Salute 29 Marzo 2021 16:35

Ospedalità privata accanto allo Stato per le vaccinazioni, Faroni (Aiop Lazio): «Strutture pronte»

Jessica Faroni, presidente di Aiop Lazio, rimarca ai nostri microfoni: «L’Ospedalità privata è accanto al Ssn di cui fa parte, le strutture sono pronte a vaccinare». Come già succede in qualche città

Ospedalità privata accanto allo Stato per le vaccinazioni, Faroni (Aiop Lazio): «Strutture pronte»

La vaccinazione di massa è una prova importante per tutti i sistemi operativi in Europa, l’Italia in questo non fa eccezione. Il commissario straordinario all’emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo, ha paragonato più volte la situazione attuale a quella di un conflitto mondiale. Mettere al sicuro i 60 milioni di abitanti italiani significa utilizzare mezzi e strutture originariamente destinati ad altro.

Non solo teatri e auditorium, ma stadi, palazzetti e centri commerciali. Figliuolo ha corretto la rotta del suo predecessore, Domenico Arcuri, che parlava di hub vaccinali costruiti ad hoc, in favore del riuso di locali già pronti. Non è mancato il supporto dell’ospedalità privata, che si è schierata accanto allo Stato per velocizzare le manovre. Sanità Informazione ha intervistato Jessica Faroni, presidente Aiop Lazio (Associazione Italiana Ospedalità Privata) che ha confermato questo impegno.

«L’ospedalità privata – ha detto – si è messa a disposizione dello Stato e del sistema sanitario nazionale di cui facciamo parte per le vaccinazioni. In tante strutture le vaccinazioni del personale stesso sono state fatte in sede e ora probabilmente alcune saranno sede della vaccinazione della popolazione generale».

«Si farà la prenotazione regionale dove, come già oggi nella Asl Roma 1 – ha aggiunto – compaiono delle strutture che appartengono all’ospedalità privata. Dobbiamo tutti darci una mano: è una pandemia, una guerra che stiamo affrontando e per cui nessuno si può tirare indietro. Vaccinarsi è importante e che sia fatto in presenza di un medico, per cui spesso l’organizzazione è difficile. Noi siamo agevolati perché siamo strutture fornite e quindi riusciamo ad essere veloci. Quando si deve vaccinare tutta la popolazione mondiale c’è bisogno di un’organizzazione chiara per velocizzare il percorso che ci libererà di questo virus».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Sanità, Cittadini (Aiop): «Incremento Fondo sanitario fondamentale, prioritario intervenire su liste di attesa»
«L’incremento del Fondo sanitario nazionale, annunciato dal ministro della Salute Roberto Speranza, è una notizia importante, che apre nuove prospettive in un settore fino ad oggi interessato solo da tagli e chiusure». Lo afferma Barbara Cittadini, presidente di Aiop, l’Associazione italiana ospedalità privata, commentando le parole del ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha annunciato […]
Vaccinare tutto il mondo si può? Il maggiore ostacolo sono le terze dosi
Finora solo il 2% dei paesi più poveri ha ricevuto un dose di vaccino contro Covid-19, nella riunione delle Nazioni Unite i leader hanno stabilito il 70% come obbiettivo entro settembre 2022. Ad oggi sembra impossibile
Report Iss: dopo 7 mesi vaccini mRna ancora efficaci all’89%
Nei primi mesi di vaccinazione rimane elevata la protezione del rischio di infezione nella popolazione generale mentre è stata osservata una riduzione di efficacia nel tempo per immunocompromessi e fragili
Sanità, Cittadini (Aiop): «Destinare più risorse alla sanità e investire nella prevenzione»
Secondo la presidente Aiop Cittadini «la valorizzazione della qualità e dei servizi offerti dal Servizio Sanitario Nazionale deve coinvolgere attivamente tanto la componente di diritto pubblico quanto quella di diritto privato»
Speranza: «Italia in ripartenza, ben oltre 80% vaccinati con prima dose»
Il numero delle vaccinazioni e la ripresa economica del Paese legati a filo doppio secondo il Ministro Speranza, che ora invita all'ultimo sforzo nel superare l'80% anche per le seconde dosi: «Una delle scoperte più straordinarie della storia dell'umanità»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 ottobre, sono 244.563.381 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.965.072 i decessi. Ad oggi, oltre 6,85 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?