Covid-19, che fare se...? 15 Novembre 2022 13:07

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell’ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell’ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa. Sono reazioni già avvertite dopo la somministrazione della terza dose. In uno studio condotto in Israele, il primo paese ad aver approvato la quarta dose del vaccino Covid, sono stati valutati gli eventi avversi più comuni dopo il secondo richiamo. I risultati, pubblicati sulla rivista The New England Journal of Medicine mostrano chiaramente che i sintomi post-iniezione sono lievi.

Dopo la quarta dose 8 su 10 segnalano dolore al braccio

Nel dettaglio: sono stati rilevati sintomi locali nell’80,3 per cento dei partecipanti e sintomi sistemici nel 48,5 per cento. Il più comune sintomo locale è stato il dolore al braccio, segnalato dal 78,8 per cento dei partecipanti, seguito da gonfiore e/o indurimento nel sito dell’iniezione segnalato dal 12 per cento e dall’eritema e/o arrossamento segnalato dall’8 per cento. Per quanto concerne i sintomi sistemici, il più diffuso è stato l’affaticamento rilevato dal 33,2 per cento dei partecipanti, seguito dai dolori muscolari (mialgia) segnalati dal 24,5 per cento, dal mal di testa rilevato dal 21,5 per cento, dai dolori articolari (artralgia) segnalati dall’8,4 percento e dalla febbre superiore a 37,5° C, segnalata dal 6,6 percento dei partecipanti.

Con quarta dose frequenza lievemente superiore di eventi avversi

Si tratta quindi degli stessi effetti collaterali delle tre dosi precedenti, ma rilevati con una frequenza leggermente superiore. Non ci sono differenze significative anche quando la quarta dose viene co-somministrata con il vaccino antinfluenzale, come raccomandato dal ministero della Salute. Secondo uno studio del CDC pubblicato su JAMA lo scorso luglio, le persone che hanno ricevuto contemporaneamente un vaccino antinfluenzale e un richiamo con il vaccino a mRNA hanno avuto maggiori probabilità (tra l’8% e l’11%) di riportare reazioni come affaticamento, mal di testa e dolori muscolari. Ma gli effetti collaterali tendevano a essere lievi e a risolversi rapidamente.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Cirrosi epatica, i pazienti chiedono meno burocrazia e maggior accesso al teleconsulto

Nella nuova puntata di The Patient Voice, Ivan Gardini (EpaC Ets), Ilenia Malavasi (Affari Sociali) e Francesca Ponziani (Pol. Gemelli)
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...