Sanità internazionale 8 Aprile 2019 17:06

Donazione organi, il ddl tedesco per renderla automatica

Il ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha presentato una proposta di legge che rende automaticamente tutti i cittadini della Germania donatori di organi. A meno che non esprimano esplicitamente la loro volontà di non donare. Una misura, come riportato dal Deutsche Welle, ritenuta da più parti drastica ma necessaria per far fronte alla carenza di […]

Donazione organi, il ddl tedesco per renderla automatica

Il ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha presentato una proposta di legge che rende automaticamente tutti i cittadini della Germania donatori di organi. A meno che non esprimano esplicitamente la loro volontà di non donare.

Una misura, come riportato dal Deutsche Welle, ritenuta da più parti drastica ma necessaria per far fronte alla carenza di organi che ha investito il Paese. Ad ogni modo, il ddl prevede che la famiglia possa revocare il consenso alla donazione dopo la morte del parente e, nel caso sia dichiarata la morte cerebrale, i medici dovranno consultarne i relativi prima della rimozione di qualunque organo.

«Non si tratta di donazione obbligatoria – ha spiegato Spahn, dell’Unione cristiano-democratica (CDU) di Angela Merkel, durante una conferenza stampa -. 20 dei 28 Paesi dell’Unione europea hanno un sistema simile. Tutto quello che abbiamo provato finora non è servito ad aumentare il numero dei donatori».

La proposta è stata appoggiata anche dal partito socialdemocratico (SPD), per il quale non è accettabile che ogni anno migliaia di persone muoiono in attesa di un organo: «Le liste d’attesa sono dieci volte più lunghe dell’elenco delle persone che ricevono un trapianto d’organo», ha specificato Karl Lauterbach, responsabile della sanità del SPD.

I verdi, la destra e i conservatori del CSU stanno invece lavorando ad una controproposta che mantiene il sistema di donazione volontario ma prevede maggiori possibilità di dichiarare l’intenzione di donare i propri organi: al rinnovo della carta d’identità, per esempio, oppure dal medico.

Sarà ora il Bundestag a discutere le due proposte.

LEGGI ANCHE: DONAZIONI, LA STORIA DI MARCO GALBIATI: «HO TROVATO SERENITA’ DOPO AVER CONOSCIUTO LA PERSONA CON IL RENE DI MIO FIGLIO RICCARDO»

Articoli correlati
Germania, con la vaccinazione eterologa più protezione e pochi effetti collaterali
Utilizzata per vaccinare medici e operatori sanitari oggi garantisce la produzione di un numero maggiore di anticorpi. Chiara Bersani, medico italiano sul lago di Costanza, dice: «Qualche effetto collaterale in più, ma nella norma»
di Federica Bosco
Scambio di reni per trapianto tra Roma e Malaga. È la prima donazione incrociata da inizio pandemia
Protagoniste due donatrici viventi. A ricevere l’organo il figlio dell’una e il marito dell’altra. Gli interventi sulla coppia italiana eseguiti al Policlinico Gemelli: i pazienti stanno bene
Nel 2020 trapianti in calo, il 33,6% dice no alla donazione (in testa over 60)
La Rete italiana sembra aver retto all'urto provocato dal Covid, ma sono 400 i trapianti in meno rispetto al 2019. Mai tante donazioni di midollo, ma rallenta il reclutamento dei nuovi donatori. Speranza: «Assicurata ai pazienti una continuità assistenziale di altissimo livello»
Germania e Italia, strategie vaccinali diverse. Con le stesse dosi si possono salvare più vite?
Mentre l'Italia ha deciso di immunizzare prima di tutto il personale sanitario, la Germania ha optato per la priorità alle Rsa salvando la vita a circa 30mila persone
di Peter D'Angelo
Storie di camici bianchi reclutati in Italia per lavorare in Germania: posto fisso, stipendi più alti e meritocrazia
Quello di Beatrice è un racconto simile a tanti camici in fuga. Mentre nel Belpaese la carenza dei sanitari resta cronica, le agenzie di reclutamento straniere organizzano incontri per assumere i nostri giovani professionisti (costati allo Stato oltre 120 mila euro)
di Peter D'Angelo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 26 novembre, sono 260.208.307 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.185.296 i decessi. Ad oggi, oltre 7,54 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano