Formazione 14 Ottobre 2020 09:48

Riforma del sistema ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ecco gli obiettivi da raggiungere»

Dalla qualità dei corsi di formazione all’introduzione di un sistema premiante per i professionisti che si aggiornano, il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici delinea le direttive che la Commissione ECM sta seguendo per riformare la formazione continua

Premiare i professionisti che rispettano l’obbligo formativo, puntare sulla qualità dei corsi di formazione e valorizzare l’aggiornamento sul campo. Sono queste le tre direzioni intraprese dalla Commissione nazionale per la formazione continua che in questo concitato 2020 si sta occupando anche della riforma del sistema ECM.

LA RIFORMA DEL SISTEMA ECM

A delinearne lo scheletro è Roberto Monaco, segretario della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici: «Da una parte deve essere valorizzato il quotidiano del singolo professionista che tutti i giorni si aggiorna per poter garantire una prestazione di salute ottimale ai pazienti – spiega a Sanità Informazione –. Dall’altra dobbiamo fare in modo che ci sia una sorta di certificato di qualità di questa formazione. Dobbiamo garantire ai cittadini una formazione del personale sanitario di alto livello, e questo possiamo farlo grazie ai corsi, alle simulazioni, ad un aggiornamento sempre nuovo, che sia al passo con i tempi».

Quindi, Monaco sposa la proposta del direttore generale del Co.Ge.APS Enrico De Pascale di introdurre un meccanismo che possa premiare i professionisti sanitari che risultino in regola con gli ECM: «Sono pienamente d’accordo. I medici vogliono aggiornarsi, ma il problema è che tante volte le ore previste per la formazione devono essere dedicate all’assistenza per far fronte alla carenza di personale. Ma questo non è ammissibile, significherebbe abbassare il nostro grado di formazione. Invece dobbiamo volere una formazione continua sempre più forte. E per raggiungere questo risultato – conclude – un sistema premiante sarà sicuramente un aiuto importante».

 

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato 

Articoli correlati
Appello FNOMCeO a tutte le forze politiche: «Rilanciare il Servizio sanitario nazionale»
Anelli: «L’auspicio è che il nuovo Parlamento e il nuovo Governo siano sempre attenti alle tematiche relative alla salute dei cittadini e al lavoro dei professionisti della sanità»
Formazione ECM: «Fino a 6 mesi di sospensione per chi non è in regola»
Rossi (OMCeO Milano): «Mancato aggiornamento rischioso da un punto di vista medico legale e assicurativo». Boldrini (Pd): «La formazione continua è diventata ancora più importante con il Covid». Filippini (OPI Varese): «Sarà necessario agire con un sistema punitivo anche se non ci piace»
ECM, i vertici della sanità: «Nessuna proroga. Provvedimenti amministrativi per chi non sarà in regola»
Monaco (FNOMCeO): «Mettersi in regola per evitare sanzioni». Bartoletti (Fimmg): «Dura lex sed lex, se ci sono sanzioni l’Ordine le applica». Amato (OMCeO Palermo): «Nel momento in cui arriveranno le lettere dal Co.Ge.A.P.S dovremo procedere». Mangiacavalli (Fnopi): «No a nuovo allargamento maglie: si svilirebbe il senso della formazione continua»
Medici contro l’ipotesi di usare gli infermieri come «supplenti» degli mmg
La Fnomceo e la Cimo-Fesmed rispondono all'assessore della Lombardia Letizia Moratti, secondo la quale gli infermieri potrebbe sostituire e contribuire alla carenza di medici di famiglia
di Redazione
Quarta dose al palo, Anelli (Fnomceo): «Medico torni a essere punto di riferimento»
La quarta dose stenta a decollare. Per il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli, solo restituendo al medico le sue competenze è possibile rilanciare il secondo richiamo
di Valentina Arcovio
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale
Covid-19, che fare se...?

Per quanto tempo si rimane contagiosi?

È la domanda da un milione di dollari, la cui risposta può determinare le scelte sulla futura gestione della pandemia. Tuttavia, non c'è una riposta univoca...