Specializzazioni 10 Febbraio 2015 16:38

Scuole di Specializzazione, via libera al riordino anche da parte del ministro Lorenzin

Formazione sul campo e nuovi contratti, la soddisfazione del SIGM: “Finalmente allineati all’Europa”

Scuole di Specializzazione, via libera al riordino anche da parte del ministro Lorenzin

Sul decreto di riordino delle Scuole di Specializzazione in Medicina è arrivata, pochi giorni dopo la firma del ministro Giannini, la controfirma del ministro alla Salute Beatrice Lorenzin.

Dopo il caos dell’ultimo concorso e le proteste legate al test per la selezione, via libera alla riduzione della durata per un terzo dei percorsi formativi: nessuna Scuola – a partire dal prossimo anno accademico – durerà più 6 anni, ma al massimo 5. E si procederà anche all’accorpamento di alcune Scuole e, in alcuni casi, come Medicina Aerospaziale e  Odontoiatria clinica generale, si arriverà alla loro eliminazione. In totale ne resteranno attive 55.

L’obiettivo è quello di ottenere più borse di studio e di consentire ai giovani medici di completare la propria preparazione più in fretta. Il nuovo decreto, inoltre, lascia molto più spazio alla “formazione sul campo”, favorendo la pratica rispetto alla teoria: è previsto, infatti, che almeno il 70% delle attività formative dovranno essere dedicate allo svolgimento di attività pratiche e che le stesse potranno essere espletate non solo nelle università, ma anche nei presidi ospedalieri e nelle strutture territoriali del Servizio sanitario.

Grande soddisfazione espressa da SIGM, il Segretariato dei Giovani Medici, su quella che – almeno sulla carta – sembra essere la riforma sperata da anni. Un riordo in grado finalmente di allineare la formazione medica specialistica agli standard europei “rendendo i percorsi formativi più funzionali e consentendo l’accesso al mondo del lavoro in tempi più brevi. Adesso, però, bisognerà lavorare sull’applicazione della riforma presso ciascuna università”. Un cauto ottimismo, invece, sulla parte relativa ai fondi di finanziamento per centinaia di contratti di formazione specialistica aggiuntivi.

“A tal proposito – continuano i Giovani Medici –  ci riserviamo di prendere visione della versione finale del provvedimento prima di esprimere un giudizio compiuto su quanto tradotto nel Decreto. In ogni caso, confidiamo nella disponibilità della CRUI (la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, ndr) e della comunità accademica ai fini della implementazione anche di tale aspetto”.

Articoli correlati
Ho contratto il Covid-19 dopo la prima dose di vaccino, cosa devo fare?
Cosa fare se una persona contrae il Covid-19 successivamente alla somministrazione della prima dose di vaccino? Il Ministero della Salute ha fornito i chiarimenti necessari tramite una circolare firmata dal Direttore della Prevenzione, Gianni Rezza
Nuovo report Cabina di regia: Rt a 0,92, aumentano ricoveri e terapie intensive. Tre Regioni a rischio moderato
Brusaferro: «In calo casi tra i più giovani, età mediana della diagnosi a 37 anni». Rezza: «Calo vaccini fisiologico»
Riparte il confronto Fnopi-Regioni: «Aumentare gli infermieri nel corpo docente delle università»
Le Regioni hanno accolto le proposte della Federazione: fabbisogno formativo, specializzazioni e contratto i temi discussi
Test Specializzazioni, restano non assegnate le borse per Urgenza e Rianimazione
Nonostante due anni di pandemia, i giovani medici non scelgono volentieri Pronto Soccorso e Rianimazione come specializzazioni. 456 e 166 i posti vacanti nelle due discipline, anche se si attende lo scorrimento. Perché? Si lavora tanto, non si fa carriera e si rischiano aggressioni
Ministero Salute, arriva certificato esenti vaccino: «Immunizzazione non controindicata in gravidanza». Ecco come funziona
I certificati non possono contenere dati sensibili come la motivazione clinica dell'esenzione. Cosa fare in caso di sindrome di Guillain-Barré, miocarditi e pericarditi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 28 settembre, sono 232.357.690 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.756.701 i decessi. Ad oggi, oltre 6,12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità, Ferruzzi (Cisl): «Pugno di ferro su adeguamento salariale e revisione classificazione personale»

Tavolo tecnico convocato per il 21 settembre 2021. Dopo due incontri estivi si entra nel vivo della trattativa con le controproposte dei sindacati
di Isabella Faggiano