Formazione 23 Luglio 2018

ECM, dal 2019 scattano i controlli. Anelli (FNOMCeO): «Valuteremo inadempienze». Coletto (Agenas): «Stop a ‘infiltrati’, serve verifica»

È a metà strada il triennio ECM 2017-2019: in aumento il numero di medici e operatori in regola, ma rimangono molti camici bianchi inadempienti. Controlli dal 2019. INTERVISTE AD ANELLI (FNOMCEO) E COLETTO (AGENAS)

Immagine articolo

Obbligo formativo in medicina: è a metà strada il triennio ECM 2017-2019 e, anche se le percentuali dei professionisti sanitari che si aggiornano regolarmente sono in continua crescita, non sono ancora sufficienti a colmare il gap che si è manifestato nei passati trienni.

LA FNOMCEO

Su questo tema Filippo Anelli, Presidente FNOMCeO, ha inviato di recente una lettera di monito a tutti i Presidenti di Ordine e CAO in cui sottolinea che «l’aggiornamento costituisce un requisito indispensabile per svolgere attività professionale in qualità di dipendente o libero professionista e il medico, nel corso di tutta la sua vita professionale, deve perseguire l’aggiornamento costante e la formazione continua assolvendo agli obblighi formativi mentre l’Ordine ha il compito di certificare agli iscritti i crediti acquisiti e valutare eventuali inadempienze».

Sul fronte dei controlli si partirà dal 2019, spiega il presidente Anelli sottolineando che «la verifica per il triennio 2014-2016 non potrà avvenire prima del 31.12.2018, termine entro il quale i professionisti avranno la possibilità – tramite il COGEAPS – di spostare a recupero del detto triennio i crediti maturati nell’anno solare 2017».

«L’invito a puntare sull’ECM è rivolto a tutti i soggetti, ma soprattutto alle aziende sanitarie» spiega Anelli ai microfoni di Sanità Informazione. «Ritengo che le aziende debbano attivare i meccanismi di formazione obbligatori previsti per legge dai contratti di lavoro in modo tale da offrire a tutti i professionisti strumenti per la formazione e l’aggiornamento continuo».

LEGGI ANCHE: ECM: CREDITI, VERIFICHE E SANZIONI. A CHE PUNTO SIAMO CON IL SISTEMA DI FORMAZIONE CONTINUA DEI MEDICI

Inoltre «come Federazione – prosegue – abbiamo a disposizione corsi FAD che possono essere utilizzati da tutti gli iscritti. Dunque io penso che ci siano tutti i presupposti per raggiungere presto risultati molto più importanti e soddisfacenti».

L’AGENAS

«Di controllo e verifica c’è sempre l’esigenza» chiosa Luca Coletto, Presidente Agenas in risposta alla presa di posizione del Presidente FNOMCeO. «La formazione è importantissima – continua – e proprio per questo è fondamentale monitorare sempre, soprattutto alla luce di eventuali situazioni in cui ‘infiltrati’, magari con percorsi formativi non del tutto regolari o con una laurea non conforme alle normative, possano esercitare la professione».

LEGGI ANCHE: RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE E FORMAZIONE ECM: MEDICI NON AGGIORNATI A RISCHIO NEI CONTENZIOSI (E PAGANO ASSICURAZIONI PIÙ SALATE)

«Tuttavia penso anche – conclude –  che gli Ordini dei medici già siano conformati rispetto al controllo dei protocolli e per quanto riguarda i criteri dell’esercizio della professione».

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Articoli correlati
La realtà aumentata rivoluziona la formazione medica. Arriva il corso FAD “sulla scena del crimine”
Una nuovissima modalità di aggiornamento consente ai medici di analizzare reperti e prove (a partire da casi realmente accaduti) e fornisce tutte le nozioni necessarie per districarsi al meglio nelle principali branche della criminalistica
Suicidio assistito, FNOMCeO: «Medici non più punibili se rispettate condizioni Corte Costituzionale»
Il Consiglio nazionale della Federazione degli Ordini dei Medici aggiorna il codice deontologico
Donazione corpo post mortem, Menga (M5S) ai medici: «Informate i pazienti su questa possibilità, lo chiede la ricerca»
La norma, approvata in via definitiva, prevede un meccanismo simile a quello sulle disposizioni anticipate di trattamento: in questo caso però va indicato obbligatoriamente un fiduciario. «Potrà essere un mezzo per andare a sostituire la ricerca condotta sugli animali» sottolinea la deputata Cinque Stelle, relatrice del provvedimento
All’età di 7 anni i primi Tiktoker, lo psichiatra: «Niente psicosi, TikTok aumenta la creatività e i riflessi, ma attenti all’abuso»
I consigli dell’esperto del “Gemelli” David Martinelli nel corso online Ecm di Consulcesi Club sulle dipendenze da internet: «Usate l’app con i vostri figli per evitare la dipendenza. Poi provate ad essere sconnessi per un giorno»
Presentato alla Camera “Notturno”, il docufilm contro la violenza sui medici
Il Presidente FNOMCeO Anelli: «L’obiettivo è quello di far riflettere tutti sullo stato in cui versa la professione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Salute

Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003

Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano