Politica 27 gennaio 2015

Sostenibilità e trasparenza, ad Age.Na.S. il timone per guidare in porto la Sanità

Il dg Bevere: “L’obiettivo è che alle risorse impiegate corrispondano risultati in termini di salute”

Immagine articolo

Il Rapporto OCSE, presentato di recente, racconta un’Italia notevolmente migliorata negli ultimi decenni, almeno sotto il profilo dell’assistenza sanitaria. Il nodo da sciogliere, tuttavia, resta quello della sostenibilità del sistema.

Una sostenibilità non esclusivamente economica, ma che coinvolge anche altri fattori: dallo sviluppo tecnologico alla crescita professionale degli operatori. Francesco Bevere, direttore generale di Age.Na.S., sul tema si è così espresso: “Ulteriori riduzioni di risorse, in assenza di cambiamenti strutturali, non appaiono compatibili con la sostenibilità del sistema sanitario, già messo a dura prova dalle manovre dei precedenti governi. Anche le Regioni cosiddette “virtuose” potrebbero avere seri problemi se non si rafforzano gli interventi volti al recupero delle risorse impiegate con modalità inappropriate ed inefficienti, entrando capillarmente nei livelli di complessità che caratterizzano ogni sistema sanitario locale”.

E’ proprio all’Age.Na.S., peraltro, che il nuovo Patto per la salute affida un ruolo molto incisivo. Sarà infatti l’agenzia a monitorare, analizzare e controllare l’andamento dei singoli Sistemi Sanitari Regionali e relative Aziende sanitarie, con l’obiettivo di rilevarne in via preventiva eventuali deficit. “Il punto debole del sistema rimane quello della disomogeneità sul territorio nazionale degli interventi di riqualificazione dei servizi di assistenza sanitaria. Per questa  ragione – sostiene Bevere – Age.Na.S. approfondirà a il tema delle disuguaglianze e ne metterà a fuoco le ragioni. Non sempre ad un risanamento dei conti in sanità corrispondono  analoghi miglioramenti sul fronte della riqualificazione e dell’offerta dei servizi alla persona. Saremo soddisfatti – continua il dg – quando potremo documentare un corretto equilibrio tra l’efficienza delle risorse impiegate ed i risultati ottenuti in termini di salute”.

Verranno inoltre implementate le misure anticorruzione, grazie ad un Protocollo d’intesa stipulato con l’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione), che prevede una revisione dei “sistemi di controllo interno” delle aziende sanitarie. Forte attenzione, inoltre, verrà posta al rafforzamento delle attività del Piano Nazionale di Valutazione degli Esiti (PNE), alla valutazione dell’assistenza territoriale ed alla formazione manageriale. “Age.Na.S. – sostiene Bevere – detiene capitale intellettuale e capacità d’intervento che, se adeguatamente rafforzati, possono concretamente costituire un ausilio ed un supporto per le nostre Regioni”.

Articoli correlati
Contratto a rischio, servono 1,3 miliardi. Garavaglia: «Senza risorse si rinvia all’anno prossimo». La rabbia dei sindacati
Anaao: «Senza soldi non si firmano contratti»; Cimo: «Ecco che inizia il ping pong tra le Istituzioni»; FVM: «È dialogo tra sordi, che non sentono malcontento dei lavoratori»
Fabrizio Frizzi: «Sulla salute non si scherza, ecco perché voglio medici aggiornati e voglio sapere tutto…»
Il popolare conduttore ai microfoni di Sanità Informazione parla del suo rapporto con la salute ed i camici bianchi: «Non sono ipocondriaco, ma sto attento ai segnali». Il racconto di quando donò il midollo osseo e la sua opinione sulla corretta informazione: «Tutti cerchiamo sul web, ma poi ci affidiamo ad un bravo medico»
Legge di bilancio, Magi (APM): «Senza risorse il Ssn e i rinnovi di contratti e convenzioni sono a rischio»
All’indomani dell’approvazione della legge di bilancio 2018 da parte del Governo, il portavoce di APM (Alleanza per la Professione Medica), ha incontrato il rappresentate salute delle Regioni e gli ha manifestato la sua preoccupazione per quanto riguarda le risorse che l’Esecutivo ha destinato al Fondo sanitario nazionale.
Sanità: Regione Lazio, approvato il regolamento del registro dei tumori
La Regione Lazio ha approvato il Regolamento del Registro dei Tumori in attuazione regionale n°7 del 12 giugno del 2015. In particolar modo le finalità del Registro sono relative alle misure dell’incidenza, della mortalità, della sopravvivenza e prevalenza dei tumori. A svolgere studi epidemiologici sui fattori di rischio e sugli esiti degli interventi di diagnosi […]
Assunzioni in sanità: ecco le date delle prove per la stabilizzazione di 1400 lavoratori
Sono state fissate le date per le prove dei 145 concorsi che saranno indetti nella Regione Lazio e destinati alla stabilizzazione dei 1.400 lavoratori operanti nella sanità con contratti a tempo determinato, secondo il perimetro definito dal DPCM del 6 marzo 2015. Lo comunica la Regione Lazio in un comunicato stampa. Le prime prove scritte […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi, emendamento al Bilancio. Aiello (Ap): «Sbloccare transazione entro fine anno»

«Se andasse a buon fine la questione ex specializzandi si potrebbe sbloccare il turnover e finanziare le scuole di specializzazione» così il Senatore nell’intervista esclusiva a Sanità Informazi...
Salute

Fabrizio Frizzi: «Sulla salute non si scherza, ecco perché voglio medici aggiornati e voglio sapere tutto…»

Il popolare conduttore ai microfoni di Sanità Informazione parla del suo rapporto con la salute ed i camici bianchi: «Non sono ipocondriaco, ma sto attento ai segnali». Il racconto di quando donò ...
Lavoro

Cumulo contributivo, la carica dei 130mila. Oliveti: «Siamo pronti ma non è giusto che sia l’Inps a pagare i medici…»

«Il cumulo è diritto di civiltà, ma l’Enpam già prevedeva totalizzazione interna gratuita». A Sanità Informazione, il commento del Presidente della Cassa previdenziale dei medici Alberto Olive...