Salute 4 Giugno 2018

SMI nel caos, convocati due congressi contrapposti. Il Segretario Pina Onotri: «Maldestro tentativo di delegittimazione»

Fronda convoca assise generale a Tivoli e chiede sfiducia del segretario generale. Che però ribatte: «Tribunale di Roma ci dà ragione, convocazione priva di valenza giuridica»

È caos all’interno dello SMI, il Sindacato Medici Italiani guidato dal medico di famiglia Pina Onotri. Accanto al Congresso ufficiale, convocato a Napoli l’8 e il 9 giugno prossimi, un gruppo dirigente ha convocato un congresso alternativo all’Hotel Duca d’Este Tivoli quasi negli stessi giorni, il 9 e 10 giugno. Il gruppo chiede la sfiducia della Onotri sottolineando di avere dalla propria parte la maggioranza dei consiglieri nazionali Smi con 164 firme su 300.

LEGGI ANCHE: MMG E SPECIALIZZANDI, PINA ONOTRI (SMI): «NECESSARIA PARI DIGNITA’. SE NON SI INTERVIENE CI PENSERANNO I GIUDICI»

Dunque due appuntamenti, promossi con comunicazioni alla stampa che si accreditano, in ambedue i casi, come ufficiali. La Onotri però non ci sta: «L’unico congresso dello Smi, come stabilisce anche il giudice, è quello che si terrà a Napoli, non ci sono altri appuntamenti ufficiali»,  spiega la Onotri che ammette: «C’è stato un tentativo maldestro di delegittimazione del Segretario generale, in un frangente molto delicato della vita politica del nostro Paese, momento che vede la nascita del governo del cambiamento, dove il ministro della Salute è finalmente un medico e dove si stigmatizza, in maniera incontrovertibile, che è ora che la politica esca fuori dalla sanità».

La Onotri ha sottolineato di avere dalla propria parte anche la decisione del Tribunale di Roma: «Questa mattina – ha precisato Onotri – è stato notificato al Sindacato medici italiani un decreto emesso dal Tribunale di Roma in base al quale è stata sospesa la delibera adottata durante la riunione del 21 e 22 aprile a Tivoli Terme Hotel Duca D’Este e quindi privata di qualsiasi valenza giuridica. Pertanto ogni atto compiuto in virtù di tale decisione, come ho comunicato questa mattina ai consiglieri nazionali, è privo di qualsivoglia effetto giuridico, così come il Congresso nazionale straordinario indetto a Tivoli il 9-10 giugno».

Secondo la Onotri il caos interno deriverebbe da una decisione adottata dal Collegio dei probiviri che ha deciso la sospensione di alcuni alti dirigenti sindacali e l’espulsione di altri. All’origine della fronda, secondo Onotri, ci sarebbe «il percorso di trasparenza e condivisione nella gestione amministrativa e patrimoniale della nostra organizzazione». In particolare con la costituzione del sindacato come parte civile, in un procedimento penale, per sospetta appropriazione indebita dei fondi. «Per questo – aggiunge la Onotri – è stato messo in atto il tentativo di paralizzare le comunicazioni dello Smi verso i propri iscritti e verso le istituzioni. L’attuale querelle ha portato, a fini di tutela, al blocco dei conti del sindacato. Sono in corso, una serie di manovre in alcune regioni (Veneto, Lombardia, Campania, Lazio, Umbria, Marche, Basilicata, Puglia, Piemonte, Liguria,Toscana, Val d’Aosta) ree di chiedere maggiore trasparenza sui conti del sindacato e una diversa modalità di gestione organizzativa. Queste manovre puntano a bloccare i Congressi regionali regolarmente convocati a norma di statuto, dai presidenti regionali in carica, con l’obiettivo di impedire l’elezione dei delegati congresso nazionale», conclude Onotri.

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Articoli correlati
Pierpaolo Sileri (M5S): «Allarme infezioni ospedaliere, ecco le proposte per prevenirle e combatterle»
«L’utilizzo adeguato degli antibiotici è il primo passo, la corretta informazione su come e quando assumerli il secondo, il terzo è investire sempre di più nella gestione degli ospedali». La strategia del presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato per contrastare una grave minaccia per la salute globale
di Viviana Franzellitti e Giovanni Cedrone
«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»
Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Giornata del Chimico-Fisico, Orlandi (FNCF): «Ambiente e salute, nostro ruolo decisivo. Politica ne tenga conto»
A Roma celebrata la prima giornata nazionale del Chimico-Fisico, professione ora inserita tra quella sanitarie. «Non mancano nella nostra categoria sfide legate all’intelligenza artificiale, ai big data, all’evoluzione delle apparecchiature e conseguentemente l’impatto sulla salute di queste tecnologie sia in ambito ospedaliero che in ambito industriale e ambientale», sottolinea la presidente dell'Ordine Nausicaa Orlandi
Congresso SMI, Pina Onotri: «Continua battaglia per la riforma della formazione in medicina generale»
Salgono a sette le donne presenti nell’ Esecutivo Nazionale con incarichi chiave e di responsabilità
Reperibilità, aggressioni, incertezza: la difficile vita del medico fiscale “rider” della sanità
Il Presidente Inps Pasquale Tridico ha già iniziato ad incontrare i sindacati. Le rivendicazioni della responsabile Medici Fiscali del Sindacato medici Italiani: «Tutele degli infortuni, tempo indeterminato, malattia sotto i 30 giorni». Retribuzioni ferme al 2008
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...
Politica

Elezioni europee, ecco gli impegni dei candidati per i medici

Dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ai suoi vice David Sassoli e Fabio Massimo Castaldo, fino al nuovo volto della Lega, l’economista Antonio Maria Rinaldi: le ricette in campo sui ...
Politica

Europee, ecco i risultati. Vanno bene i camici bianchi

Entra nel Parlamento europeo Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa candidato con il Partito Democratico che conquista nella circoscrizione insulare oltre 135 mila voti, secondo nelle preferenze solo ...