Formazione 9 Novembre 2020 01:43

I provider ECM incontrano Mantoan (Agenas). Colombati (Formazione nella Sanità): «Siamo esclusi dal Decreto Ristori»

L’associazione denuncia gravi perdite nel 2020: «Saltati 2 eventi formativi su 3: calo annuale del 67%». Altri temi a confronto: tavolo tecnico, programmazione, diversa rendicontazione e nuove tecnologie

Includere in uno dei Decreti Ristori i Provider ECM accreditati da Agenas, inserendo conseguentemente nel decreto i Codici Ateco relativi alla propria attività. È su questo che Formazione nella Sanità, l’Associazione che riunisce i principali Provider di ECM in Italia chiede il sostegno di Domenico Mantoan appena nominato Direttore Generale dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (AGENAS) in un incontro svolto qualche giorno fa a Roma.

«I Provider – si legge in una nota dell’Associazione – hanno risentito pesantemente del blocco dei congressi e del ritardo nella riapertura legato ai DPCM relativi all’emergenza Covid. Parliamo di un calo del 47% nel primo trimestre, del 92% nel secondo trimestre per gli eventi fisici (RES) e per il totale 2020 del 67%, che è stato solo parzialmente mitigato dalla crescita degli eventi FAD. Il numero dei provider accreditati presso la Commissione Nazionale ECM sono 1087 e nel periodo marzo-ottobre 400 di questi non hanno organizzato eventi e 150 di loro non hanno versato il contributo annuale obbligatorio all’Agenas, per mancanza di liquidità».

Richiesta dell’avvio di un Tavolo tecnico tra provider e Agenas per correlare l’output dell’offerta con il Programma Nazionale Esiti (PNE) per valutare concretamente l’efficacia della formazione Ecm e i benefici che genera sul Ssn è l’altra priorità posta al tavolo del dialogo dell’Associazione Provider con Agenas. «Ringrazio il direttore Mantoan per la sensibilità e disponibilità al dialogo per la valutazione dell’avvio del tavolo tecnico», ha commentato il presidente Simone Colombati.

Altri temi trattati: l’avvio di un programma di incentivi sull’implementazione di nuove tecnologie nell’Ecm, ora possibile con il recovery fund. Ancora, la variazione della modalità di rendicontazione degli eventi formativi annuali. Infine, un necessario snellimento delle procedure burocratiche dell’intero sistema, dalle fasi preliminari al reperimento dei crediti ECM.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid-19, medici in burnout. Nardone (psicoterapeuta): «Creare rete di sostegno negli ospedali»
Al via da Consulcesi il primo corso di formazione ECM per gestire e superare il burnout
Da sedentarietà a disturbi del sonno, occhio agli “effetti collaterali” della Dad
Maria Cristina Gori, neurologa psicologa e docente del corso ECM “Imparare dal Covid-19: le conseguenze psicologiche da isolamento e didattica a distanza”, realizzato da Consulcesi: «Gli effetti psicologici della Dad non sono ancora del tutto chiari. È necessario rimodulare le strategie e le tecniche di insegnamento»
Le Aziende sanitarie possono erogare eventi FAD?
Le Aziende sanitarie possono erogare eventi FAD a condizione che siano rispettati i requisiti di tracciabilità e di completa esclusione dei professionisti che non operano sul territorio dell’Ente accreditante. Se l’accesso è consentito a tutti i professionisti indipendentemente dalla loro sede operativa, deve essere fatta richiesta di accreditamento dell’evento FAD alla CNFC (cfr.: Regolamento applicativo […]
Vaccini Covid, indagine Agenas: il 70% degli italiani pensa che così torneremo velocemente alla normalità
Il 75% degli italiani vede nel vaccino la soluzione al Covid-19, oltre la metà ritiene giusto inserire limitazioni per chi rifiuta di vaccinarsi. Lo stabilisce un'indagine firmata Agenas e Mes. Mentre un 25% lo ritiene "business per case farmaceutiche"
Quali sono le professioni destinatarie degli eventi inerenti le Pratiche e Medicine non convenzionali?
La Commissione nazionale per la formazione continua, nel corso della riunione del 26 ottobre u.s., ha approvato una delibera inerente le “Pratiche e Medicine non convenzionali”. Gli eventi formativi che riguardano pratiche e medicine non convenzionali, di cui alla vigente normativa, possono essere accreditati solo se prevedono nel programma contenuti tecnico-scientifici basati su prove di […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 marzo, sono 114.078.673 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.531.004 i decessi. Ad oggi, oltre 239,60 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolta con un d...
Diritto

Se l’operatore sanitario non è vaccinato può essere licenziato? E in caso di contagio sul lavoro, l’INAIL paga? Le risposte dell’esperto

La campagna vaccinale contro il Covid-19 continua tra mille difficoltà. Cosa succede al lavoratore che rifiuta di vaccinarsi? L’azienda può prendere provvedimenti? Parla l’avvocato Andrea Marzia...