Salute 12 Gennaio 2021 09:50

Tamponi rapidi dal medico di famiglia, i numeri di Piemonte, Lazio e Campania. Zanon: «Obiettivo non raggiunto»

Quasi 18 mila i tamponi rapidi effettuati dai medici di famiglia piemontesi, 11.600 nel Lazio, 7 mila in Campania. Il Direttore scientifico dell’Osservatorio Motore Sanità: «Lo screening funziona a macchia di leopardo»

di Peter D'Angelo
Tamponi rapidi dal medico di famiglia, i numeri di Piemonte, Lazio e Campania. Zanon: «Obiettivo non raggiunto»

«Lo screening del Covid-19 proposto a medici di famiglia e pediatri sta funzionando a macchia di leopardo». Claudio Zanon, Direttore scientifico dell’Osservatorio Motore Sanità, sta seguendo la vicenda da mesi. Ad ottobre il ministro della Salute Roberto Speranza annunciava un piano sostanzioso (30 milioni di euro) per consentire ai medici di famiglia e ai pediatri di eseguire 2 milioni di tamponi antigenici, circa 50 mila al giorno.

Non tutti i medici accolsero la notizia nello stesso modo, molti sindacati sollevarono criticità logistiche: fare tamponi in studi siti in palazzi privati è un problema, «nei condomìni ci sarà una rivolta», sosteneva l’Ordine dei Medici di Milano. I percorsi separati Covid e non Covid possono essere complicati da gestire negli studi privati (spesso appartamenti in palazzi privati) dei medici di base. Inoltre, scarseggerebbero i DPI – dispositivi di protezione individuali – adeguati come le mascherine Ffp3. I medici da allora si sono spaccati in pro e contro, un’onda lunga che ancora oggi è viva nella categoria.

Da allora come è andata effettivamente? Sanità Informazione ha mappato 3 regioni simbolo, da nord a sud, attraverso l’analisi dei tabulati di Piemonte, Lazio e Campania, per capire se l’operazione abbia raccolto adesioni da parte dei medici di medicina generale.

Tamponi rapidi dal medico di famiglia, i numeri di Piemonte, Lazio e Campania

In Piemonte, la regione registra 17.897 tamponi antigenici eseguiti dai medici di medicina generale, al 10 gennaio. Questi sono i dati che ci fornisce l’assessorato alla Sanità guidato da Luigi Icardi.

Nel Lazio, i test antigenici eseguiti sono 11.594. L’assessore alla Sanità del Lazio – Alessio D’Amato – ad inizio campagna di screening (16 novembre) aveva dichiarato: «Stanno distribuendo i primi 50 mila test – dei 200 mila previsti – con i relativi dispositivi di protezione individuale».

Stessa inerzia vale per la Campania, secondo Giuseppina Tomassielli, dell’Unità di Crisi Covid della regione guidata da De Luca: «Qui ci sono 4.200 medici di medicina generale, suddivisi in 180 AFT (Aggregazioni Funzionali Territoriali). Di questi medici il 95% ha aderito alla campagna di screening». Il numero dei test antigenici eseguiti in regione «sono circa 7 mila dai Mmg».

Allo stato attuale «l’obiettivo posto di raggiungere lo screening di massa in tutta Italia da parte di tutti i medici di medicina generale non è stato raggiunto», conclude Claudio Zanon.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Tamponi rapidi e test sierologici in farmacia: in un mese trovati 6.153 positivi nel Lazio
Il punto di Federfarma Roma e Lazio ad un mese dall’avvio del servizio. Cicconetti (Federfarma Roma): «I dati confermano che le farmacie sono diventate un punto di riferimento imprescindibile nella lotta al virus». Leopardi (Federfarma Lazio): «Anche le altre Regioni seguano l’esempio del Lazio»
Fimmg, al via la campagna in difesa dei medici di famiglia
Sparano (Fimmg Napoli): «Siamo in prima linea con mezzi insufficienti, ognuno faccia la sua parte»
Test rapidi in azienda, Dpi e coaching per i dipendenti, il modello Consulcesi ai tempi del Covid
Simona Gori, Direttore Generale Consulcesi: «Siamo convinti che le aziende abbiano un ruolo centrale nella gestione della pandemia e per questo abbiamo investito per garantire ai nostri dipendenti di lavorare in sicurezza. Il modello aziendale va ripensato secondo i pilastri della sicurezza e della produttività»
Quali farmacie di Roma e del Lazio effettuano tamponi rapidi e test sierologici?
La Regione Lazio ha concesso alle farmacie la possibilità di effettuare tamponi rapidi e test sierologici. Quali sono le farmacie che aderiscono?
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 21 gennaio, sono 96.868.849 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.074.886 i decessi. Ad oggi, oltre 46,89 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns H...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...
Assicurativo

Posso portare in deduzione la mia Rc professionale?

Tutti coloro che devono stipulare una polizza per la responsabilità civile in ambito professionale hanno la necessità di far pesare il meno possibile tale onere obbligatorio sul loro reddito da lavo...