Salute 11 Luglio 2019 12:19

Orto-giardino terapeutico: il primo d’Italia nascerà a Correggio. Ecco come piante e fiori migliorano il benessere

Il progetto pilota si basa sul modello diffuso nei Paesi anglosassoni e sarà realizzato nel podere di un antico casale, nella campagna di Reggio Emilia, grazie alla collaborazione tra l’Unimore e la cooperativa sociale Tice

di Isabella Faggiano
Orto-giardino terapeutico: il primo d’Italia nascerà a Correggio. Ecco come piante e fiori migliorano il benessere

«Uno spazio dedicato ai colloqui terapeutici dove non esistono né pareti, né pavimenti, ma solo alberi, siepi e prati fioriti. Un luogo che muta i suoi odori e i suoi colori al cambiare naturale delle stagioni». È così che Francesca Cavallini, presidente Tice, una cooperativa sociale formata da un’equipe multidisciplinare di psicologi, psicoterapeuti, pedagogisti e professionisti nell’ambito della salute, descrive il primo orto-giardino terapeutico d’Italia.  Nascerà a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, grazie alla collaborazione tra il dipartimento di Scienze della Vita di Unimore, l’università degli studi di Modena e Reggio Emilia, e la stessa cooperativa.

«Il progetto, che si svilupperà nell’arco di tre anni – continua Cavallini – è ispirato ad un modello diffuso, già da diverso tempo, nei Paesi anglosassoni, a seguito dell’interesse sempre più crescente per l’antica pratica dell’ortoterapia, a cui sono state dedicate sia pubblicazioni scientifiche che divulgative». Per ortoterapia si intende l’utilizzo di piante e giardini nella terapia di persone con disabilità fisiche, mentali, sociali o con disagio emozionale, ma anche, più generalmente, per il benessere di tutti: bambini, ragazzi, adulti e anziani.

«L’orto-giardino sarà dotato di percorsi adatti a chiunque – sottolinea la presidente di Tice – compreso chi si muove in carrozzina, con accessi sensoriali per utenti di ogni età». L’azione terapeutica si esplicherà attraverso attività pratiche nel verde, curando una singola pianta, camminando, riposando o conversando in questi orti-giardino. «Lo spazio sarà adatto sia a colloqui individuali che di gruppo», aggiunge ancora l’esperta.

LEGGI ANCHE: PARKINSON. LA TEATROTERAPIA AUMENTA L’AUTOSTIMA E MIGLIORA IL BENESSERE EMOTIVO

E perché l’assenza di muri dovrebbe migliorare la riuscita di tutte queste forme terapeutiche? «Essere immersi nella natura – continua Cavallini – aiuta il paziente “a stare nel presente”. Molte delle persone che soffrono di psicopatologie di origine ansiosa, infatti, vivono nella costante apprensione per ciò che accadrà, riuscendo difficilmente a godere del qui ed ora. L’idea di sviluppare un progetto simile nasce proprio dall’aver evidenziato un aumento di ansia, sia tra gli adolescenti, che tra gli adulti, soprattutto per una cattiva gestione dei dispositivi tecnologici. Un bisogno reale che si è trasformato in un dottorato in alta formazione in Scienze, Tecnologie e Biotecnologie Agro-Alimentari affidato a Giulia Elena Trentini, con tutor didattico Laura Arru, ricercatrice nel Dipartimento di Scienze della vita dell’università di Modena e Reggio Emilia».

Un progetto sperimentale che seppur unico nel suo genere rispecchia a pieno la filosofia di Tice: «La nostra cooperativa sociale, che si occupa di servizi, consulenza e ricerca nell’ambito della salute mentale e dell’apprendimento – commenta la Presidente – ha investito molto nel rapporto con l’università del territorio. In particolare, sono quattro i dottorati di ricerca attivi presso il nostro centro. Il primo, sui bisogni delle famiglie con bambini con un autismo. Il secondo è incentrato sull’importanza del dialogo genitore-figlio, il terzo è dedicato a studenti con dislessia e disgrafia. L’ultimo, invece, è destinato alla cyber-psicologia, per insegnare ai ragazzi a vivere anche nella realtà virtuale, oltre che in quella reale. Questi sono tutti progetti indoor, sviluppati all’interno di un’antica casa colonica, nel cui podere, situato in via Ronchi San Prospero, nel comune di Correggio, nascerà, invece – conclude Cavallini – il primo orto-giardino terapeutico d’Italia».

Articoli correlati
Diabete. Fand ai medici di famiglia: “Applicare la Nota 100 di Aifa”
I diabetologi denunciano la “mancata applicazione di quanto previsto in materia di compilazione del Piano Terapeutico da parte dei medici di medicina generale sul territorio sta provocando disagi ai pazienti” e invitano Fimmg e Simg a vigilare sui propri iscritti
di Redazione Sics
L’Intelligenza artificiale conquista l’Healthcare: cresce l’impiego in ricerca, diagnosi e cura
In occasione della Milano digital Week confronto tra protagonisti di design, Ai e digitale sull’impiego in sanità. Dalle app che dialogano con i pazienti, ai software che fanno interagire le strutture sanitarie, ma resta aperto il quesito sul consenso dei dati
Scandalo ginnastica ritmica. L’esperto: «La dieta degli atleti sia elaborata insieme al nutrizionista»
A parlare è il dott. Emilio Buono, nutrizionista sportivo di campioni d’élite e formatore professionale. Dal 1° novembre online il nuovo corso Consulcesi sul tema della nutrizione nello sport
Scandalo ginnastica ritmica, il monito dei medici: «Non sottovalutare i rischi della triade dell’atleta»
Gli specialisti di Medicina dello sport dell'Auxologico Irccs invitano genitori e tecnici a non sottovalutare magrezza, amenorrea e osteoporosi che possono creare danni immediati e a lungo termine oltre ai traumi psicologici che possono provocare anoressia e bulimia
Malaria in Africa: perché la maggior parte dei paesi non l’ha ancora sconfitta?
La malaria rimane una delle malattie parassitarie più devastanti che colpiscono gli esseri umani. Nel 2020 si sono registrati circa 241 milioni di casi e 672.000 decessi
di Stefano Piazza
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...