Formazione 20 Giugno 2022 16:30

Dal 2023 i candidati avranno 4 possibilità per entrare a Medicina. Parla la ministra Messa

La ministra Messa ha confermato che dal 2023 ogni maturando avrà quattro possibilità per entrare a Medicina. Che novità sul test 2022, invece?

di Gloria Frezza e Viviana Franzellitti

Il test di Medicina 2022 si avvicina sempre di più. In attesa dell’uscita del bando ufficiale, che dovrebbe arrivare a giorni, abbiamo incontrato la ministra dell’Università Maria Cristina Messa all’Università La Sapienza di Roma durante il World Health Summit. Questo è l’ultimo anno che vedrà il test di Medicina alla vecchia maniera, dal 2023 lo vedremo rimpiazzato dalla modalità TOLC.

Il TOLC è un test di orientamento e ingresso all’università (acronimo di Test Online CISIA), già previsto per altre facoltà. Il test si potrà fare due volte l’anno (o più, dipenderà dalla versione finale) a partire dal quarto anno di superiori. Il Ministero stabilirà poi una data in cui tutti i candidati dovranno registrare il migliore dei risultati ottenuti, così il sistema formerà poi la graduatoria nazionale. In base ai posti disponibili negli Atenei si assegneranno gli spazi, tenendo conto delle preferenze indicate dai candidati. La ministra ha confermato che ogni candidato potrà ripetere il test fino a quattro volte, nella nostra intervista.

Domande di cultura generale addio?

L’unico cambiamento dell’esame imminente restano invece le domande di cultura generale, sensibilmente ridotte dalle 12 che erano, anche se il numero non è ancora certo. «Per quest’anno abbiamo ridotto all’osso le domande di cultura generale – ha detto la ministra Messa ai nostri microfoni – non perché non ci voglia cultura, che è fondamentale, ma perché è talmente vasta che può essere difficilmente raggiungibile».

«Purtroppo questa è l’unica novità per il 2022 – ha continuato – però già da quest’anno inizieremo a permettere agli studenti di quarta e quinta di provare dei test preparati a livello nazionale ma somministrati a livello locale, i TOLC. Queste persone potranno anche ripeterlo se non è andato bene, fino a raggiungere un esito soddisfacente. Quando ci sarà l’ammissione del prossimo anno si farà la graduatoria dei punteggi migliori acquisiti per chi ha fatto la maturità. Sarà ripetibile 2 volte all’anno dal quarto liceo, quindi almeno 4 in totale per i maturandi».

Un percorso per cambiare il test di Medicina

Un passo verso la fine del numero chiuso? «Un passo verso l’orientamento, per capire se veramente sei portato a fare il medico. Non avere la delusione del giorno in cui ti giochi tutta la tua vita e le tue passioni, e imparare facendo una prova su te stesso. Orientamento ma anche apprendimento».

Anche la rettrice dell’Università La Sapienza di Roma, Antonella Polimeni, presente al World Health Summit ha commentato il cambiamento. «È importante sottolineare il fatto che non ci sarà più quella situazione per cui i ragazzi avranno una sola occasione e quindi un percorso che inizia dalla fine delle superiori in cui le nostre ragazze e i nostri ragazzi avranno più opportunità di misurarsi con una prova di accesso in cui potranno utilizzare il loro miglior punteggio».

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Ex specializzandi. La ministra Messa: «Ci impegneremo a porre rimedio con ogni utile iniziativa»
Durante il question time in Senato, di fronte alla domanda della senatrice Sbrollini, la ministra Messa ha confermato di essere a conoscenza della recente sentenza della Corte di giustizia europea e rimarcato l'intenzione di porre fine all'ingiustizia
Così il Regno Unito rimuove il numero chiuso a medicina
Gran pasticcio con gli esami di maturità, ora 15mila studenti in più potranno frequentare le facoltà a numero chiuso. Il governo chiede scusa
di Tommaso Caldarelli
«Sistema irregolare e non meritocratico», la protesta contro il numero chiuso: «Così si smantella la sanità pubblica»
Gruppi di protesta contro il test di Medicina si sono riuniti alla Sapienza in occasione della prova. «La volontà politica è quella di tagliare sulla spesa pubblica e il numero chiuso favorisce questo taglio
Test di Medicina, denunciate irregolarità all’Aquila: gli studenti vanno dai carabinieri
«Nella mia aula una ragazza ha avuto il telefono in mano per tutta la prova», racconta un giovane aspirante medico al sito locale Abruzzo web
Auricolari-spia per superare il test: ecco come i “furbetti” vogliono superare il numero chiuso a Medicina
Il dispositivo costa 240 euro, è acquistabile in un normale negozio di elettronica e secondo il quotidiano La Repubblica, sta andando letteralmente a ruba soprattutto a Palermo e in altre città interessate all'esame di medicina. Lo sportello web Numerochiuso.info raccoglie le segnalazione e fornisce i consigli ai candidati per monitorare le irregolarità
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...