Lavoro 14 marzo 2017

Costantino Troise (Anaao Assomed): «Legge Gelli positiva. Con Linee Guida importante aggiornamento»

Il segretario nazionale di Anaao Assomed: «Su Responsabilità professionale un passo avanti per il sistema sanitario frutto di un impegno che portiamo avanti da oltre 10 anni. Con l’importanza delle linee guida stabilita nella legge è fondamentale non limitarsi semplicemente ad una rivisitazione scolastica della formazione»

«Un passo avanti per il sistema sanitario, il frutto di un impegno che portiamo avanti da oltre 10 anni» lo dice Costantino Troise, segretario Anaao Assomed all’indomani dell’approvazione della Legge Gelli sulla Responsabilità Professionale. In occasione del dibattito ‘Responsabilità professionale, tutto quello che c’è da sapere sulle novità della Legge‘ organizzato qualche giorno fa da Anaao, il Segretario Troise dichiara che finalmente è «avviato un percorso che mette in atto un lavoro da fare insieme ai cittadini e da fare insieme alle professioni sanitarie per migliorare il sistema tutti insieme».

Un punto fondamentale della Legge sulla Responsabilità Professionale, messo effettivamente nero su bianco, è l’importanza delle Linee Guida per tutti i professionisti sanitari. Dunque sarà sempre più importante per tutti i professionisti aggiornarsi sulle Linee Guida e tenerle sotto controllo, ci tiene a specificare Troise che prosegue: «Però ci tengo a sottolineare che sarà necessario tenere conto della difficoltà di aggiornarsi su tutte le Linee Guida per ogni singola patologia».

«Allo stesso tempo, credo occorra investire in formazione. Fondamentale investire nelle strutture del sistema sanitario in chiave di formazione e aggiornamento – evidenzia il segretario – è di grande utilità per il singolo aggiornarsi in maniera continua, non limitarsi semplicemente ad una rivisitazione scolastica. Inoltre il Segretario Troise ribadisce l’importanza del controllo della qualità e della puntualità dei professionisti di accedere alla formazione, infatti «nella pratica professionale andare a verificare il grado di apprendimento dei professionisti è doveroso e utile per tutti» conclude.

Articoli correlati
AIOP Giovani, Michele Nicchio è il nuovo Presidente: «Tecnologie e formazione per vincere la sfida della sanità del futuro»
Succede a Lorenzo Miraglia. Guiderà l’associazione fino al 2021. «Vogliamo cambiare la cultura sanitaria in Italia, far capire che non è un costo ma un investimento per l’economia, per le nostre imprese ma soprattutto per il benessere dei pazienti e dei cittadini italiani», ha detto ai microfoni di Sanità Informazione
Responsabilità professionale e formazione ECM: medici non aggiornati a rischio nei contenziosi (e pagano assicurazioni più salate)
La Legge Gelli sulla responsabilità medico-sanitaria ha compiuto il suo primo anno di vita e, in attesa degli ultimi decreti attuativi che ne chiuderanno definitivamente il perimetro, l’aggiornamento professionale è lo snodo centrale della normativa
Simeu, XI Congresso nazionale. Le sfide del futuro, la Presidente Ruggieri: «Fermare aggressioni e aumentare posti scuole di specializzazione»
«Nei Pronto Soccorso italiani, oltre alle emergenze sanitarie, tutto il personale è chiamato a gestire altre due grandi sfide: le aggressioni ai danni dei sanitari e il sovraffollamento. Preoccupante la riduzione dei posti nelle scuole di specializzazione». È questo lo scenario delineato da Maria Pia Ruggieri, Presidente e Responsabile Scientifico del Congresso Nazionale Simeu, all’apertura dei lavori della XI edizione
di Isabella Faggiano
Maxi simulazione in esterna a Lampedusa: 130 medici italiani si formano sull’emergenza sanitaria
È in corso la II edizione del SIAARTI Academy CREM (Critical Emergency Medicine), evento formativo innovativo della Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva rivolto ai medici in formazione provenienti dalle 39 scuole di specializzazione in Anestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva e del Dolore. Fino al 26 maggio Lampedusa sarà teatro naturale dell’evento SIAARTI […]
Come cambia il ruolo del paziente? Recchia (GSK Italia): «Da soggetto passivo ad attore, sarà fondamentale per la ricerca sul farmaco»
Il Direttore Medico e Scientifico dell’azienda farmaceutica spiega cosa si intende per “paziente esperto” e in che modo questa figura rivoluzionerà il mondo della ricerca farmacologica grazie alla formazione e al coinvolgimento diretto nella ricerca
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi 1993-2006: «Riconosciuto diritto ad incremento triennale»

L’avvocato Marco Tortorella, uno dei massimi esperti della materia, spiega cosa cambia con le ultime sentenze del Tribunale di Roma: «La rivalutazione era prevista dalla normativa ma non era mai st...
Lavoro

Comparto sanità, sottoscritto in via definitiva il contratto. Sindacati soddisfatti, ma Nursing Up non firma

Se Sergio Venturi (Presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità) si dice contento del risultato e Serena Sorrentino (Segreteria generale Fp Cgil) è già al lavoro per il CCNL 2019/2021, Antonio...
Lavoro

Ex specializzandi, si riapre tutto: «La prescrizione non è mai scattata»

Il parere: «Senza normative e sentenze chiare e univoche, la prescrizione ad oggi non è decorsa». Consulcesi: «Pronta nuova azione collettiva»