Salute 11 Luglio 2019

Orto-giardino terapeutico: il primo d’Italia nascerà a Correggio. Ecco come piante e fiori migliorano il benessere

Il progetto pilota si basa sul modello diffuso nei Paesi anglosassoni e sarà realizzato nel podere di un antico casale, nella campagna di Reggio Emilia, grazie alla collaborazione tra l’Unimore e la cooperativa sociale Tice

di Isabella Faggiano
Immagine articolo

«Uno spazio dedicato ai colloqui terapeutici dove non esistono né pareti, né pavimenti, ma solo alberi, siepi e prati fioriti. Un luogo che muta i suoi odori e i suoi colori al cambiare naturale delle stagioni». È così che Francesca Cavallini, presidente Tice, una cooperativa sociale formata da un’equipe multidisciplinare di psicologi, psicoterapeuti, pedagogisti e professionisti nell’ambito della salute, descrive il primo orto-giardino terapeutico d’Italia.  Nascerà a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, grazie alla collaborazione tra il dipartimento di Scienze della Vita di Unimore, l’università degli studi di Modena e Reggio Emilia, e la stessa cooperativa.

«Il progetto, che si svilupperà nell’arco di tre anni – continua Cavallini – è ispirato ad un modello diffuso, già da diverso tempo, nei Paesi anglosassoni, a seguito dell’interesse sempre più crescente per l’antica pratica dell’ortoterapia, a cui sono state dedicate sia pubblicazioni scientifiche che divulgative». Per ortoterapia si intende l’utilizzo di piante e giardini nella terapia di persone con disabilità fisiche, mentali, sociali o con disagio emozionale, ma anche, più generalmente, per il benessere di tutti: bambini, ragazzi, adulti e anziani.

«L’orto-giardino sarà dotato di percorsi adatti a chiunque – sottolinea la presidente di Tice – compreso chi si muove in carrozzina, con accessi sensoriali per utenti di ogni età». L’azione terapeutica si esplicherà attraverso attività pratiche nel verde, curando una singola pianta, camminando, riposando o conversando in questi orti-giardino. «Lo spazio sarà adatto sia a colloqui individuali che di gruppo», aggiunge ancora l’esperta.

LEGGI ANCHE: PARKINSON. LA TEATROTERAPIA AUMENTA L’AUTOSTIMA E MIGLIORA IL BENESSERE EMOTIVO

E perché l’assenza di muri dovrebbe migliorare la riuscita di tutte queste forme terapeutiche? «Essere immersi nella natura – continua Cavallini – aiuta il paziente “a stare nel presente”. Molte delle persone che soffrono di psicopatologie di origine ansiosa, infatti, vivono nella costante apprensione per ciò che accadrà, riuscendo difficilmente a godere del qui ed ora. L’idea di sviluppare un progetto simile nasce proprio dall’aver evidenziato un aumento di ansia, sia tra gli adolescenti, che tra gli adulti, soprattutto per una cattiva gestione dei dispositivi tecnologici. Un bisogno reale che si è trasformato in un dottorato in alta formazione in Scienze, Tecnologie e Biotecnologie Agro-Alimentari affidato a Giulia Elena Trentini, con tutor didattico Laura Arru, ricercatrice nel Dipartimento di Scienze della vita dell’università di Modena e Reggio Emilia».

Un progetto sperimentale che seppur unico nel suo genere rispecchia a pieno la filosofia di Tice: «La nostra cooperativa sociale, che si occupa di servizi, consulenza e ricerca nell’ambito della salute mentale e dell’apprendimento – commenta la Presidente – ha investito molto nel rapporto con l’università del territorio. In particolare, sono quattro i dottorati di ricerca attivi presso il nostro centro. Il primo, sui bisogni delle famiglie con bambini con un autismo. Il secondo è incentrato sull’importanza del dialogo genitore-figlio, il terzo è dedicato a studenti con dislessia e disgrafia. L’ultimo, invece, è destinato alla cyber-psicologia, per insegnare ai ragazzi a vivere anche nella realtà virtuale, oltre che in quella reale. Questi sono tutti progetti indoor, sviluppati all’interno di un’antica casa colonica, nel cui podere, situato in via Ronchi San Prospero, nel comune di Correggio, nascerà, invece – conclude Cavallini – il primo orto-giardino terapeutico d’Italia».

Articoli correlati
Meyer, parte la campagna “Il Meyer diventa più  grande per i più piccoli”. Carlo Conti testimonial  
Una grande struttura immersa nel verde per accogliere i bambini che devono effettuare giornalmente visite e analisi specialistiche: si tratta del Parco della Salute dell’Ospedale Meyer di Firenze che ospiterà, oltre all’attività specialistica, anche il nuovo reparto di Psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza
Covid-19: un docufilm ECM anti-psicosi e fake news per medici e pazienti
Progetto gratuito di edutainment promosso da Consulcesi con autorevoli collaborazioni scientifiche e tecnologie più avanzate come la realtà aumentata. Tortorella: «La potenza comunicativa del cinema, combinando divulgazione scientifica al coinvolgimento emotivo, per contrastare il virus e la cattiva informazione»
Al via la settimana della Salute: visite e consulti gratuiti nei capoluoghi campani
Una tecnica operatoria che consente di far risparmiare denaro al servizio sanitario pubblico e di operare pazienti altrimenti insperabili. Ciò nonostante le regioni del Mezzogiorno non sono ancora pronte e non riescono a far decollare gli interventi. La tecnica si chiama Tavi, acronimo di impianto transcatetere di valvola aortica, e serve appunto a contrastare la […]
Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003
Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Un minore su otto è povero: a rischio le famiglie numerose e straniere. La ricerca di Fondazione Francesca Rava – IRS
In occasione del Convegno "Povertà sanitaria minorile: chi se ne cura?" al Ministero della Salute, è stata presentata la Ricerca sulla povertà sanitaria minorile realizzata per la Fondazione Francesca Rava dall'Istituto di Ricerca Sociale - IRS che ha avuto il Patrocinio di Ministero, Federfarma e FOFI
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Salute

Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003

Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano