Speciale del 23 giugno 2017

Disegno di Legge di riordino degli Ordini professionali

Il Disegno di Legge di riordino degli Ordini professionali a firma del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, per comodità abbreviato in ‘Ddl Lorenzin’, sarà pronto a luglio. Tra le novità più rilevanti: nuovi meccanismi elettivi e scatta il limite di due mandati per presidenti e vertici degli ordini professionali; nuovi profili socio-sanitari prendono forma e diventano parte integrante del Sistema Sanitario Nazionale.

Ddl Lorenzin pronto a luglio. Il Relatore Marazziti (Des-Cd): «Ecco cosa cambia per le professioni sanitarie»

«Rinnovo generazionale e parità di genere» il Ddl sul riordino delle professioni sanitarie in dirittura d’arrivo, a raccontarci i dettagli in esclusiva è il Relatore della Legge, Mario Marazziti, Presidente della Commissione Affari Sociali della Camera

Tavarnelli (AIFI): «Finalmente un ordine professionale per noi fisioterapisti»

«Oggi possiamo tracciare i nostri associati, ma non essendoci obbligo di iscrizione, non possiamo sapere il numero preciso di fisioterapisti, con il riordino delle professioni questo cambierà» parla Mauro Tavarnelli, Presidente dell’Associazione Italiana Fisioterapisti

Nuove professioni socio-sanitarie. Lenzi (Pd): «Riconoscimento di un settore finora trascurato»

«Figure professionali come operatori socio-sanitari, educatori professionali e assistenti sociali finalmente con diritto di cittadinanza all’interno del nostro sistema sanitario» parola di Donata Lenzi, capogruppo Pd in Commissione Affari Sociali

Infermieri: «Attese grandi novità». Lena (Regione Lazio): «Pensiamo anche a stabilizzazioni e assunzioni»

Il Ddl Lorenzin in attesa di approvazione definitiva, rivoluzionerà l’ordinamento e i meccanismi elettivi delle professioni sanitarie. La categoria degli infermieri, particolarmente interessata al cambiamento, commenta le novità…

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone