Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Cuore 20 Ottobre 2020

Come si misura la pressione arteriosa?

Sono circa 15 milioni gli italiani che soffrono di ipertensione arteriosa. È quella esercitata dal sangue, pompato dal cuore, sulle arterie. Come spiega la SIIA (Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa) la “massima” o “sistolica” corrisponde al momento in cui il cuore pompa il sangue nelle arterie mentre la “minima” o “diastolica” equivale alla pressione che rimane nelle arterie quando il cuore si ricarica di sangue per il battito successivo.

NORMALE O ALTA? CONTA PIÙ LA MASSIMA O LA MINIMA? COME SI MISURA? ECCO TUTTI I CONSIGLI SULLA PRESSIONE

Per misurare la pressione si possono utilizzare:

  • Lo sfigmomanometro a mercurio che ormai non si usa più
  • Lo sfigmomanometro aneroide
  • Lo sfigmomanometro elettronico
  • Il catetere arterioso inserito in arteria collegato ad un trasduttore e a un monitor

Ci sono anche dispositivi che rilevano la pressione al polso o al dito della mano ma alcuni sono poco attendibili e non consigliati dalle più recenti linee guida internazionali sull’ipertensione arteriosa.

NORMALE O ALTA?

La pressione viene indicata con due valori (per es. 120/80): il primo segnala la pressione sistolica o massima, il secondo quella diastolica o minima. Gli esperti ritengono di poter parlare di ipertensione in presenza di valori di pressione pari o superiori a 140 mm Hg per la massima e/o pari o superiori a 90 mm Hg per la minima.

valori ottimali della pressione arteriosa sono, quindi:

  • PAS: 110 – 140 mmHg
  • PAD: 70 – 90 mmHg
  • PAM: 40 – 50 mmHg

Sopra o sotto questi valori si parla di ipertensione o di ipotensione. Controllare la pressione è importante perché l’ipertensione è legata all’insorgenza di malattie cardiovascolari.

QUANDO E COME EFFETTUARE LA MISURAZIONE DELLA PRESSIONE DA SOLI A CASA

Nel corso della misurazione della pressione e fino al completo sgonfiaggio del bracciale, è bene seguire queste semplici raccomandazioni:

  • Misurare la pressione preferibilmente al mattino, a digiuno
  • Rilassarsi, sedersi comodi in ambiente tranquillo e silenzioso da almeno cinque minuti
  • Non assumere caffeina nell’ora precedente, né aver fumato da almeno un quarto d’ora
  • Il braccio deve essere appoggiato e non rimanere sospeso
  • Per evitare  rilevazioni errate, il bracciale deve essere di dimensione adeguata al braccio del paziente: quello da adulto non può essere utilizzato su un bambino e viceversa, una persona obesa non può usare un bracciale standard.

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 27 novembre, sono 60.997.052 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.432.299 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 27 novembre...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli