Formazione 1 Aprile 2020 10:38

Emergenza Coronavirus, picco della Formazione a Distanza: + 40%. Burnout il corso più seguito

La metodologia interattiva più utilizzata quella del “Paziente Virtuale”: le simulazioni e la realtà immersiva superano Film Formazione ed Ebook. Massimo Tortorella (Presidente Consulcesi): «Il messaggio degli operatori sanitari è chiaro: anche in emergenza la formazione resta un valore. Continueremo ad investire nella tecnologia, la Fad non è più un’alternativa, ma l’unica soluzione»

Emergenza Coronavirus, picco della Formazione a Distanza: + 40%. Burnout il corso più seguito

In prima linea per affrontare l’emergenza coronavirus e on line per tenere aggiornate le loro competenze e conoscenze. Nel mese appena concluso, in particolare a partire dai primi Decreti restrittivi dell’11 marzo, Consulcesi Club ha registrato un aumento del 40% di fruizione dei corsi Ecm con la modalità Fad (Formazione a Distanza).

«La prima considerazione è che anche in una delicata fase emergenziale il valore della formazione mantiene una grande importanza per gli operatori sanitari ,– commenta il Presidente di Consulcesi, Massimo Tortorella. In questo particolare contesto, inoltre, abbiamo conferma di come la tecnologia possa concretamente rappresentare un plus determinante e che la Formazione a Distanza da alternativa sia diventata la soluzione, in realtà l’unica soluzione».

Analizzando il “comportamento digitale” degli operatori sanitari sul provider Sanità in-Formazione, la piattaforma riservata agli oltre 120mila utenti di Consulcesi Club, emergono due elementi interessanti. Tra le modalità interattive, tra quelle proposte, quella del “Paziente Virtuale” è la più scelta davanti agli e-book, i film formazione e le video lezioni online. La tendenza è dunque quella di mettersi alla prova scegliendo simulazioni, che prevedono anche tecnologie avanzate come la realtà immersiva.

LEGGI ANCHE: PONTE ITALIA-ALBANIA, IL CORONAVIRUS NON FERMA LA SOLIDARIETÀ: EDUCAZIONE E SUPPORTO PSICOLOGICO CONTINUANO A DISTANZA

Il corso più seguito a marzo è stato l’ebook sul Burnout. Scelta non certo sorprendente visti i carichi di lavoro causati dall’emergenza Coronavirus che hanno anche riacceso l’attenzione sulla necessità di individuare soluzioni e percorsi di supporto terapeutico per lo stress da lavoro correlato, classificato come sindrome dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Oltre al burnout, completano la top 5 dei corsi più seguiti di marzo “Paziente virtuale: cosa si nasconde dietro l’ipertensione in gravidanza?”, “Il latte vaccino per la salute umana”, “Sessualità maschile nel diabete mellito di tipo 2”, e “BLSD – PBLSD e manovre di disostruzione – Cardiopathos”.

Riguardo sempre il valore tecnologico della Formazione a Distanza, Consulcesi Club, tra le novità 2020, permette agli operatori sanitari di certificare in blockchain il conseguimento dei crediti Ecm obbligatori attraverso la fruizione dei corsi. L’attestato consente infatti di generare un QR code attraverso cui ogni professionista può dimostrare di aver completato ogni singolo corso, creando un percorso virtuoso e trasparente anche con il paziente.

«La Fad rappresenta la metodologia più diffusa tra gli operatori sanitari per aggiornare le proprie conoscenze, rispondendo all’obbligo Ecm, ma anche per creare dei protocolli sanitari a livello nazionale ed internazionale. In questa direzione – ricorda Tortorella – va il nostro Docufilm formativo “Covid-19 – il virus della Paura” che, avvalendosi della forza comunicativa del cinema e delle più avanzate tecnologie, oltre che del supporto scientifico dei principali esperti mondiali e delle più importanti istituzioni sanitarie, analizzerà anche il fenomeno delle psicosi alimentato anche da teorie complottiste e fake news».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

 

Articoli correlati
Inserire la comunicazione medico paziente nei percorsi formativi, la proposta di Provenza (M5S)
Il medico e deputato M5S ha presentato una proposta per la predisposizione di un Piano volto al potenziamento degli aspetti comunicativi della relazione del professionista sanitario con il paziente e con i componenti dell’equipe sanitaria. Previsti incentivi anche nella formazione ECM
di Francesco Torre
Test Medicina: da Consulcesi “manuale di sopravvivenza” per gestire studio e stress
Boom di candidature per il Test di Medicina. Anche quest'anno previsto esercito di esclusi. La guida pratica per gli studenti
Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo
Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia Il bollettino del 12 agosto: Oggi in Italia il totale delle persone che hanno contratto il […]
Scadenza triennio ECM: «Nessuna scusa per chi non ha completato aggiornamento per pigrizia o indolenza»
Mazzacane (Goal): «Lettera Cogeaps è un atto di buona volontà. Gli ordini si adopereranno per informare gli iscritti». Foschi (Cic): «Paradossale che una professione complessa come quella medica abbia un unico momento di “abilitazione”». D’Anna (Onb): «Solo aggiornandosi un operatore sanitario può svolgere al meglio la propria professione»
Montagna che passione, ma più attenzione in alta quota. In arrivo nuovo corso Consulcesi
La montagna si conferma tra le mete estive privilegiate ma i medici avvertono: «Attenzione ai disturbi quando si sale di quota»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale
Covid-19, che fare se...?

Per quanto tempo si rimane contagiosi?

È la domanda da un milione di dollari, la cui risposta può determinare le scelte sulla futura gestione della pandemia. Tuttavia, non c'è una riposta univoca...