL TEST D’AMMISSIONE

L’esame si svolgerà il 3 settembre 2020 alle ore 12:00 e durerà 100 minuti. Per superare la prova «è richiesto il possesso di una cultura generale – si legge nel decreto – con particolari attinenze all’ambito letterario, storico-filosofico, sociale ed istituzionale, nonché della capacità di analisi su testi scritti di vario genere e di attitudini al ragionamento logico-matematico. Le conoscenze e le abilità richieste fanno riferimento alla preparazione scolastica e «si riferiscono anche alle discipline scientifiche della Biologia, della Chimica, della Fisica e della Matematica». «La prova di ammissione – specifica il Miur – ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia e in odontoiatria e protesi dentaria, è unica per entrambi i corsi ed è di contenuto identico in tutte le sedi in cui si svolge la prova».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Carenza medici: in Legge di Bilancio ripescaggio per esclusi al test che hanno fatto ricorso
Presentato l’emendamento a firma dell’onorevole Vito De Filippo: con il provvedimento potranno entrare alla Facoltà di Medicina i candidati che hanno presentato ricorso al Tar. Consulcesi: «C’è tempo solo fino all’11 dicembre per l’azione legale»
Numero chiuso, De Filippo (IV): «Emendamento a legge di Bilancio per far entrare chi ha fatto ricorso»
Tra i provvedimenti allo studio, anche un ulteriore aumento delle borse di specializzazione. Di Maio (IV): «Allargare le possibilità di accesso alla professione medica»
Covid-19, Tortorella (Consulcesi): «Chiamata alle armi per medici ma chiediamo rispetto per ex specializzandi e nuove regole all’Università»
Oggi scadono i termini del bando per arruolare personale da impiegare negli ospedali più in difficoltà. Il presidente di Consulcesi, Massimo Tortorella: «Sosteniamo l’iniziativa del Governo con una campagna senza precedenti per la pandemia con la forza del più grande big data italiano, ma pretendiamo il rispetto degli specialisti non pagati e di chi fa ricorso per entrare a Medicina: subito la soluzione con l’approvazione della nuova Manovra finanziaria»
«Abbiamo bisogno di giovani con zoccoli sanitari, non sneakers colorate». La provocazione social di Consulcesi
Il presidente di Consulcesi, Massimo Tortorella: «Migliaia di ragazzi hanno fatto la fila fuori agli Atenei dopo aver studiato e fatto sacrifici e meritano una selezione meritocratica e intanto il Covid ha messo in evidenza la mancanza di specialisti: Parlamento verso una nuova sanatoria per l’ondata di ricorsi»
«Sono iscritta a Medicina perché ho vinto il ricorso». Storie di studenti che hanno sconfitto il numero chiuso
Marina, Roberta e Rachele stanno per laurearsi, ma non dimenticano l’emozione provata quando sono diventate studentesse di Medicina. E ora consigliano di fare ricorso a tutti coloro che sono stati vittime di irregolarità il giorno del test
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 4 dicembre, sono 65.277.100 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.507.323 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 4 dicembre: ...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli