Covid-19, che fare se...? 26 Aprile 2022 12:55

Un test Covid fai da te può essere utilizzato anche se scaduto?

Alcuni test anti-Covid fai da te potrebbero essere utilizzati oltre la data di scadenza, Basta controllare sul sito dell’azienda produttrice

Un test Covid fai da te può essere utilizzato anche se scaduto?

Se lo chiedono tutti coloro che hanno fatto scorta di test Covid fai da te (qualcuno è scaduto). Ora che per il rientro a scuola basta una semplice autocertificazione: quanto bisogna essere fiscali nel considerare la data di scadenza? La risposta non è così semplice. Perché alcuni di questi test potrebbero essere utilizzati anche mesi dopo la scadenza che si trova indicata sulla confezione.

I produttori possono cambiare la data di scadenza dei test

La Food and Drug Administration statunitense (Fda), che autorizza questi test, afferma sul suo sito web che «non raccomanda di utilizzare test diagnostici Covid-19 a casa oltre le date di scadenza autorizzate. I test Covid-19 e le parti di cui sono fatti possono degradarsi, o si rompono, nel tempo. Per questo motivo, i kit di test scaduti potrebbero fornire risultati imprecisi». Ma poiché i produttori cambiano le date di scadenza per alcuni test, la questione potrebbe non essere così chiara e semplice.

La scadenza di un test può essere allungata fino a 12 o 18 mesi da quella indicata

Poiché i produttori di test richiedono tempo per eseguire i test di stabilità, la Fda in genere autorizza i test Covid-19 fai da te con una data di scadenza di circa 4-6 mesi dal giorno in cui è stato prodotto. Una volta che il produttore del test accumula più dati, la scadenza può essere allungata e arrivare ad esempio fino a 12 o 18 mesi. In questo caso, il produttore del test Covid che risultava scaduto, può contattare la Fda per richiedere che l’autorizzazione a una data di scadenza più lunga.

Si raccomanda di controllare sul sito dell’azienda l’eventuale proroga della scadenza

Quando viene autorizzata una data di scadenza più lunga, il produttore del test può inviare un avviso ai clienti per indicare la nuova data, in modo che i clienti sappiano per quanto tempo possono utilizzare i test che già hanno acquistato. In generale, gli esperti raccomandano a tutti coloro che hanno acquistato test Covid fai da te ma nemmeno di non buttarli subito dopo la scadenza, ma di controllare sul sito dell’azienda produttrice se la data sia stata prorogata.

I test anti-Covid fai da te e la conservazione

Non ci sono invece dubbi sul fatto che un test Covid casalingo vada buttato, a prescindere dalla data di scadenza, qualora fosse stato conservato male. Il test infatti va tenuto lontano da fonti di calore e allo stesso modo bisogna evitare che si congeli. Insomma deve essere conservato a temperatura ambiente. Un indicatore che il test possa essere danneggiato o scaduto riguarda la linea di controllo: bisogna assicurarsi che appaia rapidamente, altrimenti il test potrebbe non essere efficace.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Test anti-Covid made in Italy ci dirà quando fare il richiamo di vaccino
Sviluppato dall’IRCCS Candiolo di Torino in collaborazione con l’Italian Institute for Genomic Medicine (IIGM) e con il laboratorio Armenise-Harvard di Immunoregolazione, un test che servirà, su larga scala, a stabilire il livello e la durata di immunizzazione delle persone al virus Sars-CoV-2
Quarantena e isolamento ridotti, nuova circolare del Ministero della Salute
Una nuova circolare del ministero della Salute accorcia i tempi previsti per la quarantena dei positivi e l'isolamento in caso di positività persistente
Trauma cranico, test sul sangue per diagnosi veloci e precise
Le situazioni in cui si può verificare un trauma cranico sono molteplici. Ma la priorità è sempre la stessa: riconoscerlo tempestivamente, prima che possa creare danni irreversibili
di Valentina Arcovio
Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?
Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripetere il test dopo 24 ore
Si possono bere alcolici quando si risulta positivi al Sars-CoV-2?
Il consumo di alcolici è controindicato quando si è positivi al virus Sars CoV-2. Gli studi mostrano infatti che gli alcolici possono compromettere il sistema immunitario
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 25 novembre 2022, sono 640.506.327 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.627.987 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino d...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa