Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Cuore 20 Ottobre 2020

Come si misura la pressione arteriosa?

Sono circa 15 milioni gli italiani che soffrono di ipertensione arteriosa. È quella esercitata dal sangue, pompato dal cuore, sulle arterie. Come spiega la SIIA (Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa) la “massima” o “sistolica” corrisponde al momento in cui il cuore pompa il sangue nelle arterie mentre la “minima” o “diastolica” equivale alla pressione che rimane […]

Sono circa 15 milioni gli italiani che soffrono di ipertensione arteriosa. È quella esercitata dal sangue, pompato dal cuore, sulle arterie. Come spiega la SIIA (Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa) la “massima” o “sistolica” corrisponde al momento in cui il cuore pompa il sangue nelle arterie mentre la “minima” o “diastolica” equivale alla pressione che rimane nelle arterie quando il cuore si ricarica di sangue per il battito successivo.

NORMALE O ALTA? CONTA PIÙ LA MASSIMA O LA MINIMA? COME SI MISURA? ECCO TUTTI I CONSIGLI SULLA PRESSIONE

Per misurare la pressione si possono utilizzare:

  • Lo sfigmomanometro a mercurio che ormai non si usa più
  • Lo sfigmomanometro aneroide
  • Lo sfigmomanometro elettronico
  • Il catetere arterioso inserito in arteria collegato ad un trasduttore e a un monitor

Ci sono anche dispositivi che rilevano la pressione al polso o al dito della mano ma alcuni sono poco attendibili e non consigliati dalle più recenti linee guida internazionali sull’ipertensione arteriosa.

NORMALE O ALTA?

La pressione viene indicata con due valori (per es. 120/80): il primo segnala la pressione sistolica o massima, il secondo quella diastolica o minima. Gli esperti ritengono di poter parlare di ipertensione in presenza di valori di pressione pari o superiori a 140 mm Hg per la massima e/o pari o superiori a 90 mm Hg per la minima.

valori ottimali della pressione arteriosa sono, quindi:

  • PAS: 110 – 140 mmHg
  • PAD: 70 – 90 mmHg
  • PAM: 40 – 50 mmHg

Sopra o sotto questi valori si parla di ipertensione o di ipotensione. Controllare la pressione è importante perché l’ipertensione è legata all’insorgenza di malattie cardiovascolari.

QUANDO E COME EFFETTUARE LA MISURAZIONE DELLA PRESSIONE DA SOLI A CASA

Nel corso della misurazione della pressione e fino al completo sgonfiaggio del bracciale, è bene seguire queste semplici raccomandazioni:

  • Misurare la pressione preferibilmente al mattino, a digiuno
  • Rilassarsi, sedersi comodi in ambiente tranquillo e silenzioso da almeno cinque minuti
  • Non assumere caffeina nell’ora precedente, né aver fumato da almeno un quarto d’ora
  • Il braccio deve essere appoggiato e non rimanere sospeso
  • Per evitare  rilevazioni errate, il bracciale deve essere di dimensione adeguata al braccio del paziente: quello da adulto non può essere utilizzato su un bambino e viceversa, una persona obesa non può usare un bracciale standard.

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 settembre, sono 230.090.110 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.719.197 i decessi. Ad oggi, oltre 5,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Aumentano i contagi tra i sanitari: 600% in più in un mese, l’84% sono infermieri

La presidente FNOPI Mangiacavalli interpreta i dati dell'ISS. Anche nel Regno Unito gli studi confermano che la protezione dall'infezione si riduce dopo 5 mesi dalla seconda dose per Pfizer e AstraZen...
Salute

Pericarditi e miocarditi dopo il vaccino, Perrone Filardi (SIC): «Casi rari e mai gravi»

Dopo i casi della pallavolista Marcon e del calciatore Obiang colpiti da pericardite e miocardite, la parola al professor Pasquale Perrone Filardi, presidente eletto della Società Italiana di C...
di Federica Bosco