Salute 5 Febbraio 2018 17:29

Alfano e Fedeli: «No alla ‘fuga’, sì alla circolazione dei ricercatori italiani all’estero». Il 15 aprile Giornata Mondiale della Ricerca

L’annuncio del MIUR durante la due giorni di confronto alla Farnesina fra gli Addetti Scientifici

Alfano e Fedeli: «No alla ‘fuga’, sì alla circolazione dei ricercatori italiani all’estero». Il 15 aprile Giornata Mondiale della Ricerca

Innovazione che parla italiano. La rete degli addetti scientifici italiani all’estero, insediati in ben 22 Paesi diversi, è sempre più capillare e «rappresenta uno dei fiori all’occhiello del nostro Paese agli occhi del mondo intero». È quanto ha dichiarato il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, all’apertura della due giorni ‘Salute 4.0’, in corso oggi e domani alla Farnesina, che vede la partecipazione di esponenti di spicco della ricerca, dell’accademia, delle startup, delle industrie innovative, delle associazioni di categoria e dei distretti dell’innovazione.

«Scienza e politica hanno in comune la necessità di fare delle scelte, e non c’è missione che la diplomazia internazionale che non debba passare dalla scienza, come per la lotta al riscaldamento globale. Noi abbiamo fatto della ricerca scientifica italiana all’estero una missione. La diplomazia scientifica, che amplieremo, si affianca a quella politica e culturale con la stessa dignità» ha spiegato il Ministro, aggiungendo che l’incontro rappresenta «un momento fondamentale per gli addetti promotori della diplomazia scientifica all’estero per fare il punto sulla cooperazione internazionale in chiave scientifica e di ricerca. Il progresso nella ricerca e gli sviluppi in tema d’innovazione scientifica sono fondamentali per alimentare la competitività e la crescita del nostro Paese».

«Il peso della ricerca italiana è divenuto maggiore negli ultimi anni: è per questo che è importante dare enfasi al lavoro diplomatico degli addetti scientifici per mantenere salda una rete le cui ramificazioni arrivano in ogni Paese del mondo» ha spiegato la Ministra della Ricerca e dell’Istruzione, Valeria Fedeli, che ha messo l’accento su quanto sia importante un buon lavoro diplomatico-consolare per la promozione dell’innovazione. «Lavoriamo su ciò che unisce e non su ciò che divide».

«Dobbiamo distinguere tra fuga e circolazione dei cervelli. È auspicabile che i ricercatori possano fare esperienza all’estero. Non dovremmo preoccuparci dell’esodo – ha precisato la Ministra – ma di essere in grado di assicurare condizioni competitive a chi rientra».

A proposito di giovani menti la Ministra ha annunciato che il MIUR da quest’anno istituirà la Giornata Mondiale della Ricerca che si svolgerà il 15 aprile (giorno della nascita di Leonardo Da Vinci) «occasione -q ha spiegato – in cui l’Italia sarà la culla di eventi e incontri dove si illustreranno le migliori ricerche e scoperte dei ricercatori italiani». Nel corso della mattinata inoltre i ministri hanno premiato due giovani eccellenze italiane, operanti all’estero, distinte per scoperte all’avanguardia in medicina e nelle scienze.

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Articoli correlati
Specializzandi, Tuzi (M5S): «Il Miur agisca e renda note le tempistiche per i contratti degli aspiranti medici»
«La vita di oltre 23mila specializzandi è in attesa della giustizia amministrativa e delle sentenze di merito, questa condizione obbligherà i nostri medici ad aspettare senza poter conoscere il loro futuro» sottolinea il deputato M5S Manuel Tuzi
Riapertura scuole: come sono coinvolti medici di famiglia e pediatri?
Cosa sappiamo finora sul ruolo di medici di medicina generale e pediatri di libera scelta nelle scuole durante l'emergenza Covid-19
Abilitazione alla professione medica, pubblicata la data in cui si svolgerà l’esame
Il ministro dell’Università Gaetano Manfredi ha firmato l’ordinanza che fissa la nuova data per la seconda sessione degli Esami di stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo. La prova si svolgerà martedì 7 aprile 2020. Il provvedimento è stato emanato in attuazione del DPCM dell’1 marzo 2020, contenente ulteriori disposizioni per il contenimento e la […]
Numero chiuso, parla il giurista Francesco Paolo Tronca: «Tutelare il merito, basta con i quiz a crocetta»
L’ex Consigliere di Stato e professore di Diritto Pubblico parla del meccanismo di ingresso nel mondo universitario all’indomani dell'ordinanza del supremo tribunale amministrativo che ha riammesso 250 studenti: «La politica dovrebbe intervenire per venire incontro alle crescenti domande di una società che chiede una sempre maggiore assistenza sanitaria»
Test Specializzazioni, speranze e paure dei giovani medici: «Molti di noi andranno via dall’Italia»
All’uscita dal test di ingresso alle Scuole di specializzazioni mediche gli studenti commentano la prova appena affrontata. Tra chi vuole rimanere in Italia e chi sogna una carriera all’estero, l’entusiasmo per il futuro non viene minato dall’assenza del numero definitivo di borse finanziate
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 3 marzo, sono 114.759.938 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.549.457 i decessi. Ad oggi, oltre 249,26 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata da...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolt...
Diritto

Se l’operatore sanitario non è vaccinato può essere licenziato? E in caso di contagio sul lavoro, l’INAIL paga? Le risposte dell’esperto

La campagna vaccinale contro il Covid-19 continua tra mille difficoltà. Cosa succede al lavoratore che rifiuta di vaccinarsi? L’azienda può prendere provvedimenti? Parla l’av...