Salute 10 Ottobre 2019 10:00

Oculisti, Menabuoni (Aimo): «Nasce società europea contro abusivismo della professione»

Il presidente dell’Associazione italiana dei medici oculisti contro gli esami medici eseguiti da ottici e optometristi. Balestrazzi: «Solo una visita oculistica effettuata da un medico oculista permette di evidenziare o di escludere eventuali patologie»

Una società scientifica europea per tutelare «con fermezza e autorità ogni cittadino da ogni forma di abusivismo. L’annuncio è arrivato dal presidente dell’Associazione italiana dei medici oculisti – Aimo Luca Menabuoni.

«Al Congresso della Società oftalmologica spagnola – dichiara ai nostri microfoni Menabuoni – c’erano rappresentanti di Italia, Spagna, Francia, Germania, Portogallo e Marocco. Tutti Paesi assillati dal problema dell’abusivismo di professioni sanitarie che non hanno rapporto medico con pazienti. Parlo di ottici e optometristi, che effettuano indagini diagnostiche ed esami di pertinenza strettamente medica. Sentiamo invece in tutta Europa la necessità di riportare la sanità solo ed esclusivamente a chi indossa il camice bianco, dando un nuovo ruolo di dignità alla professione sanitaria».

LEGGI ANCHE: OCULISTICA, AIMO: «DIAGNOSI TARDIVE POSSONO COMPROMETTERE VISTA, PAZIENTI VADANO DAL MEDICO E NON DALL’OPTOMETRISTA»

«Oggi è particolarmente evidente – aggiunge la dottoressa Alessandra Balestrazzi, addetta alla comunicazione e ai rapporti con la stampa e le istituzioni di Aimo – la deriva dell’utilizzo di strumentazione destinata alla diagnosi di patologie oculari nei centri ottici e nelle farmacie con il rischio concreto che il cliente possa credere che si tratti di una visita oculistica, che invece, oltre all’esame della vista, prevede l’esecuzione di altre prestazioni quali l’esame obiettivo alla lampada a fessura, la misurazione del tono oculare e l’esame del fondo oculare dopo l’instillazione di collirio midriatico. Prestazioni necessarie ai fini del corretto inquadramento diagnostico e di esclusiva competenza del medico oculista laureato in Medicina e Chirurgia con la successiva specializzazione in Oftalmologia. Solo una visita oculistica effettuata da un medico oculista, insomma, permette di evidenziare o di escludere eventuali patologie spesso silenti ed evidenziabili solo dopo un accurato esame di tutto il bulbo oculare», conclude.

Articoli correlati
La telemedicina in oftalmologia in era Covid-19
Un’utile risorsa per una efficace sinergia ospedale-territorio
Oftalmologia, al via a Roma il congresso nazionale Aimo
Il primo in oftalmologia realizzato con formula ‘ibrida’. Il presidente: “Tante difficoltà per covid-19, ma evento sarà accattivante”
In farmacia screening per la prevenzione di malattie oculari senza oculisti. L’allarme di Mazzacane (GOAL)
Il segretario del Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberi: «Rivedere il programma dell'iniziativa in un’ottica di collaborazione con i medici specialisti e di miglior servizio alla popolazione»
di Federica Bosco
Coronavirus, Aimo: «Presente in sacco congiuntivale anche in assenza di altra sintomatologia»
I medici oculisti di Aimo si rivolgono al ministero Speranza: «Pazienti potenzialmente contagiosi affollano nostri Pronto Soccorso»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 maggio, sono 159.703.471 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.318.053 i decessi. Ad oggi, oltre 1,32 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...