Salute 9 Ottobre 2017

La ginecologia a confronto: Aogoi, Sigo e Agui in Congresso. L’obiettivo è la buona pratica medica

Dall’8 all’11 ottobre il Congresso delle Associazioni Ostetrici e Ginecologi riunite per affrontare temi fondamentali per la categoria: dalla gestione clinica e strumentale del paziente, alla diagnosi, dai rapporti con le istituzioni alle assicurazioni fino agli aspetti medico legali della professione e molto altro…

Immagine articolo

Una donna che taglia un immaginario traguardo rappresenta il risultato di un corretto approccio al suo problema di salute attraverso una buona pratica clinica. L’indirizzo dell’Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI) è quello di affrontare e discutere in maniera completa e multidisciplinare la gestione dei casi a basso rischio che, paradossalmente, sono quelli maggiormente ricchi di incognite e sorprese. Questo non deve meravigliare poiché l’attenzione si è sempre incentrata sulla gestione del caso complesso.

Quello di cui non si parla quasi mai è la corretta individuazione del caso a basso rischio, della sua gestione fino alla risoluzione del problema e di essere pronti a trattare l’urgenza inaspettata che può comparire anche in questi casi.  Il Congresso in programma dall’8 all’11 ottobre all’Ergife Palace Hotel di Roma, affronta differenti aspetti, la gestione clinica e strumentale di una paziente a basso rischio, la diagnosi dell’anomalia, la sua correzione, i rischi impliciti, le complicanze, le problematiche difensive del proprio operato.

Quindi tutta la parte centrale del Congresso sarà costruita, orizzontalmente, attraverso queste tre sezioni in continuazione logica fra loro. Ci saranno aree separate nelle quali discutere di argomenti in ambito ostetrico e ginecologico, sezioni nelle quali saranno discussi i rapporti con le istituzioni, le assicurazioni, gli aspetti medico legali. Come sempre ampio spazio ai relatori giovani delegando i loro maestri a funzioni di coordinamento delle discussioni.

«Sono grata agli organizzatori di questo annuale appuntamento scientifico per l’alto valore che ha nel formare, informare ed aggiornare gli operatori di settore – così il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin nel suo messaggio in occasione del Congresso nazionale Aogoi pubblicato sul numero speciale GynecoAogoi – ma anche perché apre un momento di confronto con l’istituzione che io rappresento per un dialogo finalizzato a migliorare le strategie di sanità pubblica e tutelare non solo i cittadini ma anche i professionisti che costantemente si mettono in gioco in ogni momento della loro attività professionale».

PER CONSULTARE IL PROGRAMMA

Articoli correlati
Interruzione gravidanza, Viora (Aogoi): «Più ricorso all’aborto farmacologico per aiutare le donne e decongestionare gli ospedali»
Le Società di Ginecologia e Ostetricia chiedono di modificare la normativa: da 7 a 9 settimane di trattamento e farmaco anche in regime ambulatoriale
di Gloria Frezza
La gravidanza ai tempi del Coronavirus. Viora (Aogoi): «Nessuna donna rinunci al suo desiderio di maternità»
La presidente Aogoi: «Le donne in gravidanza non sembrano manifestare una sensibilità maggiore all’infezione rispetto al resto della popolazione. Il virus sembra non essere trasmesso al neonato, né durante la gestazione, né durante il parto. La neomamma potrà prendersi cura del proprio bambino e allattarlo al seno»
di Isabella Faggiano
A Milano c’è un ambulatorio di ginecologia dedicato alle donne immigrate
Si trova all'ospedale San Paolo ed è centro regionale per la diagnosi e la cura delle mutilazioni genitali femminili. La responsabile del centro: «Pratica in calo negli ultimi due anni grazie ad un lavoro contro l’isolamento della donna e sulla famiglia»
di Federica Bosco
Ginecologia, la professoressa Caserta: «Gravidanza e parto siano trattati come eventi fisiologici»
La direttrice della UOC di Ginecologia dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma contro la medicina difensiva. E sfata le fake news più comuni sulla gravidanza: «Non è vero che la donna incinta deve mangiare per due»
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Caserta teatro di “Sipps & fimpaggiorna 2019 – Le nuove frontiere della pediatria”
C’è la Ginecologia in età evolutiva al centro del Corso di formazione dal titolo “Sipps & fimpaggiorna 2019 – le nuove frontiere della pediatria: dall’inquadramento clinico alla diagnosi al trattamento”, in programma il prossimo 27 febbraio presso il Golden Tulip Plaza Hotel di Caserta. A partire dalle ore 17:00 e fino alle ore 21:00, pediatri di […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 3 giugno, sono 6.383.805 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 380.331 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino delle ore 18:00 del 2 giugno: Nel...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco