Formazione 5 Aprile 2016

RCP, l’appello degli esperti USA: «La formazione internazionale per medici e cittadini è un salvavita»

Presentate a Roma le nuove linee guida AHA 2015 sulla Rianimazione Cardiopolmonare

Immagine articolo

Gesti semplici e alla portata di tutti…che possono salvare molte vite». Negli ultimi decenni si è molto dibattuto sull’importanza di una buonaformazione nel campo dellaRianimazione Cardiopolmonare.

La giornata di aggiornamento degli istruttori internazionali sulle Linee guida American Heart Association 2015 per la RCP e l’assistenza cardiovascolare di emergenza che si è svolta presso l’Università La Sapienza di Roma ha voluto sensibilizzare la comunità proprio sull’importanza della rianimazione cardiopolmonare e l’utilizzo del defibrillatore in ambiente ospedaliero e non.

I due relatori statunitensi hanno spiegato, ai microfoni di Sanità informazione, che una RCP di alta qualità è indispensabile per ottenere un esito favorevole: «Abbiamo messo a punto frequenza e pressione del massaggio cardiaco ed abbiamo modificato la sequenza delle procedure per renderle più comprensibili e applicabili in diversi contesti. Sono gesti semplici da mettere in pratica, che devono però essere eseguiti tempestivamente per aumentare le possibilità di sopravvivenza», spiega Robert Wales, responsabile dello sviluppo del programma internazionale dell’AHA. «In questo, la tecnologia e la formazione sono fondamentali – prosegue Wales –; si tratta di fornire assistenza sanitaria a livelli eccellenti usando tecniche innovative, nuovi dispositivi e attrezzature e trovare nuovi metodi per la formazione e l’informazione che aiutino gli studenti a ricordare negli anni ciò che apprendono oggi».

La chiave è puntare sull’addestramento per rendere protagonisti attivi sia il personale medico, sia i soccorritori occasionali, perché ogni essere umano può salvare una vita utilizzando la RCP. Lo testimoniano i progetti e le iniziative internazionali come ad esempio la campagna patrocinata dall’OMS “KIDS SAVE LIVES” – promossa da European Patient Safety Foundation (EuPSF), European Resuscitation Council (ERC), International Liaison Committee on Resuscitation (ILCOR), World Federation of Societies of Anesthesiologists (WFSA) –  che dimostra come introducendo nelle scuole anche solo due ore di lezione di RCP all’anno, si aumenta il tasso di sopravvivenza all’arresto cardiaco improvviso con ripercussioni significative alla salute globale. Infatti, le zone del mondo che hanno le migliori percentuali di sopravvivenza sono quelle che hanno deciso di formare la maggioranza della popolazione: «Ad esempio, a Seattle – conclude Wales -, chi esce dalla scuola dell’obbligo sa come effettuare la RCP e lì si registra un tasso di sopravvivenza sorprendente che supera il 40%. Mentre a Detroit, dove questo non accade, il tasso di sopravvivenza è circa dell’1-3%».

A tirare le somme è il dottor Eric Lavonas, presidente del gruppo che ha aggiornato le Linee Guida 2015: «Fare le cose semplici velocemente ed efficacemente è il miglior modo per avere successo nella rianimazione. Se vedete qualcuno collassare, chiamate aiuto, procuratevi informazioni sulla sua identità, e premete forte e velocemente al centro del suo petto finché non arrivano i soccorsi. Vi garantisco che è semplice come ve lo sto dicendo, e ognuno di voi è in grado di farlo».

Articoli correlati
Il Decreto Calabria arriva in Senato, Carlo Palermo (Anaao): «Sblocco assunzioni è punto importante»
Previsto per martedì 18 giugno l'esame del testo in Senato. Secondo il segretario Anaao Assomed, Carlo Palermo, grazie al decreto si «allarga enormemente la platea dei medici che possono essere assunti nel sistema»
Formazione post-laurea, Grillo: «Sistema anacronistico»
Sulle 2090 borse in più necessarie per coprire il gap del sistema, il Ministro della Salute Giulia Grillom che ha partecipato all'assemblea Anaao Giovani Als, risponde senza mezzi termini: «Non arriveremo alla copertura totale. Ma bisogna rendere l'aumento strutturale»
Al via la Commissione ECM, Tortorella: «Giusto premiare chi si forma. Puntiamo sui corsi a distanza»
La prima riunione alla presenza del Ministro Grillo. L’ad di Consulcesi Group, Andrea Tortorella commenta positivamente la direzione intrapresa dal Ministero: «Sì alle premialità, è una strada che noi sosteniamo ormai da oltre tre anni». E per aiutare i medici si punta alla formazione a distanza
Contenziosi, l’urologo Gallucci: «Uso del robot non esclude complicanze, al paziente va spiegato bene»
Il professore di Urologia della Sapienza commenta l’utilizzo della robotica nel suo settore: «L’urologo è quello che più di tutti utilizza il robot. Praticamente quasi tutte le procedure, non solo la prostatectomia radicale, ma anche interventi molto complessi tipo la rimozione della vescica o la ricostruzione anche dell’intestino totalmente intracorporea o ancora i grandi interventi di tumore del rene possono essere fatti con la robotica»
Realtà virtuale e sanità, Swain (EON Reality): «Così i professionisti provano nuove procedure senza rischi»
Il chairman dell’azienda californiana a Sanità Informazione: «La realtà virtuale consente di imparare interventi rari e familiarizzare con procedure complesse senza far correre ai pazienti alcun rischio, collegando professionisti di tutto il mondo»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...
Politica

Elezioni europee, ecco gli impegni dei candidati per i medici

Dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ai suoi vice David Sassoli e Fabio Massimo Castaldo, fino al nuovo volto della Lega, l’economista Antonio Maria Rinaldi: le ricette in campo sui ...
Politica

Europee, ecco i risultati. Vanno bene i camici bianchi

Entra nel Parlamento europeo Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa candidato con il Partito Democratico che conquista nella circoscrizione insulare oltre 135 mila voti, secondo nelle preferenze solo ...