Salute 22 dicembre 2017

Natale al fianco dei bambini per Consulcesi Onlus  

Tablet utili per la consultazione delle cartelle cliniche e sostegno al progetto sperimentale contro il tumore del sistema centrale dei bambini. Il Presidente di Consulcesi Onlus, Massimo Tortorella: «Il nostro impegno per i bambini di tutto il mondo…»

Ricerca e innovazione tecnologica giocano un ruolo sempre più determinante nella lotta contro le malattie onco-ematologiche. Quotidianamente i pazienti e le loro famiglie, sempre con al fianco i medici e tutto il personale sanitario, combattono contro un nemico che, specie nei momenti di sconforto, può sembrare invincibile. Ma proprio grazie al progresso, unito alla professionalità e alla straordinaria umanità di chi si prende cura di loro, si accendono nuove speranze per tanti ammalati.

Consulcesi Onlus, nata dall’impegno sociale del gruppo Consulcesi, questo Natale è scesa in campo al fianco della Fondazione IRCCS  – Istituto Nazionale dei Tumori di Milano per sostenere un centro di eccellenza della sanità italiana ed in particolare il reparto di Pediatria oncologica. Una scelta nata dalla forte attenzione della Onlus di Consulcesi ai bambini di tutto il mondo, come confermano le precedenti missioni in Africa ma anche una recentissima iniziativa a Tirana, dove – in collaborazione con la Fondazione Ndrysche – sono stati consegnati giocattoli, vestiti e generi di prima necessità a diverse famiglie bisognose, in modo tale da rendere più dolce il Natale dei loro piccoli. A coordinare l’iniziativa è stata il Direttore Generale del Gruppo Consulcesi, Simona Gori, socio fondatore di Consulcesi Onlus insieme ad Andrea Tortorella, presente invece all’iniziativa di Milano.

«Come dimostrano numerosi progetti già avviati, abbiamo da sempre a cuore i bambini di tutto il mondo e per questo abbiamo finanziato e sostenuto progetti legati alla loro salute, ma anche alla loro istruzione – commenta Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi Onlus – . Nel caso dell’Istituto Nazionale dei Tumori abbiamo risposto ad una particolare esigenza evidenziata dal personale sanitario con l’acquisto di tablet utili alla consultazione delle nuove cartelle cliniche digitali: un ulteriore passo verso la semplificazione ma anche per la rapidità nel processo di analisi. Inoltre – prosegue Tortorella – abbiamo fortemente voluto contribuire alla ricerca, che resta il nostro primo vero obiettivo. In particolare il nostro sostegno è andato ad un protocollo sperimentale portato avanti dall’Istituto sul tumore del sistema nervoso centrale dei bambini».

Alla consegna dei tablet e della donazione erano presenti Enzo Lucchini, Presidente della Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e, in rappresentanza di Consulcesi onlus, Andrea Tortorella, Amministratore Delegato di Consulcesi. Insieme alla dottoressa Maura Massimino, primario del reparto di pediatria oncologica, la delegazione di Consulcesi Onlus ha visitato i locali che ospitano i percorsi terapeutici, riabilitativi ma anche ludici a disposizione dei piccoli pazienti e le loro famiglie. Un’esperienza decisamente toccante ma ulteriormente stimolante per continuare a sostenere chi, in prima linea, si batte ogni giorno contro questa terribile malattia. Da qui una ulteriore spinta alla raccolta fondi, invitando – attraverso una clip video –  gli oltre 100mila medici Consulcesi, a dare il proprio contributo.

Una iniziativa apprezzata dalla Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori anche attraverso le parole del presidente Enzo Lucchini, che ha partecipato alla “video-campagna” insieme ai medici dell’Istituto: «Ringraziamo Consulcesi Onlus – ha affermato Lucchini – ed i tanti medici che siamo certi raccoglieranno questo invito a contribuire ai nostri attuali e futuri progetti. Un gesto importante fatto davvero con il cuore»

Per supportare l’Istituto Nazionale dei Tumori e sostenere la ricerca è possibile effettuare una donazione libera utilizzando i seguenti dati:

IBAN: IT15C0569601620000002001X82

OBLAZIONE PEDIATRIA CODICE IDENTIFICATIVO 74/02/PE

Donazione a favore del reparto di Pediatria Oncologica, per protocolli terapeutici 

Articoli correlati
Così la Blockchain salverà il Made in Italy in tavola (e la nostra salute)
Andrea Tortorella, autore di "Criptosvelate" e CEO di Consulcesi Tech: «Con la Blockchain la filiera alimentare diventa completamente tracciabile: ‘parmesan’ e ‘mozzarille’ costano al nostro Paese 65 miliardi di euro ogni anno ma la tecnologia renderà impossibile ingannare i consumatori»
Assistenza migranti, minori e soggetti vulnerabili: cresce la rete di OIS Onlus e Sanità di Frontiera
Pietro Bartolo, medico simbolo di Lampedusa: «Tanti i progetti che Ois sta portando avanti per l’assistenza, sanitaria e non, nei confronti di chi arriva dall’altra parte del Mediterraneo, dedicandosi agli ultimi, ai più deboli: anche i nostri poveri hanno bisogno del nostro sguardo e della nostra attenzione»
Blockchain, il libro “Cripto-svelate” spiega la rivoluzione che coinvolgerà anche la sanità
ICO, hash, mining, token, Smart Contracts: termini ancora poco conosciuti che preannunciano un cambiamento epocale. Andrea e Massimo Tortorella, imprenditori forti dei loro successi in Italia e all’estero nel settore sanitario e non solo, presentano la guida per comprendere il futuro che è già davanti a noi
La storia di Rose, l’infermiera ugandese che salvò la vita a centinaia di donne malate di Aids. Come? Costruendo una scuola
Il progetto della Ong AVSI “Uganda come a casa”, appoggiato da Consulcesi Onlus e raccontato da Andrea Nembrini, Education Advisor e responsabile della scuola primaria di Kampal, è finalizzato alla costruzione di scuole che abbiano anche una funzione sociale, diventando punti di accoglienza oltre che di formazione
Ex specializzandi, lo Stato paga ancora. 62 milioni di euro di rimborsi, ma la prescrizione è alle porte
Fa "tappa” a Napoli il maxi rimborso di oltre 62 milioni di euro ai medici specialisti tra il 1978 ed il 2006. La violazione delle direttive Ue in materia (75/362/CEE, 75/363/CEE e 82/76/CEE) continua a produrre un conto salatissimo per lo Stato. L'ad Consulcesi, Andrea Tortorella: «Garantita tutela di respiro internazionale. Il diritto degli ex specializzandi è ormai riconosciuto da tutti i tribunali». In studio un emendamento alla legge di Stabilità per accelerare la soluzione transattiva già proposta dal Ddl 2400
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...