Salute 11 Novembre 2021 14:53

Tumore alla prostata, informati tre uomini su dieci. Bollino azzurro da Onda

Il Bollino Azzurro è il nuovo riconoscimento di Fondazione Onda agli ospedali che garantiscono un approccio multiprofessionale e interdisciplinare nell’ambito dei percorsi diagnostici e terapeutici dedicati ai pazienti con tumore alla prostata

Il Bollino Azzurro di Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, identifica i centri che garantiscono un approccio multiprofessionale e interdisciplinare dei percorsi diagnostici e terapeutici per le persone con tumore alla prostata

Il tumore alla prostata

Tra le malattie più diffuse negli uomini, in Italia sono 564.000 le persone con una pregressa diagnosi di tumore della prostata, pari al 33 per cento dei casi di tumore nei maschi e ogni anno si contano circa 37.000 nuove diagnosi. La ricerca ha fatto enormi progressi nella cura di questo tumore permettendo di mantenere una buona qualità di vita, ma è comunque importante intervenire in tempo. Le più efficaci strategie di contrasto rimangono la corretta informazione e la diagnosi precoce ed è importante sottoporsi regolarmente a una visita di controllo.

È per questo che Fondazione Onda presenta oggi, proprio nel mese di novembre dedicato alla salute maschile e alla prevenzione del tumore alla prostata, questo nuovo progetto e la sua campagna informativa per promuovere una maggiore consapevolezza sulla malattia, sull’importanza della diagnosi precoce e di rivolgersi ai centri che garantiscono attraverso un approccio multidisciplinare trattamenti personalizzati e innovativi.

Dall’indagine “La consapevolezza sul tumore alla prostata” svolta su un campione di 273 persone, di cui il 33 per cento uomini con esperienza della malattia, risulta che il campione considera questo tipo di tumore molto diffuso, ma da più della metà degli intervistati, il 66 per cento, è percepito come una malattia curabile e non drasticamente impattante sulla qualità di vita. Inoltre, quello che emerge è che solo tre uomini su dieci si ritengono sufficientemente informati sul tema, tra questi chi ne soffre o ne ha sofferto si sente più informato, mentre la maggior parte vorrebbe ricevere maggiori informazioni ed essere tenuto aggiornato soprattutto dal proprio medico di medicina generale.

L’indagine di Fondazione Onda

«La maggior parte degli uomini intervistati, che appartengono a una fascia della popolazione particolarmente istruita, secondo la nostra indagine, ha eseguito le visite di controllo necessarie lo scorso anno, soprattutto grazie all’importante ruolo svolto dalle proprie partner – afferma Francesca Merzagora, Presidente Fondazione Onda -. Infatti, risulta che l’uomo di fronte a problemi genito-urinari reagisce con comportamenti di chiusura minimizzando il problema. La donna ricopre un ruolo fondamentale nel motivare l’uomo alla diagnosi precoce e a sottoporsi a visite di controllo. Per questo motivo è molto utile che anche la popolazione femminile sia informata sulle tematiche di salute che riguardano i componenti maschili della famiglia. Dopo l’esperienza positiva di quasi quindici anni dei Bollini Rosa, abbiamo esteso con il Bollino Azzurro la nostra attenzione alla salute di genere maschile per promuovere in modo ancora più profondo e capillare la consapevolezza nell’uomo e nella donna del tumore alla prostata».

Il Bollino Azzurro ha lo scopo di segnalare alla popolazione le strutture che favoriscono una presa in carico multidisciplinare del tumore alla prostata promuovendo la collaborazione tra i diversi specialisti attivi nella gestione di questa malattia, quali urologo, radioterapista, oncologo medico, patologo, radiologo, medico nucleare, psicologo. Questa prima edizione del Bollino Azzurro è aperta sia agli ospedali Bollini Rosa sia a quelli che non sono parte del network distribuiti su tutto il territorio nazionale, che potranno candidarsi compilando il questionario disponibile al sito fino al 14 gennaio 2022.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
La donna dopo la pandemia? Più forte e in ruoli apicali nella sanità
In occasione della presentazione del libro bianco di Fondazione Onda "Covid-19 e salute di genere”, i protagonisti della scienza, della politica e delle istituzioni hanno spiegato come la donna sia stata vittima della pandemia e della società, ma con resilienza saprà riscattare il suo ruolo
di Federica Bosco
Gli ospedali con il Bollino Rosa di Fondazione Onda dicono No alla violenza sulle donne con l’H Open Week
Dal 22 al 28 novembre negli ospedali aderenti al network saranno disponibili servizi gratuiti rivolti alla popolazione femminile per supportare coloro che sono vittime di violenza fornendo strumenti concreti e indirizzi a cui rivolgersi per chiedere aiuto
di Federica Bosco
Covid-19 e salute mentale, a un anno dal lockdown disturbi psichici per un lavoratore delle RSA su tre
1 lavoratore su 4 ha mostrato sintomi severi di natura post-traumatica, il 16 per cento presenta sintomi depressivi e l’11 per cento sintomi ansiosi di grado moderato-severo secondo l’indagine di Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere
Piano europeo contro il cancro, Costa: «Paesi siano coordinati e usino budget comune»
Il co-fondatore di Onda e già segretario della scuola europea di Oncologia di Veronesi sarà special adviser della commissaria alla salute per l’attuazione del piano Beating Cancer a cui sono stati destinati 4 miliardi di euro di finanziamento
di Federica Bosco
Il “Paziente 1” Mattia Maestri premia per Fondazione Onda le professioniste della sanità: «Senza di voi sarei morto»
Fontana: «Lavoro encomiabile seppur con carenze di organico, ora al via i bandi per nuove assunzioni». Trivelli: «Cresciuta la capacità di fare tamponi, ma vietato abbassare la guardia. Obiettivo riuscire a gestire Covid e altre patologie»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 3 dicembre, sono 264.261.428 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.235.680 i decessi. Ad oggi, oltre 8,08 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

«A Natale 25-30mila casi al giorno e 1000 decessi settimanali. Tutto dipenderà dal Governo». L’analisi del fisico Sestili

L’intervista al divulgatore scientifico Giorgio Sestili: «La curva continuerà a crescere di un 25-30% settimanale. Lo scenario drammatico in Austria e Germania si può ripropo...