Salute 12 Settembre 2019 09:06

Vaccini, al via a Bruxelles il Summit Globale. Juncker (Ue): «Combattere le campagne di disinformazione»

«Nel 2012 è stato preso un impegno politico per eliminare il morbillo in 5 regioni su 6 regioni dell’Organizzazione mondiale della Sanità entro il 2020. Siamo nel 2019 e il numero dei casi di morbillo continua ad aumentare», ha spiegato il presidente della Commissione europea Jean-Claude Junker in apertura del summit

Vaccini, al via a Bruxelles il Summit Globale. Juncker (Ue): «Combattere le campagne di disinformazione»

È iniziato a Bruxelles il Summit Globale sulle Vaccinazioni, organizzato sotto l’egida congiunta del presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker (che a breve lascerà l’incarico a Ursula Von der Leyen) e del direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus. L’obiettivo è quello di sostenere politicamente le vaccinazioni che l’Ue considera il provvedimento di Sanità pubblica di maggior successo per salvare milioni di vite ogni anno. L’evento si aprirà con un panel “Abbiamo fiducia nei Vaccini” per combattere la disinformazione sulle vaccinazioni. Anche la campionessa sportiva Bebe Vio invierà un video-messaggio.

LEGGI: VACCINI, SCUOLA A RISCHIO PER POCHI. GIANNELLI (ANP): «I NO VAX SONO MENO DI QUANTI IMMAGINIAMO»

«Nel 2012 è stato preso un impegno politico per eliminare il morbillo in 5 regioni su 6 regioni dell’Organizzazione mondiale della Sanità entro il 2020. Siamo nel 2019 e il numero dei casi di morbillo continua ad aumentare. In Europa il numero di casi di decessi dovuti al morbillo si è moltiplicato per sei tra il 2016 e il 2018. E questi casi riguardano soprattutto popolazioni non vaccinate. Perché? Perché gli europei non si fidano dei vaccini. Il 38 % degli europei ritengono che (i vaccini) causino delle malattie contro cui i vaccini dovrebbero proteggerli. Mentre in altre parti del mondo la gente muore per mancanza di vaccini, qui alcuni (Europei) preferiscono rischiare la propria vita e quella degli altri rifiutando la prevenzione», ha aggiunto il presidente della Commissione europea Jean-Claude Junker in apertura del summit globale sulla vaccinazione sottolineando che la Commissione «combatte le campagne di disinformazione» e questo «scetticismo stupido». «Appartengono ad una generazione che ha approfittato dei progressi scientifici degli anni 70-80. Mi ricordo che è grazie alla vaccinazione che è stato sconfitto il vaiolo 40 anni fa. Ma da allora e malgrado i progressi scientifici, la vaccinazione non ha potuto di eradicare altre malattie evitabili», ha proseguito Juncker «a causa delle campagne di disinformazione».

Articoli correlati
Omicron 4 e 5, impennata contagi. Ricciardi: «Contagiosissime, un rischio aver tolto obbligo mascherina al chiuso»
I dati del monitoraggio Gimbe: +58,9% in una settimana. Aumentano ricoveri ordinari (+14,4%) e terapie intensive (+12,6%). Ricciardi: «Bisogna stare all’erta, con un virus così contagioso negli ambienti chiusi ci si contagia. Tanti i fragili a rischio»
Covid, quale futuro? Centemeri (farmacologo): «Ecco i tre scenari possibili, dal migliore al peggiore»
Il professore invita a prestare massima attenzione alle sottovarianti di Omicron e annuncia: «Abbiamo costituito gruppi di esperti e tavoli virtuali mirati a dare risposte concrete e piani di azione per i possibili scenari futuri. Tutto sarà a disposizione del Governo e del ministro per il miglior uso possibile. Ottobre arriva e dobbiamo essere preparati»
Quarta dose al palo, Anelli (Fnomceo): «Medico torni a essere punto di riferimento»
La quarta dose stenta a decollare. Per il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli, solo restituendo al medico le sue competenze è possibile rilanciare il secondo richiamo
di Valentina Arcovio
Dopo quanto tempo ci si può ammalare di nuovo di Covid-19?
Gli studi indicano che le reinfezioni con Omicron sono più frequenti. Una ricerca suggerisce un intervallo tra i 90 e i 640 giorni, un'altra tra i 20 e i 60 giorni
DL Riaperture, via libera dalla Camera. Cosa cambia per mascherine, isolamento, green pass e obbligo vaccinale
Il provvedimento recepisce la fine dello stato di emergenza. Prorogato lo smart working per i lavoratori fragili. Medici in quiescenza potranno continuare a ricevere incarichi di lavoro autonomo
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 giugno, sono 542.130.868 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.326.038 i decessi. Ad oggi, oltre 11,63 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali