Formazione 2 Agosto 2016

“Cardiopathos”: il Film Formazione che ti allunga la vita…

On line il nuovo corso FAD per i medici sulla rianimazione cardio-polmonare e le manovre di disostruzione basato sulle recenti linee guida dell’American Heart Association

Spiegare le pratiche di rianimazione attraverso un film. È questo l’obiettivo che si prefigge “Cardiopathos”, l’ultimo “Film Formazione” realizzato dal Provider Sanità in-Formazione e disponibile sulla piattaforma Consulcesi Club. La pellicola, scritta e diretta dal regista Augusto Natale, si accompagna al corso ECM di BLSD – PBLSD e manovre di disostruzione, valido per tutte le professioni mediche.

Sono già oltre 2mila percorsi formativi iniziati, la metà dei quali già completati, in pochissime settimane dalla diffusione. Un successo che rispecchia la natura con cui è nato il genere dei “Film Formazione”, un filone di pellicole sui temi medici e scientifici di maggiore attualità ed interesse, interpretate da attori di caratura nazionale e internazionale. I film affiancano gli oltre 100 corsi del più ricco catalogo ECM del web, offerto gratuitamente per 9 mesi a tutti i medici italiani, ed aiutano i professionisti a a conseguire i 150 crediti formativi da conseguire entro il 31 dicembre 2016.

Cardiopathos, il cui progetto è stato curato dall’infermiere istruttore BLSD Gabriele Bozza, illustra le ultime linee guida dell’American Heart Association sulla rianimazione cardiopolmonare mediante l’uso del defibrillatore automatico esterno (BLSD – PBLSD), che costituiscono la base dei protocolli salvavita usati dagli operatori sanitari, dalle aziende e dagli ospedali di tutto il mondo. Al termine del film, gli stessi interpreti forniscono al medico le “pillole formative”, didascalie scientifiche finalizzate all’acquisizione delle competenze teorico/pratiche relative alle recenti procedure. Un questionario finale accerta la comprensione dei contenuti della science fiction e assegna i crediti formativi.

Il film è l’ultimo di una fortunata serie che ha già popolato le sale di prestigiosi festival cinematografici, suscitando l’interesse di diverse università italiane. Tra i titoli disponibili, “No Limits”, diretto dal regista Christian Marazziti e interpretato da Gianluca Spinello e Sara Zanier, sul profilo clinico e psicologico delle disabilità motorie e sulla relativa riabilitazione; “e-bola” anch’esso di Marazziti, realizzato in collaborazione con l’Istituto nazionale per le malattie infettive Spallanzani; “Like a Butterfly”, dedicato al carcinoma polmonare e interpretato dall’attore di fama internazionale e 5 volte Golden Globe Ed Asner. Prossima l’uscita di un docufilm sulla formazione dei medici in prima linea nell’accoglienza ai migranti.

«I medici italiani apprezzano sempre di più questo tipo di formazione alternativa, lo dice il numero in crescente aumento di coloro che fruiscono dei film e delle relative pillole formative sulla nostra piattaforma dedicata – spiega Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi Group –. Oggi rappresentano l’opzione più rapida ed efficace per mettersi in regola con l’aggiornamento professionale obbligatorio di prossima scadenza ed evitare il rischio di incorrere in sanzioni quali l’inserimento in blacklist per tutto il triennio 2017-2019». “Cardiopathos”, insieme agli altri “Film Formazione”, ai corsi di specializzazione, ai corsi medici interattivi e ai video corsi di lingua, è fruibile gratuitamente per 9 mesi per tutti i medici sulla piattaforma Consulcesi Club all’indirizzo www.corsi-ecm-fad.it. Per informazioni e per tutti gli altri servizi è possibile contattare il numero verde 800.122.777 o consultare il sito www.consulcesi.it.

 

Articoli correlati
ECM, De Pascale (Co.Ge.APS): «Entro fine anno azzereremo posizioni arretrate e Ordini potranno certificare formazione»
Il presidente del Co.Ge.APS racconta a Sanità Informazione i mesi appena trascorsi e anticipa il cambiamento di forma giuridica che il Consorzio avrà dal prossimo anno. E sulla riforma del sistema ECM: «Accostare a sanzioni sistema premiante, come uno sconto sui premi assicurativi»
Test medicina, caos codici e irregolarità: «Rischio prove nulle in 2 università su 3»
Secondo quanto riporta Consulcesi, sarebbero «ben 23 atenei su 37 ad essere implicati in illeciti e anomalie»
Quali regole deve adottare il Provider sul luogo di svolgimento di un evento?
La sede dell’evento deve essere conforme alla normativa in materia di sicurezza dei luoghi e deve essere adeguata alla tipologia di attività formativa erogata. Il provider non può organizzare eventi formativi presso sedi, anche estere, rese disponibili da aziende aventi interessi commerciali in ambito sanitario.
Medici e infermieri pronti per seconda ondata: in estate + 30% corsi online su Covid
Consulcesi registra un picco rispetto l’anno precedente e nella top ten dei titoli più scelti 8 sono sulla pandemia: in pole il docufilm “Covid 19 – Il virus della Paura”
Ex specializzandi, dopo i Ddl arriva la petizione. Dalla politica sostegno bipartisan
La petizione, lanciata da Consulcesi su Change.org, ha come obiettivo quello di dare ulteriore spinta ai Disegni di legge presentati in Parlamento
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 ottobre, sono 33.976.447 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.014.266 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 1 ottobre: Ad oggi in Ita...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...