Salute 6 Maggio 2021 09:24

Sud e sviluppo sostenibile, Colao (cattedra Unesco): «Preoccupante la riduzione degli screening di prevenzione oncologica»

All’evento promosso dalla Cattedra Unesco della Federico II di Napoli la prof. Colao: «Quest’anno ha portato una riduzione dell’aspettativa di vita che è più drammatica al Nord e un po’ più limitata al Sud, ma perché il Sud aveva già una riduzione dell’aspettativa di vita»

«Se leggiamo l’ultimo report dell’associazione nazionale delle professioni infermieristiche apprendiamo dei dati preoccupanti. Abbiamo avuto una riduzione della popolazione che è andata nelle strutture sanitarie per farsi curare che è oltre il 50% in meno nell’ultimo anno rispetto all’anno precedente in alcune regioni come, per esempio, l’Emilia-Romagna e il Piemonte. Altro dato molto preoccupante è la riduzione degli screening di prevenzione oncologica, meno 48% con oltre 13mila casi diagnosticati in meno nel 2020 rispetto al 2019». Lo ha affermato la prof.ssa Annamaria Colao, responsabile Cattedra Unesco Federico II nel corso webinar “Sud e sviluppo sostenibile: obiettivo salute. Istituzioni, imprese e Terzo settore verso il 2030”.

«Quest’anno – ha proseguito Colao – ha portato una riduzione dell’aspettativa di vita che è più drammatica al Nord e un po’ più limitata al Sud, ma perché il Sud aveva già una riduzione dell’aspettativa di vita». Un impatto sull’aspettativa di vita dipeso da due fattori secondo il prof. Gaetano Manfredi, già ministro nell’Università e della ricerca «da un lato l’organizzazione dei servizi sanitari, l’offerta che viene fatta dai territori, dall’altro la domanda di sanità che viene dalla popolazione che, anche in questo caso, è molto differenziata perché dipende dalla condizione economica e il livello di alfabetizzazione. Serve – ha spiegato Manfredi – un lavoro sulle competenze diffuse e per farlo serve un lavoro in sinergia di Istituzioni e Università, sforzo che deve fare anche la cattedra Unesco».

Un passo in avanti va fatto e possiamo farlo secondo Carlo Borgomeo, presidente fondazione con il Sud riconoscendo «il terzo settore come soggetto che ha capacità di proposta e programmazione, fondamentale anche nel progetto di territorializzare i servizi sanitari». All’evento promosso dalla Cattedra Unesco della Federico II di Napoli è anche intervenuto il prof. Tiziano Treu, presidente CNEL: «Abbiamo obiettivi ambiziosi, rifare un modello di crescita ma il percorso non è semplice, è accidentato. Se non c’è una collaborazione vera tra pubblico e privato non otteniamo risultati sufficienti, su questo mi pare ci sia una consapevolezza nuova perché non c’è ancora un’effettiva costruzione di infrastrutture comuni che credo siano essenziali».

A conclusione del webinar sono stati presentati due progetti per avviare dal Sud un nuovo piano di sostenibilità. Il Presidente e fondatore del gruppo Tecno, Giovanni Lombardi ha presentato il progetto “Pasto sostenibile”: «Si parla tanto di sostenibilità ambientale ma poco di alimentazione, che è altrettanto importante, per questo siamo orgogliosi della nostra collaborazione con la cattedra Unesco della Federico II di Napoli». Il dott. Fabio Rossi e la dott.ssa Sonia Cocozza dell’associazione GreenBlue Educational hanno raccontato il progetto “GreenBlue Educational” definendolo «un progetto rivolto alla sostenibilità ambientale ambizioso in quanto promosso da donne, rivolto ai giovani, e che mette in rete i giovani con le aziende».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Medicina, meme e “catarsi comica”. Com’è nato e in cosa consiste il fenomeno social Memedical
Intervista a Nicola Gambadoro, fondatore del gruppo Facebook che raccoglie, al momento, oltre 56mila camici bianchi iscritti
La dieta della tiroide, ecco gli alimenti consigliati e quelli da evitare
Nell’intervista a Sanità Informazione, l’endocrinologa Serena Missori spiega quali sono i cibi che aiutano la tiroide e come lo stress influisce negativamente sulla salute di questa ghiandola. La chef Marisa Maffeo: «Mangiare bene senza rinunciare al gusto»
Gli Audiometristi puntano agli “ambulatori 4.0”
Rodolfo Sardone, presidente SIA: «Digitalizzare la sanità non basta. È necessario formare il personale sanitario che utilizza le nuove tecnologie, fin dall’università. L’abilitazione digitale è necessaria anche tra i pazienti, soprattutto i più anziani»
di Isabella Faggiano
Dal 7 all’11 giugno a Milano il Convegno europeo ISPCAN
Oltre 70 Paesi e 400 contributi con l’obiettivo di promuovere un network internazionale capace di potenziare le strategie di contrasto al maltrattamento e alla violenza su bambine, bambini e adolescenti
Regione Lombardia disegna la sanità territoriale del futuro: cosa prevede la riforma
Dopo l’approvazione in Giunta, oggi in Commissione Sanità presentate dalla vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti le linee di sviluppo che prevedono un potenziamento della rete territoriale, della telemedicina e un approccio One Health per la promozione della salute globale
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 18 giugno, sono 177.438.001 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.842.377 i decessi. Ad oggi, oltre 2,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Ecm

Professionisti non in regola con gli ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ordini dovranno applicare la legge»

Il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici ricorda scadenze e adempimenti per non incappare in spiacevoli conseguenze. Poi guarda al futuro del sistema ECM