Salute 29 Marzo 2021 16:35

Ospedalità privata accanto allo Stato per le vaccinazioni, Faroni (Aiop Lazio): «Strutture pronte»

Jessica Faroni, presidente di Aiop Lazio, rimarca ai nostri microfoni: «L’Ospedalità privata è accanto al Ssn di cui fa parte, le strutture sono pronte a vaccinare». Come già succede in qualche città

Ospedalità privata accanto allo Stato per le vaccinazioni, Faroni (Aiop Lazio): «Strutture pronte»

La vaccinazione di massa è una prova importante per tutti i sistemi operativi in Europa, l’Italia in questo non fa eccezione. Il commissario straordinario all’emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo, ha paragonato più volte la situazione attuale a quella di un conflitto mondiale. Mettere al sicuro i 60 milioni di abitanti italiani significa utilizzare mezzi e strutture originariamente destinati ad altro.

Non solo teatri e auditorium, ma stadi, palazzetti e centri commerciali. Figliuolo ha corretto la rotta del suo predecessore, Domenico Arcuri, che parlava di hub vaccinali costruiti ad hoc, in favore del riuso di locali già pronti. Non è mancato il supporto dell’ospedalità privata, che si è schierata accanto allo Stato per velocizzare le manovre. Sanità Informazione ha intervistato Jessica Faroni, presidente Aiop Lazio (Associazione Italiana Ospedalità Privata) che ha confermato questo impegno.

«L’ospedalità privata – ha detto – si è messa a disposizione dello Stato e del sistema sanitario nazionale di cui facciamo parte per le vaccinazioni. In tante strutture le vaccinazioni del personale stesso sono state fatte in sede e ora probabilmente alcune saranno sede della vaccinazione della popolazione generale».

«Si farà la prenotazione regionale dove, come già oggi nella Asl Roma 1 – ha aggiunto – compaiono delle strutture che appartengono all’ospedalità privata. Dobbiamo tutti darci una mano: è una pandemia, una guerra che stiamo affrontando e per cui nessuno si può tirare indietro. Vaccinarsi è importante e che sia fatto in presenza di un medico, per cui spesso l’organizzazione è difficile. Noi siamo agevolati perché siamo strutture fornite e quindi riusciamo ad essere veloci. Quando si deve vaccinare tutta la popolazione mondiale c’è bisogno di un’organizzazione chiara per velocizzare il percorso che ci libererà di questo virus».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Vaccini, Ianaro (M5S): «Italia e Ue appoggino sospensione brevetti al WTO o si rischia catastrofe»
«Meno dell'1% della popolazione dei Paesi più poveri è stato vaccinato, serve un impegno chiaro e deciso dell’Unione europea in questo senso» sottolinea la deputata e farmacologa del Movimento Cinque Stelle
Covid, Cittadini (Aiop): «Sinergia tra la componente di diritto pubblico e quella di diritto privato del SSN per abbattere liste d’attesa»
«La pandemia ha messo in grande difficoltà il nostro Sistema Sanitario Nazionale. L’emergenza ha, infatti, spostato l’attenzione sui malati Covid-19, lasciando da parte screening, visite specialistiche, assistenza, trattamenti, nuove diagnosi e interventi per i pazienti affetti da altre patologie croniche. Da questa drammatica realtà, dalla crescita esponenziale delle liste d’attesa, dalla rinuncia alle cure, è […]
Miglioramento performance, Aiop e Agenas firmano piano di attività 2021
«Quanto sottoscritto è prima di tutto una importante proposta di ristrutturazione culturale, con l'obiettivo di migliorare la qualità dei dati analizzati e gli stessi percorsi di cura e, quindi, elevare i livelli complessivi di performance clinica e organizzativa, a beneficio degli utenti» spiegano Aiop e Agenas
Sanità, Cittadini (Aiop): «Bene ministro Speranza, no ai tagli e avviare nuova fase di riforme»
«I fondi europei dovranno essere impiegati per riorganizzare, rifunzionalizzare e potenziare il SSN, senza sprechi ma con grande efficienza e tempestività» spiega la presidente Aiop
Covid-19, Aiop e Unione Italiana Food siglano accordo per agevolare i lavoratori delle aziende associate a ricevere i vaccini
«È un supporto con il quale garantiamo un contributo significativo nella comune lotta alla pandemia, con la prospettiva condivisa di un Paese che possa ripartire in tempi brevi in sicurezza» sottolinea Barbara Cittadini, Presidente AIOP
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 29 luglio, sono 195.977.069 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.187.473 i decessi. Ad oggi, oltre 3,96 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Cause

Ex specializzandi, altre sentenze e novità su quantum risarcitorio e prescrizione

Intervista all’avvocato Marco Tortorella che spiega le novità che interessano i medici che non hanno ricevuto il corretto trattamento economico durante gli anni di scuola post-laurea