Sanità internazionale 11 Ottobre 2016

Niente borse di studio per gli specializzandi: medici sul piede di guerra… in Francia

Undici mesi di attesa e le borse di studio continuano a non arrivare. I giovani medici iscritti al Diploma di specializzazione (DES) in Francia potrebbero vedersi costretti ad interrompere la propria formazione. Sono tante le rimostranze nei confronti delle autorità politiche: “Contavamo su quelle borse per pagare le spese legate allo studio”, commentano gli specializzandi. […]

Undici mesi di attesa e le borse di studio continuano a non arrivare. I giovani medici iscritti al Diploma di specializzazione (DES) in Francia potrebbero vedersi costretti ad interrompere la propria formazione. Sono tante le rimostranze nei confronti delle autorità politiche: “Contavamo su quelle borse per pagare le spese legate allo studio”, commentano gli specializzandi.

Se le borse non dovessero essere finanziate quest’anno, ci sarà l’annullamento delle iscrizioni per molti medici iscritti al DES per mancato pagamento delle tasse. Ciò contrasta con la politica del governo che voleva dotare tutto il paese di un personale sanitario qualificato. Poiché il deficit di professionisti aumenta sempre di più, il ministero della Salute aveva deciso di elargire un numero maggiore di borse di studio: nel 2014 sono state date a tutti gli iscritti. È per questo che molti giovani medici avevano deciso di lasciare i loro precedenti contratti per iniziare la specializzazione.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, ecco perché ai medici conviene. Cavallero (Cosmed): «È l’unico modo per programmare un’uscita dal lavoro prima dei 70 anni»

La norma voluta dal governo permetterà a chi ha iniziato a lavorare dal 1996 di poter guadagnare anni di contribuzione pagando 5240 euro per ogni anno di studio. «Dobbiamo capire perché universitar...
Lavoro

Allarme pensioni, Palermo (Anaao): «Si rischia il caos. Speriamo che aderisca a Quota 100 solo il 25%»

In base alle stime del sindacato, per il combinato disposto di Quota 100 e gobba pensionistica, in tre anni lasceranno il SSN 24mila medici, che si aggiungono all’attuale deficit di 10mila camici bi...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità privata, Aiop: «Siano coinvolte Regioni». Cgil: «Chi fa profitti non può chiedere che a pagare siano altri»

Dopo 18 mesi di trattativa, i sindacati confederati hanno interrotto il dialogo perché le controparti, Aiop e Aris, non sono disposte a farsi carico della parte economica del rinnovo del contratto di...
di Giulia Cavalcanti e Giovanni Cedrone