Politica 11 Novembre 2019

Time4child, a Milano l’Expo dei bambini. Gallera (Welfare Lombardia): «A giorni la firma per nuovi centri di eccellenza per i più piccoli»

Dal 7 al 17 maggio 2020 nell’ex area Expo si parlerà di nutrizione, mente, salute e sostenibilità dei più piccoli

di Federica Bosco

I bambini protagonisti di oggi e di domani. Dalla neonatologia fino all’età evolutiva e all’adolescenza, a Milano nasce Time4child, il grande hub dedicato alle nuove generazioni che sorgerà a Mind (Milano Innovation district).  Dal 7 al 17 maggio 2020 nell’ex area Expo si parlerà infatti di nutrizione, mente, salute e sostenibilità dei più piccoli. Un percorso che Regione Lombardia ha già avviato da tempo, come ha ribadito l’assessore al Welfare Giulio Gallera durante il congresso di pediatria e neonatologia che nei giorni scorsi ha chiamato a Milano medici pediatri da tutta Italia.

«Abbiamo costruito in questi anni delibere che individuano luoghi più idonei per far nascere nel modo migliore i bambini, sia con un basso rischio ostetrico, sia i prematuri con problematiche anche importanti. Nei prossimi giorni andremo proprio ad individuare i centri di eccellenza dove saranno collocate le terapie intensive neonatali per le migliori cure e competenze anche su bambini molto piccoli. Non solo, focalizzeremo l’attenzione anche sui reparti di pediatria che verranno rafforzati costruendo risposte anche da un punto di vista neuropsichiatrico».

LEGGI ANCHE: LOMBARDIA, DA NOVEMBRE OLTRE 1500 SPECIALIZZANDI IN CORSIA. GALLERA (ASS. WELFARE): «NON FARANNO DA TAPPABUCHI MA SARANNO AUTONOMI»

Qual è il significato di Time4child?

«Noi abbiamo bisogno che ci sia la consapevolezza di riuscire a crescere in maniera sana e per questo avere la consapevolezza sullo stile di vita da adottare: il tema dell’obesità infantile ad esempio è uno dei grandi temi del mondo che sarà affrontato. Così come il valore dello sport sarà messo in primo piano per dare al fisico uno sviluppo sereno, ma anche il tema di una cura e attenzione da un punto di vista psicologico sarà prioritario».

«L’idea di creare una grande cittadella all’interno di Mind per i bambini e per il futuro vuole avere anche un aspetto mediatico per far passare, in maniera forte e penetrante, questi valori che sono importanti per dare radici forti a dei frutti che devono essere le piante di domani», aggiunge l’assessore al Welfare di Regione Lombardia.

Articoli correlati
Covid-19, all’ospedale di Codogno contagiate 5 persone tra medici e infermieri
Chiusi uffici, scuole e negozi in dieci comuni del lodigiano e a Vo' Euganeo. Zaia: «Svuoteremo l'ospedale di Schiavonia dove erano ricoverati i due casi confermati in Veneto». Anelli: «Proteggere i medici». Speranza: «L'Italia è pronta»
Lombardia, presentate le Regole 2020: assunzioni, rinnovamento ospedali e investimenti su liste d’attesa
Previsti due milioni per l’assistenza domiciliare integrata, tre in più per le cure palliative e novità su telemedicina. Lunedì l’esame in Giunta. Gallera (assessore Welfare): «Interventi specifici nella prevenzione, autismo e neuropsichiatria infantile»
di Federica Bosco
A Milano il primo ospedale ‘rosa’ d’Italia, il Macedonio Melloni: dallo sviluppo puberale alla menopausa, tanti servizi per la salute della donna
La struttura nasce con il supporto di Fondazione Onda, da sempre attenta al tema della medicina di genere. Gallera (Assessore al Welfare Lombardia): «Le donne hanno reazioni diverse ai farmaci, hanno problematiche differenti da quelle degli uomini e se vogliamo curarle ed accompagnarle nel loro percorso di vita in maniera ottimale, dobbiamo mettere in campo misure diverse»
di Federica Bosco
#DestinazioneSanità | Lombardia, come tutelare un’eccellenza: istruzioni per l’uso
La nuova puntata del reportage #DestinazioneSanità, in collaborazione con il sindacato CIMO, è dedicata ad uno dei sistemi sanitari più qualificati d’Europa, quello lombardo. Abbiamo visitato gli ospedali, parlato con i medici e incontrato le istituzioni. Quello che ne è emerso è un quadro in chiaroscuro e un libretto di istruzioni dal titolo: come tutelare un’eccellenza
Lombardia prima Regione a dare il via libera agli specializzandi in corsia. Fontana: «Strada per l’autonomia»
Da novembre duemila specializzandi del quarto e quinto anno inizieranno a prestare servizio negli ospedali lombardi. Gallera: «Saranno molto più autonomi e operativi senza andare ad ostacolare l’assunzione di nuovi medici»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 aprile, sono 860.793 i casi di Coronavirus in tutto il mondo, 42.354 i decessi e 178.378 le persone che sono guarite. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I CASI IN ITALIA Bollettino delle ...
Salute

Visite domiciliari, cure precoci e controllo da remoto: con il ‘modello Piacenza’ il coronavirus si sconfigge casa per casa

L’oncologo Luigi Cavanna, dell’ospedale di Piacenza, racconta: «Se i sintomi sono quelli del Covid, facciamo un’ecografia e diamo gli antivirali e strumenti di controllo. Poi monitoriamo a dist...
Lavoro

Coronavirus, lo psicologo: «Personale sanitario svilupperà disturbi post traumatici. Attivare subito supporto psicologico»

«Non sentono ancora ciò che stanno provando, lo capiranno più avanti. Parte del personale sanitario ne uscirà ancora più fortificato, ma quelli che non sono in grado di sopportare un carico emoti...