Salute 18 Settembre 2019 09:22

Lombardia: accordo Prefettura, Regione e ASST Santi Paolo e Carlo di Milano per combattere la droga

Insieme per capire e prevenire la diffusione di droghe tra i minori. Prefettura di Milano e ASST Santi Paolo e Carlo con il supporto di Regione Lombardia uniscono le forze siglando un protocollo di intesa sperimentale, finalizzato alla realizzazione di interventi specifici rivolti a minori segnalati per possesso di sostanze stupefacenti e ai loro genitori. […]

di Federica Bosco

Insieme per capire e prevenire la diffusione di droghe tra i minori. Prefettura di Milano e ASST Santi Paolo e Carlo con il supporto di Regione Lombardia uniscono le forze siglando un protocollo di intesa sperimentale, finalizzato alla realizzazione di interventi specifici rivolti a minori segnalati per possesso di sostanze stupefacenti e ai loro genitori. Ieri mattina la firma. “E’ un’attenzione particolare al mondo dei minori ad un mercato della droga preoccupante e pericolosissimo – spiega il Prefetto di Milano, Renato Saccone –. Rispondiamo non in forma emergenziale, ma con una strategia che stiamo condividendo su più fronti. Uno dei temi fondamentali è la prevenzione per i minori”.

Un accordo operativo che vede impegnati: il dipartimento di salute mentale dell’ASST Santi Paolo e Carlo diretto dal dottor Biffi, il dipartimento Interaziendale Area Dipendenze guidato dal dottor Gatti, Il Ser. D Area Penale Penitenziaria diretto dal dottor Scoppelliti e lo Spazio Blu dalla dottoressa Gonevi.

“Spazio Blu è un’esperienza multidisciplinare che coinvolge medici, psicologi, e tratta dall’ambito sanitario e sociosanitario i problemi dei minori, in particolare quello delle dipendenze.- aggiunge il direttore generale dell’ASST Santi Paolo e Carlo, Matteo Stocco – Con questo protocollo si ampia l’offerta ai genitori che sono i titolari dell’educazione dei figli con una serie di incontri e verifiche atte a prevenire ed anticipare un disagio sociale che i minori, visti i dati, stanno affrontando con sempre più frequenza”.

Nel corso degli ultimi 15 mesi sono stati oltre 400 i giovani dell’età scolare segnalati alla Prefettura di Milano per possesso di droghe destinate ad uso personale, il target va dai 12 ai 14 anni in prevalenza maschi, anche se il numero delle ragazze è destinato ad aumentare.

“Abbiamo servizi straordinari – conclude Giulio Gallera, Assessore al Welfare di Regione Lombardia – Spazio Blu è un progetto innovativo che mette in campo psichiatri, psicologi ed educatori per aiutare le famiglie da questa fase e portare i ragazzi ad essere elemento positivo”.

Articoli correlati
«Le cure domiciliari sono un’illusione». L’opinione controcorrente di Diego Pavesio (Patto per la Scienza) che difende la “vigile attesa”
Il medico piemontese ha pubblicato un post su Facebook in cui parlava di “terapia domiciliare come specchietto per le allodole”: «La gente, comprensibilmente stanca ed esasperata, è in cerca di soluzioni facili per problemi complessi. In realtà si fa finta di non capire che non c’è ancora una cura per questa malattia»
Sud e sviluppo sostenibile, Colao (cattedra Unesco): «Preoccupante la riduzione degli screening di prevenzione oncologica»
All'evento promosso dalla Cattedra Unesco della Federico II di Napoli la prof. Colao: «Quest’anno ha portato una riduzione dell’aspettativa di vita che è più drammatica al Nord e un po’ più limitata al Sud, ma perché il Sud aveva già una riduzione dell'aspettativa di vita»
Tamponi salivari: da oggi nelle scuole in Lombardia
Viaggio nel laboratorio di microbiologia dell’Università di Milano con la professoressa Elisa Borghi: «Il dispositivo a forma di tubo contiene all’interno una spugna attaccata ad un bastoncino che va succhiata come un lecca-lecca. In laboratorio viene processato in 24 ore»
di Federica Bosco
Chemioterapia ‘ad alta temperatura’ in sala operatoria e radioterapia in sole tre sedute. Le nuove sperimentazioni dell’oncologia
Al Gemelli è stato eseguito con successo, su un uomo di 63 anni affetto da mesotelioma pleurico, un intervento di resezione chirurgica della pleura con successiva infusione locale di chemioterapico a 41°C. All’Istituto Tumori Regina Elena, oltre 140 pazienti con neoplasia della prostata sono stati trattati in sole 3 sedute di radioterapia
di Isabella Faggiano
Rsa, fuga di infermieri verso le Aziende Ospedaliere. Degani (Uneba Lombardia): «Necessario creare nuove figure»
Il presidente di UNEBA Lombardia: «Stato e Regioni devono prevedere una programmazione tale da poter aumentare il numero di infermieri formati o di istituire operatori sociosanitari specializzati, figure para infermieristiche e para sanitarie che possano aiutare le fragilità e le cronicità»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 maggio, sono 156.080.676 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.256.425 i decessi. Ad oggi, oltre 1,22 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco