Contributi e Opinioni 3 Giugno 2021 12:08

“Lettera alla mia bulimia”

Ciao cara bulimia, oggi sai mi hanno chiesto di parlare di te nel dubbio ho deciso di scriverti… come stai? È un po’ che non ci vediamo, quasi 4 mesi passati dalla nostra rottura non che non ti pensi, eh.. sei sempre nei miei pensieri.. ora però ti guardo, mentre prima ti vivevo anzi tu […]

di Ellen, "Saziare la bulimia"
“Lettera alla mia bulimia”

Ciao cara bulimia,

oggi sai mi hanno chiesto di parlare di te

nel dubbio ho deciso di scriverti…

come stai? È un po’ che non ci vediamo, quasi 4 mesi

passati dalla nostra rottura

non che non ti pensi, eh..

sei sempre nei miei pensieri.. ora però ti guardo, mentre prima ti vivevo

anzi tu vivevi me

Spero che tu stia bene lontana da me

Io lontana da te sto

sto al mondo.. e già da quando ti ho lasciata vivo

no tranquilla nessun miracolo, quelli non esistono

solo che probabilmente ci eravamo stancate l’una dell’altra

o forse non ci bastavamo più

mi hanno chiesto di parlare di te.. che dire?

Sei stata come una nebbia, sempre presente.. come quella di Milano

a volte mi aiutavi a non vedere tante cose brutte

altre eri quella che invece non mi faceva vedere nulla

nemmeno il bello, eri come una iena sempre in agguato, pronta anche a ferire chiunque si avvicinasse, pronta a divorare tutto attraverso la mia bocca, la riempivi come i vuoti della mia anima..

c’eri sempre.. ti portavo sempre con me come una macchia sul vestito buono che cerchi sempre di nascondere

eri lì, sempre presente se gli altri se ne andavano

eri lì per non farmi piangere né ridere

cara bulimia sai mi hai tolto tanto..

ma ricordo che quando sei arrivata sei sembrata una salvezza..

potevo divorare tutto..

io che ero sempre stata anoressica di vita…anoressia d’amore

hai preso il posto di una madre troppo triste per essere madre e di un padre che non è mai stato al mondo e figuriamoci se poteva accorgersi di me.

tu c’eri

.. ci sei sempre stata

come la più fedele delle compagne..

ti ringrazio bulimia..

e già ti ringrazio perché mi hai tenuto in vita anche se me ne hai sempre chiesta sempre troppa in cambio..

fino a che non ne avevo più da darti..

fino a che non sono arrivata ad un bivio

Vivere o morire

Sai .. ora sento tutto..

sono una dall’anima coi finestrini sempre aperti..

il vento della vita lo sento più forte degli altri..

e già forse per questo avevo così tanto bisogno di te..

avevo bisogno di nascondermi tra le tue braccia per non sentire tutte le emozioni che provavo per non sentire freddo mentre mi gelavi l’anima..

avevo bisogno di quella nebbia.. della tua macchia..

E così mi sono sentita sempre tanto sporca di te..

ora sono qui.. dopo un po’ di mesi..

ho imparato a piangere davvero e sai.. quelle lacrime mi hanno scongelato l’anima e ho capito che senza di te sento tutto ..

Che paura bulimia!

vivere senza di te.. e come faccio? mi chiedevo..

beh faccio.. semplicemente, faccio.. respiro mangio.. dormo..

faccio il mio pilates

sento

sento la vita, e tu non ci sei finalmente

Cara bulimia, e si ti dico grazie

grazie di avermi protetta dal mondo

grazie di aver urlato mentre io rimanevo in silenzio

grazie di esserci stata per lenire il peso di quella vita, troppo pesante per una sensibile come me..

Eri una bella spada per ferire tutto e tutti compresa me

ora ti accetto ed è per questo che ti lascio andare,

ora voglio camminare da sola

voglio piangere di gioia e sentire la tristezza

ora voglio essere Ellen

ora sento di non aver più bisogno di te, non voglio più aver bisogno di te

ciao cara amica nemica

ti saluto come si fa con chi ti ha fatto male e bene insieme ciao

mi raccomando quando esci chiudi bene la porta io dopo chiudo a chiave

la chiave del perdono verso me stessa.. Non ti dimenticherò mai ma…Spero di non vederti più.

 

Ellen,

tra le protagoniste di “Saziare la bulimia” di Imma Venturo

Articoli correlati
Scandalo ginnastica ritmica, il monito dei medici: «Non sottovalutare i rischi della triade dell’atleta»
Gli specialisti di Medicina dello sport dell'Auxologico Irccs invitano genitori e tecnici a non sottovalutare magrezza, amenorrea e osteoporosi che possono creare danni immediati e a lungo termine oltre ai traumi psicologici che possono provocare anoressia e bulimia
Disturbi del comportamento alimentare: è boom tra i giovani LGBTQ+
Un recentissimo studio pubblicato dal Trevor Project ha evidenziato come i giovani LGBTQ+ siano maggiormente a rischio di sviluppare disturbi alimentari e come ciò possa quadruplicare il rischio di suicidio. L’analisi di Carlo Alfaro, pediatria e socio Amigay aps
Giornata mondiale DCA, Valentina adesso sa volare. «Ho imparato ad amarmi. Il diario la mia salvezza»
A Sanità Informazione Valentina Capogna racconta come ha ripreso in mano la sua vita, segnata dai DCA, da anni di bulimia nervosa: «Ho imparato ad ascoltare i segnali del mio corpo, allenare il muscolo del cuore, sciogliere la corazza coperta da chili di cibo. Per donare amore a me stessa e agli altri. Cambiando io, è cambiato tutto il mondo intorno a me»
Disturbi alimentari, in pandemia boom di ortoressia e binge eating disorder
Non solo anoressia e bulimia. Balestrieri (Sinpf): «Il rapporto distorto col cibo necessita sempre di cure adeguate»
Disturbi alimentari: è allarme tra i giovani. La storia di Maria Vittoria Strappafelci
I disturbi alimentari (DCA) sono in preoccupante aumento tra gli adolescenti. Un’emergenza in crescita esponenziale a causa dello stress dovuto alla pandemia. Maria Vittoria Strappafelci ci racconta la sua esperienza nel tunnel dell’anoressia e della bulimia ed il suo percorso di rinascita
di Stefania Tempesta, psicologa Odp Lazio
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 5 dicembre 2022, sono 645.344.408 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.641.218 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa