Salute 22 Dicembre 2017

Natale al fianco dei bambini per Consulcesi Onlus  

Tablet utili per la consultazione delle cartelle cliniche e sostegno al progetto sperimentale contro il tumore del sistema centrale dei bambini. Il Presidente di Consulcesi Onlus, Massimo Tortorella: «Il nostro impegno per i bambini di tutto il mondo…»

Ricerca e innovazione tecnologica giocano un ruolo sempre più determinante nella lotta contro le malattie onco-ematologiche. Quotidianamente i pazienti e le loro famiglie, sempre con al fianco i medici e tutto il personale sanitario, combattono contro un nemico che, specie nei momenti di sconforto, può sembrare invincibile. Ma proprio grazie al progresso, unito alla professionalità e alla straordinaria umanità di chi si prende cura di loro, si accendono nuove speranze per tanti ammalati.

Consulcesi Onlus, nata dall’impegno sociale del gruppo Consulcesi, questo Natale è scesa in campo al fianco della Fondazione IRCCS  – Istituto Nazionale dei Tumori di Milano per sostenere un centro di eccellenza della sanità italiana ed in particolare il reparto di Pediatria oncologica. Una scelta nata dalla forte attenzione della Onlus di Consulcesi ai bambini di tutto il mondo, come confermano le precedenti missioni in Africa ma anche una recentissima iniziativa a Tirana, dove – in collaborazione con la Fondazione Ndrysche – sono stati consegnati giocattoli, vestiti e generi di prima necessità a diverse famiglie bisognose, in modo tale da rendere più dolce il Natale dei loro piccoli. A coordinare l’iniziativa è stata il Direttore Generale del Gruppo Consulcesi, Simona Gori, socio fondatore di Consulcesi Onlus insieme ad Andrea Tortorella, presente invece all’iniziativa di Milano.

«Come dimostrano numerosi progetti già avviati, abbiamo da sempre a cuore i bambini di tutto il mondo e per questo abbiamo finanziato e sostenuto progetti legati alla loro salute, ma anche alla loro istruzione – commenta Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi Onlus – . Nel caso dell’Istituto Nazionale dei Tumori abbiamo risposto ad una particolare esigenza evidenziata dal personale sanitario con l’acquisto di tablet utili alla consultazione delle nuove cartelle cliniche digitali: un ulteriore passo verso la semplificazione ma anche per la rapidità nel processo di analisi. Inoltre – prosegue Tortorella – abbiamo fortemente voluto contribuire alla ricerca, che resta il nostro primo vero obiettivo. In particolare il nostro sostegno è andato ad un protocollo sperimentale portato avanti dall’Istituto sul tumore del sistema nervoso centrale dei bambini».

Alla consegna dei tablet e della donazione erano presenti Enzo Lucchini, Presidente della Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e, in rappresentanza di Consulcesi onlus, Andrea Tortorella, Amministratore Delegato di Consulcesi. Insieme alla dottoressa Maura Massimino, primario del reparto di pediatria oncologica, la delegazione di Consulcesi Onlus ha visitato i locali che ospitano i percorsi terapeutici, riabilitativi ma anche ludici a disposizione dei piccoli pazienti e le loro famiglie. Un’esperienza decisamente toccante ma ulteriormente stimolante per continuare a sostenere chi, in prima linea, si batte ogni giorno contro questa terribile malattia. Da qui una ulteriore spinta alla raccolta fondi, invitando – attraverso una clip video –  gli oltre 100mila medici Consulcesi, a dare il proprio contributo.

Una iniziativa apprezzata dalla Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori anche attraverso le parole del presidente Enzo Lucchini, che ha partecipato alla “video-campagna” insieme ai medici dell’Istituto: «Ringraziamo Consulcesi Onlus – ha affermato Lucchini – ed i tanti medici che siamo certi raccoglieranno questo invito a contribuire ai nostri attuali e futuri progetti. Un gesto importante fatto davvero con il cuore»

Per supportare l’Istituto Nazionale dei Tumori e sostenere la ricerca è possibile effettuare una donazione libera utilizzando i seguenti dati:

IBAN: IT15C0569601620000002001X82

OBLAZIONE PEDIATRIA CODICE IDENTIFICATIVO 74/02/PE

Donazione a favore del reparto di Pediatria Oncologica, per protocolli terapeutici 

Articoli correlati
Roberto, il medico di Cosenza che salva gli eritrei dalle morti per insufficienza renale
In 15 anni di volontariato ha formato una equipe di medici ad Asmara con il sostegno di Consulcesi Onlus. Realizzata la prima dialisi ad Alta efficienza nella storia dell’Eritrea. Il dottor Pititto: “L’Africa mi ha dato più di quello che ci ho messo io”
Terremoto Albania, Sanità di Froniera e Consulcesi Onlus offrono visite mediche, tendopoli e sostegno psicologico
Attive l'unità mobile per prestare primo soccorso nelle zone più remote e una raccolta fondi per portare avanti i progetti di solidarietà rivolti alla popolazione albanese
Terremoto Albania, parte l’unità mobile di Sanità di Frontiera e Consulcesi Onlus
L’appello a medici volontari di Consulcesi Onlus: “Situazione critica, servono infermieri, medici di base e psicologi”
Congresso Aimo e simposio Goal, Tortorella: «La blockchain cambia la sanità, anche per gli oculisti »
Tra i temi affrontati, anche l’innovazione rappresentata dalla Blockchain. Tortorella (Consulcesi Tech): «È una tecnologia che verifica e congela l’accaduto. Fondamentale per certificare la formazione ECM»
di Giulia Cavalcanti e Cesare Buquicchio
Al via la Commissione ECM, Tortorella: «Giusto premiare chi si forma. Puntiamo sui corsi a distanza»
La prima riunione alla presenza del Ministro Grillo. L’ad di Consulcesi Group, Andrea Tortorella commenta positivamente la direzione intrapresa dal Ministero: «Sì alle premialità, è una strada che noi sosteniamo ormai da oltre tre anni». E per aiutare i medici si punta alla formazione a distanza
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 10 luglio, sono 12.270.172 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 554.953 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 10 luglio: nell’ambito de...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Lavoro

Riforma sistema 118, le posizioni (opposte) di medici dell’Emergenza e SIS 118

Presentato al Senato il Ddl di riforma del 118: prevede organici propri e un sistema dipartimentale. Ma è scontro tra Balzanelli (SIS 118) e Manca (Simeu)