Salute 10 Febbraio 2021 17:29

Il Sudafrica pensa di rivendere il vaccino AstraZeneca. Intanto in Italia 135mila dosi a nove regioni

Dopo la decisione di procedere solo con il prodotto J&J, il Sudafrica propone di rivendere o scambiare le dosi AstraZeneca. In Italia arriva il primo carico e la circolare del Ministero: seconda dose dopo 12 settimane

Il Sudafrica pensa di rivendere il vaccino AstraZeneca. Intanto in Italia 135mila dosi a nove regioni

Il Sudafrica sta valutando la possibilità di rivendere o anche scambiare le proprie dosi di vaccino AstraZeneca, dopo lo stop alle somministrazioni. Una decisione dovuta ai risultati di un piccolo studio preliminare, che mostrano un’efficacia del 10% del prodotto di Oxford sulle forme moderate di variante sudafricana di Covid-19.

Della possibilità di mettere in vendita il milione e mezzo di dosi AstraZeneca ha fatto sapere il ministro della Sanità Zweli Mkhize in conferenza stampa. «Ci sono già Paesi che ci hanno chiesto di vendergli» ha specificato. Il Sudafrica ha invece deciso di optare per le dosi fornite dalla Johnson&Johnson.

Sage: «AstraZeneca valido anche per over 65»

Intanto, in Europa, il gruppo consultivo di esperti sull’immunizzazione (Sage) dell’Organizzazione mondiale della Sanità ha emesso nuove raccomandazioni provvisorie sul vaccino, che in parte contraddicono la decisione sudafricana. Il prodotto Oxford-AstraZeneca è raccomandato anche per gli over 65 e contro le varianti di Sars-CoV-2, avvertono da Ginevra. «Potrebbe essere somministrato a persone di 18 anni e più, senza un limite di età superiore», ha detto Alejandro Cravioto, presidente Sage. «Questo significa che le persone over 65 anni dovrebbero ricevere la vaccinazione».

In Italia arrivano 250mila dosi

In Italia, in queste ore, sono arrivate le prime dosi del vaccino AstraZeneca tramite corriere Sda. Sono 250mila, passate dall’aeroporto di Pratica di Mare in 17 mezzi refrigerati, con 135mila già consegnate a nove regioni, ultima il Piemonte. In concomitanza il Ministero della Salute ha pubblicato una circolare di aggiornamento con chiarimenti sul consenso informato, a firma di Giovanni Rezza, direttore della Prevenzione.

Seconda dose dopo 12 settimane

La seconda dose del vaccino AstraZeneca «dovrebbe essere somministrata idealmente nel corso della 12esima settimana (da 78 a 84 giorni) e comunque ad una distanza di almeno 10 settimane (63 giorni) dalla prima». Nel testo della circolare si spiega che il vaccino di AstraZeneca «è disponibile in flaconcini multidose contenenti 8 dosi o 10 dosi da 0,5 ml ciascuno. In Italia, al momento, sono distribuiti solo flaconcini contenenti 10 dosi – ricorda il ministero – Il flaconcino multidose non aperto deve essere conservato in frigorifero (2- 8 gradi centigradi) e non deve essere congelato. I flaconcini devono essere tenuti nell’imballaggio esterno per proteggerli dalla luce. Il flaconcino non deve essere diluito e non deve essere agitato».

In aggiunta, si avverte che la somministrazione del vaccino prevede “imprescindibilmente” la verifica dello stato di salute o presenza di patologie. Sia per la prima che per la seconda dose. «È necessaria – si legge – una verifica da parte del personale sanitario preposto alla vaccinazione in merito ad eventuali modificazioni dello stato di salute intercorse dopo la somministrazione della prima dose, ivi compresi eventuali reazioni avverse o effetti collaterali, da annotarsi nella scheda anamnestica».

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
AstraZeneca fino a 65 anni, tranne che per soggetti estremamente vulnerabili. La circolare del Ministero
Il Ministero della Salute ha pubblicato la circolare ufficiale che abilita l'uso del vaccino AstraZeneca anche per soggetti fino ai 65 anni e con possibilità di aggravamento della malattia, esclusi solo i soggetti particolarmente vulnerabili
Caos AstraZeneca e varianti, l’Uk pensa di mischiare le dosi. Che succede? Ne parliamo con l’esperta del Cnr
Facciamo chiarezza con Barbara Illi, ricercatrice Cnr. Perché il Sudafrica ha sospeso il vaccino AstraZeneca e cosa significa "non protegge dalle forme leggere"? Si possono mischiare i richiami di vaccino come sta facendo il Regno Unito? Le varianti di Covid-19 ci costringeranno a ricominciare i vaccini da capo?
Covid-19, scoperta in Sudafrica variante del virus ancora più contagiosa
Una nuova mutazione del coronavirus è stata individuata nel Regno Unito proveniente dal Sudafrica
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 26 febbraio, sono 113.025.730 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.507.803 i decessi. Ad oggi, oltre 221,80 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata da...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolta con un d...
Professioni Sanitarie

Osteopati, raggiunto l’accordo per la definizione del profilo professionale ma manca il decreto attuativo

Sciomachen (ROI): «Il Miur istituirà il percorso di laurea triennale in osteopatia. A completare l’iter verso il riconoscimento tra le professioni sanitarie sarà, poi, l’equipollenza dei titoli...
di Isabella Faggiano