Salute 3 giugno 2014

SIF Eventi: la “cura” migliore per la formazione dei professionisti della sanità

L’Ad Andrea Tortorella: “Soluzioni di qualità per eventi residenziali con un comitato scientifico altamente qualificato”

Immagine articolo

Un’ accurata programmazione – sia in fase di organizzazione che in quella di gestione – degli eventi residenziali, un team altamente specializzato, l’attenzione verso le istanze di aggiornamento costante – oggi fondamentali per professionisti della sanità – unite alla capacità di coglierne le reali esigenze formative: sono questi gli ingredienti che danno vita al provider ideale.

Proprio di questo ci ha parlato Andrea Tortorella, Amministratore delegato di SIF Eventi, importante realtà nel panorama italiano dell’Educazione Continua in Medicina. SIF Eventi è la sezione di Sanità In Formazione dedicata all’organizzazione di eventi e congressi ECM.

Da dove nasce l’esigenza di questo “servizio”?
Come è noto, Sanità In Formazione garantisce agli operatori sanitari, da oltre 10 anni, un servizio di aggiornamento continuo. L’obiettivo è sia quello di fornire una riqualificazione professionale, sia consentire al professionista il conseguimento dei crediti necessari presso il Ministero della Salute. SIF Eventi, nello specifico, si occupa di eventi residenziali e, grazie anche ad un comitato scientifico altamente qualificato, offre soluzioni di qualità su misura per ogni esigenza, sia per i committenti sia – in modo complementare – per gli altri provider del settore. E lo fa curando ogni aspetto funzionale al successo di eventi e congressi ECM, dall’organizzazione alla comunicazione, all’ufficio stampa.

Grazie alla competenza acquisita e al nostro provider accreditato Age.Na.S. ci occupiamo dell’effettiva erogazione dei crediti ECM

Come riesce a garantire il risultato migliore?
SIF Eventi vanta un ufficio marketing altamente specializzato e un team composto da più di 350 consulenti, oltre a un database profilato con più di 400.000 professionisti. Ciò anche grazie alla partnership con Consulcesi, la più grande realtà medica italiana, che si posiziona oggi come punto di riferimento del mondo sanitario. Per questo siamo in grado di assicurare il risultato migliore entro 72 ore.

Nel dettaglio, quali sono le attività svolte dal reparto marketing?
Al fine di dare visibilità ad ogni evento e congresso ECM, ne seguiamo meticolosamente ogni aspetto: dall’ideazione del concept alla comunicazione, fino al report finale. Curiamo creatività DEM da inviare al nostro database profilato di oltre 400.000 professionisti, realizziamo mini siti ad hoc, ci occupiamo della diffusione agli organi d’informazione attraverso il nostro ufficio stampa. ll nostro comitato scientifico segue accuratamente la preparazione e lo svolgimento di ogni singolo evento, soprattutto dal punto di vista dei contenuti o si attiene scrupolosamente a quello indicato, in caso di Committenti scientifici. Parallelamente a queste attività, i nostri oltre 350 consulenti portano avanti il recall telefonico per chiedere conferma dei partecipanti. Infine, per dare all’evento l’istituzionalità che merita, grazie alla competenza acquisita e al nostro provider accreditato Age.na.s, ci occupiamo dell’effettiva erogazione dei crediti ECM.

Per informazioni è a disposizione il numero verde 800 135 959 ed il sito www.sanitainformazione.it 
Articoli correlati
Formazione: apre a Milano il CeFAeS su iniziativa di AIPO
Apre i battenti a Milano una struttura innovativa e unica nel suo genere. Verrà infatti inaugurato il 24 ottobre prossimo, a Milano, il Centro di Formazione Avanzata e Simulazione (CeFAeS) destinato a mutare radicalmente lo scenario della formazione basato sulla simulazione in ambito medico. Il Centro infatti darà l’opportunità a chi opera nell’ambito di questa […]
Formazione ECM, parla Carpani: «Fondamentale aggiornamento costante e conoscenza linee guida»
Il nuovo braccio destro del Ministro Grillo, grande esperto di tematiche sanitarie, tratteggia in una recente intervista rilasciata a Sanità Informazione in occasione delle giornate formative organizzate dalla FNOMCeO a Bari, la sua idea di professionista sanitario ‘modello’. Un medico sempre aggiornato e attento alla cura nel rapporto con il paziente
A liceo Giulio Cesare di Roma il primo corso di disostruzione delle vie aeree
Lezioni di disostruzione pediatrica delle vie aeree e corretto taglio degli alimenti per la sicurezza dei più piccoli. Ma a sedersi sui banchi di scuola questa volta non sono stati solo i ragazzi, bensì gli insegnanti, i genitori, gli educatori, che il 17 ottobre si sono ritrovati al liceo Giulio Cesare di Roma per il […]
ECM, Bovenga (CoGeAPS): «I medici non conoscono le regole del gioco, occorre ‘aggiornarsi sull’aggiornamento’»
«La prima regola è conoscere le regole del gioco». L’intervista a tutto campo al presidente nazionale del Consorzio Gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie
Pazienti a rischio suicidio, come prevenire e superare shock. Innamorati (psicoterapeuta): «Occorre formazione per tutti reparti»
«Non bisogna pensare che solo i pazienti ricoverati in psichiatria possono compiere gesti estremi, per questo tutti i medici e gli operatori – di qualsiasi settore - devono essere preparati» ai microfoni di Sanità Informazione Marco Innamorati, psicologo e psicoterapeuta
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...